Pensieri di varia filosofia e di bella letteratura/2645

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Pagina 2645

../2644 ../2646 IncludiIntestazione 5 dicembre 2015 100% Saggi

2644 2646

[p. 351 modifica] [p. 352 modifica]


*   << Se l’uomo fuori della naturale puritade, allora pecca. Servando dunque la nostra condizione e virtú, bastiti, o uomo, lo naturale ornamento, e non mutare l’opera del tuo Creatore, perocché volerla mutare è un guastare.>>Vite de’ Santi Padri, parte I, capitolo 9, fine, pag. 25, e son degne d’esser vedute anche le cose precedenti a queste parole. Le quali sono in bocca di Sant’Antonio, e nella sua Vita, il cui testo originale greco è di Sant' Atanasio. (Recanati - Roma, Novembre 1822).


*   La storia greca, romana ed ebrea contengono le reminiscenze delle idee acquistate da ciascuno nella sua fanciullezza. Ciascun nome, ciascun fatto delle dette storie, e massime i principali e piú noti, ci richiamano idee quasi primitive per noi, e sono in certo modo legati alla storia della vita e della fanciullezza massimamente,