Pagina principale/Citazioni

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Gestione delle citazioni nella Pagina principale

Nuvola filesystems folder blue open.png Categoria: Pagina principale Pagina principale Nuvola apps noatun.png Gestione della Pagina principale Nuvola apps noatun.png Citazioni

In questa pagina è possibile visualizzare, modificare e proporre citazioni che appaiano periodicamente nel riquadro Citazioni della Pagina principale.
In esse appare una citazione presente su Wikiquote relativa a Biblioteche, libri, lettura, insomma allo spirito che anima Wikisource.

N.B. I cambiamenti apportati alle sezioni di questa pagina saranno visibili immediatamente sul portale!

Per proporre una nuova citazione[modifica]

Procedi seguendo questa linea guida:

  • Il testo deve provenire da un autore presente su Wikiquote. esso deve avere una chiara indicazione della fonte.
  • L'autore della citazione deve essere presente su Wikisource.
  • Il testo deve avere un contenuto suggestivo riguardante Libri, Biblioteche, Lettura, la transizione dal cartaceo al digitale, insomma lo spirito che anima Wikisource.
  • Il testo dovrebbe (ma non è un obbligo) essere presente anche qui su Wikisource.

Come preparare il testo[modifica]

In primo luogo cerca su Wikiquote una citazione interessante.

Se invece trovi una citazione interessante su fonte cartacea abbi cura di aggiungerla su Wikiquote e poi riportala qui.

Schema[modifica]

Il canovaccio da copiare e rielaborare per creare una nuova sezione è il seguente:

==#==
<section begin=# /> {{Citazione|TestoCitazione|[[Autore:AutoreCitazione|]], ''TitoloOpera''}}<small>[[q:AutoreCitazione|Altre citazioni]] su [[Wikisource:Wikiquote|Wikiquote]]</small>
<section end=# />

In esso

  • Sostituisci "#" con il numero successivo a quello dell'ultima sezione di questa pagina
  • Sostituisci "TestoCitazione con il testo della citazione trovata.
  • Sostituisci "AutoreCitazione" con il nome della pagina dell'autore come compare su Wikisource.
  • Sostituisci "TitoloOpera" con il titolo della fonte da cui è tratta la citazione. Se presente su Wikisource collegala

Le sezioni sottostanti sono applicazione di questo canovaccio e possono servirti come modello

Domande?[modifica]

Se hai domande, dubbi, proposte o necessiti di chiarimenti lascia un messaggio nella pagina di discussione o chiedi lumi a qualche amministratore.


1[modifica]

Leggere, come io l'intendo, vuol dire profondamente pensar.

Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere

Altre citazioni di Vittorio Alfieri su Wikiquote

2[modifica]

La scoperta della scrittura avrà l'effetto di produrre la dimenticanza nelle anime che l'impareranno, perché, fidandosi della scrittura, queste si abitueranno a ricordare dal di fuori mediante segni estranei, e non dal di dentro e da sé medesime.

Platone, Fedro

Altre citazioni di Platone su Wikiquote

3[modifica]

I libri ci offrono un godimento molto profondo, ci parlano, ci danno consigli e ci si congiungono, vorrei dire, di una loro viva e penetrante familiarità.

Francesco Petrarca, Epistole familiari

Altre citazioni di Francesco Petrarca su Wikiquote

4[modifica]

La lettura dei buoni libri è come una conversazione con gli uomini più illustri dei secoli passati.

Cartesio, Discorso sul metodo

Altre citazioni di Cartesio su Wikiquote

5[modifica]

Le parole sono per i pensieri quel che è l'oro per i diamanti: necessario per metterli in opera, ma ce ne vuol poco.

Voltaire, Le sottisier

Altre citazioni di Voltaire su Wikiquote

6[modifica]

Da tante cose dipende la celebrità de' libri!

Manzoni, I promessi sposi, Capitolo XXXIII

Altre citazioni di Alessandro Manzoni su Wikiquote

7[modifica]

Il world wide web ha le potenzialità per svilupparsi in un'enciclopedia universale che copra tutti i campi della conoscenza e in una biblioteca completa di corsi per la formazione.

Richard Stallman, L'Enciclopedia Universale Libera e le risorse per l'apprendimento

Altre citazioni di Richard Stallman su Wikiquote

8[modifica]

C'era come la sensazione che mentre gli uomini vanno e vengono, nascono e muoiono, i libri invece godono di eternità. Un libro, quand'anche lo si distrugga con metodo, è probabile che un esemplare comunque si salvi e preservi la sua vita di scaffale, una vita eterna, muta, su un ripiano dimenticato in qualche sperduta biblioteca a Reykjavik, Valladolid, Vancouver.

Amos Oz, Una storia di amore e di tenebra, traduzione di E. Loewenthal, Feltrinelli

Altre citazioni di Amos Oz su Wikiquote


9[modifica]

In una qualche data tra oggi e Star Trek, tutta quella roba finirà nel computer. Nessuno mette mai in discussione il fatto che tutti i libri scritti durante tutta la storia umana siano nel computer dell'Enterprise, ma nessuno si domanda mai come ci siano arrivati. Noi siamo quelli che ce li mettono dentro.

Michael Hart, citato in "HyperTrek" di Luigi Rosa