Favole di Esopo/Dell'Aquila, dello Sparviero, e del Nibbio

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Dell'Aquila, dello Sparviero, e del Nibbio

../Di una Moglie, ed un Marito ../Di un Pazzo IncludiIntestazione 30 dicembre 2017 100% Da definire

Esopo - Favole di Esopo (Antichità)
Traduzione dal greco di Giulio Landi (1545)
Dell'Aquila, dello Sparviero, e del Nibbio
Di una Moglie, ed un Marito Di un Pazzo
[p. 237 modifica]

Dell’Aquila, dello Sparviero, e del Nibbio. 258.


Un Sparviero, ed il Nibbio vennero in contesa dinanzi all’Aquila chi di loro fosse più nobile. Il Nibbio lodava la sua fortezza, e velocità. Aspettando la sentenza dell’Aquila; ella disse: Andate a Caccia; e chi mi porterà miglior preda, giudichèrò esser più Nobile. Il Nibbio prese un [p. 238 modifica]Sorcio, e lo Sparviero una Colomba, e l’Aquila disse. Tanto lo Sparviero è più nobile, è prestante del Nibbio, quando la Colomba è più nobile, e prestante del Sorcio.

Sentenza della favola.

Avvertisce la favola, che gli uomini hanno da’ stimarsi da’ loro fatti, e non dal corpo giudicarli.