Dell'Universo al glorioso pondo (Manfredi)

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Eustachio Manfredi

D Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Dell’Universo al glorioso pondo Intestazione 23 aprile 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Eustachio Manfredi


[p. 255 modifica]

II1


Dell’Universo al glorioso pondo
     Volgi, deh volgi un guardo, o gran Clemente;
     E vedi come lieto, e riverente
     In Te sol miri, e da Te penda il Mondo.
5Ecco a’ tuoi piedi Italia, e il bel fecondo
     Clima d’Europa, e il suol freddo, e l’ardente,
     Ecco a’ tuoi piè qual più remota Gente
     Da noi divide o Monte, o Mar profondo:
Ed ecco a’ piedi tuoi chinar l’ancella
     10Fronte Regi, e monarchi; e ognun Te degno
     Rege di loro, e Te Monarca appella.
D’Arcadia ancor ( deh non aver a sdegno
     Sì poca gloria, che tua gloria è anch’Ella)
     D’Arcadia ecco a’ tuoi piè l’agreste Regno.

  1. Coronale alla Santità di Nostro Signore Papa Clemente XI.