Piccola pianta, che si scorge appena

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Niccolò Forteguerri

P Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Piccola pianta, che si scorge appena Intestazione 25 febbraio 2018 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Niccolò Forteguerri


[p. 184 modifica]

II


Piccola pianta, che si scorge appena,
     Nasce dentro di noi l’empio sospetto:
     Ma presto cresce, e tal seco ombra mena,
     Che tutt’oscura il chiaro almo intelletto.
5Nè per troncar di rami alla serena
     Luce del Vero ei può dar più ricetto,
     Se Ragion con possente eccelsa lena
     Tutto non spezza l’albor maledetto.
E ad una ad una non isvelle, e toglie
     10Le maligne radici, ed arde a un tratto
     Col lor tronco, coi rami, e con le foglie:
Ed in cenere poi così disfatto
     In mar nol getta, acciò più non germoglie.
     Tanto ci vuol, perch’egli muoia affatto!