Come tenera madre, a cui dolente

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pompeo Figari

Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Come tenera madre, a cui dolente Intestazione 15 dicembre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Pompeo Figari


[p. 170 modifica]

VII


Come tenera madre, a cui dolente
     Infermo fanciullin chiede quell’esca,
     Cui s’egli ottien, si può temer che cresca
     A gran passi maggiore il mal presente;
5Pur tra’ pianti di lui cieca sua mente
     Non prevede qual danno indi gli accresca,
     E con quel cibo al fin, che sì l’adesca,
     Mentre il consola, al suo morir consente:
Così a l’egro mio cuore, il cui pensiero
     10Vaga Ninfa in bramar pose sua sorte,
     Io pur toglier vorrei cibo sì fiero,

[p. 171 modifica]

Ma nel folle desìo questo è sì forte,
     Che, poichè in van più contraddirgli io spero,
     Ahi che a la sua consento e a la mia morte!