Le poesie di Catullo/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../55

../57 IncludiIntestazione 7 settembre 2010 100% poesie

Gaio Valerio Catullo - Poesie (I secolo a.C.)
Traduzione dal latino di Mario Rapisardi (1889)
56
55 57
[p. 55 modifica]

Buffa e ridicola la scena è in guisa,
     Che le tue merita più grasse risa.

Quanto a Valerio tu vuoi del bene,
     Catone, ascoltami, rider conviene.

5Il caso è proprio buffo: testè
     Un ragazzaccio sorpresi, che

[p. 56 modifica]


Ad una femmina in ogni modo
     Affaticavasi piantare il chiodo;

Ma io ghermendolo, me ’l caccio sotto,
     10E, grazie a Venere, gl’insegno il trotto.