Rime (Vittoria Colonna)/Sonetto CIV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetto CIV

../Sonetto CIII ../Sonetto CV IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

Sonetto CIII Sonetto CV


SONETTO CIV

Se l’ empia invidia asconder pensa al vostro
   Lume, mio Sol, un raggio, allora allora
   Di sette altri maggior v’ adorna e onora,
   Quasi nova Idra, e bella al secol nostro.
Con chiare voci, e con purgato inchiostro
   Ogni spirto gentil, finchè l’ Aurora,
   Dove ’l Sol cade, il lume eterno adora,
   Com’ idol sacro, o divin raro mostro.
E quel cieco voler, che non intende
   L’ altiera luce, u’ più celar la crede,
   Più la discopre, e se medesmo offende.
L’ occhio all’ oggetto bel conforme il vede
   Sempre più chiaro; onde per voi s’ accende
   A virtù il buono, e ’l suo contrario cede.