Carrozze a vapore per le strade ordinarie

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Anonimo

1836 C Indice:Carrozze a vapore per le strade ordinarie.djvu Trazione termica Testi scientifici Carrozze a vapore per le strade ordinarie Intestazione 7 gennaio 2012 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
[p. 1 modifica]

Carrozze a vapore per le strade ordinarie.


Lettere di Brusselles si sprimono come segue intorno alla carrozza a vapore del meccanico Dietz di quella città.

“Il Rimorchiatore Dietz è partito dal sobborgo di Lacken il 28 di gennaio a mezzogiorno, tirandosi dietro un carrettone ed una diligenza piena di gente. Esso passò, senza il menomo inconveniente, la porta di Lacken, si diresse verso il baluardo botanico e corse d’un solo tratto, con una rapidità che superò ogni aspettazione, sino alla specola. Giunto a quell’altezza, il signor Dietz mutò in un attimo il moto delle ruote, e ritornò d’un volo sino al palazzo del re, ove si fermò fra le grida di Evviva il re! Si moderò quindi la rapidità del moto, e la corsa fu continuata sino alla camera dei rappresentanti, ove si fece un’altra fermata di alcuni momenti. I signori deputati attestarono al sig. Dietz la piena loro soddisfazione di quella piena prova del buon esito d’un’intrapresa di cui furono essi i primi protettori. Dopo di che il Rimorchiatore ripigliò il suo viaggio e scese i baluardi, colle ruote arrembate.

Ad onta del cattivo tempo grande era la folla accorsa a vedere questo sperimento, per cui è ora evidente potersi con síffatto Rimorchiatore eseguire ogni graduato movimento dal passo più lento sino alla celerità di 5 leghe all’ora, potersi salire e scendere le alture, e quel che più importa, potersi dar di volta con tutto il convoglio.

Dopo risultamenti di tal fatta, non v’ha più dubbio alcuno che l’uso delle carrozze a vapore sulle strade ordinarie non sia per divenir generale fra breve, e sarebbe questo l’ultimo trionfo della potenza del vapore qual forza motrice: tutte le difficoltà annesse allo stabilimento di rotaie a livello, di più ampie leggi di espropriazione ecc. sarebbero con ciò evitate, nè altro più rimarrebbe che di migliorare le strade ordinarie; ed a questo riguardo abbiamo da gran tempo nei dintorni di Coblenza un modello degno di essere imitato. Una strada come quella alla Mac — Adam risponderebbe a tutte le esigenze delle carrozze a vapore senza incagliare la circolazione delle vetture antiche. A’ dì nostri abbiamo già veduto tante cose che ci pareano testè impossibili: perchè dubiteremmo di avere a vedere carrozze a vapore andare e venire su buone strade? La cosa non è più, dopo il fatto del sig. Dietz, un problema.„