Che si farà di questa ampia Antonina

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giambattista Felice Zappi

C Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Intestazione 8 novembre 2016 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime dell'avvocato Gio. Batt. Felice Zappi e di Faustina Maratti sua consorte

[p. 23 modifica]

XLIX.1


Che si farà di questa ampia Antonina
     Mole, che il campo ornò di Marte, ed ora

[p. 24 modifica]

     (Grazie a chi regna e il secol nostro onora )
     Si toglie a oscura ignobile ruina?
5S’innalzi, ove la fronte alma e divina
     Il Sol che nasce al Laterano indora,
     E veggia il Pellegrin che il tempo adora
     Che vive ancor la maestà Latina
Poi su la cima aureo Colosso industre
     10Ergasi a lui che impera; e incida questi
     Carmi la Fama appiè del marmo illustre:
Ceda Augusto a Clemente: ei dalla guerra
     Il Lazio, ma dall’alte ire celesti
     Tutta Clemente assicurò la Terra.

Note

  1. Per la Colonna Antonina.