Rime (Vittoria Colonna)/Sonetto CII

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetto CII

../Sonetto CI ../Sonetto CIII IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

Sonetto CI Sonetto CIII


SONETTO CII

Vid’io la cima, il grembo, e l’ ampie falde
   Del monte altier, che ’l gran Tifeo nasconde,
   Fiammeggiar liete, e le vezzose sponde
   Del lito bel, di lumi ornate e calde.
Per le tue glorie, che fien chiare e salde,
   Mentre stabil la terra, e mobil l’ onde
   Vedran, senza timor d’ esser seconde,
   Sicchè tal piaga il mondo unqua risalde.
Ovunque mi volgea, trionfo novo
   Scorgea per l’ opre degne, e tutt’ intorno
   Dell’ alto tuo valor lodi immortali.
Nè questo, Signor mio, fu solo un giorno,
   Ma gli anni tuoi sì ben disposti io trovo,
   Che nel gran merto i dì fur tutti uguali.