Poichè salisti, ove ogni mente aspira

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Francesco De Lemene

P Indice:Zappi, Maratti - Rime I.pdf Sonetti Letteratura Poichè salisti, ove ogni mente aspira Intestazione 26 ottobre 2019 75% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT


Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti d'alcuni arcadi più celebri/Francesco da Lemene


[p. 227 modifica]

II


Poichè salisti, ove ogni mente aspira,
     Donna, in me col mio duolo mi contento:
     Anzi più forsennato in me non entro,
     Che cercandoti ancor l’Alma delira.
5Ben di lassù, come il mio eor sospira,
     Senza chinar lo sguardo, il vedi dentro
     A quell’immenso indivisibil centro,
     Intorno a cui l’Eternità si gira.
Ma perchè di quell’Alme in Dio beate
    10Affetto uman non può turbar la pace,

[p. 228 modifica]

     Il mio dolor non ti può far pietate.
Pur m’è caro il dolor, che sì mi sface:
     Che se tu il miri in quella gran Beltate
     Senz’esser cruda, il mio dolor ti piace.