Rime (Vittoria Colonna)/Sonetto CV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sonetto CV

../Sonetto CIV ../Sonetto CVI IncludiIntestazione 31 agosto 2009 75% Poesie

Sonetto CIV Sonetto CVI


SONETTO CV

Se quel superbo dorso il monte sempre
   Sostien, perch’ aspirare al Ciel gli piacque,
   Da peso e fuoco oppresso, e cinto d’ acque
   Arde, piange, e sospira in varie tempre;
E’ degno, che ’l passato duol contempre
   Il presente gioir; che Tifeo nacque
   Per alte imprese, e a forza in terra giacque:
   Non convien bel desir morte distempre.
Or gli dà il frutto la smarrita speme,
   Da cui può aver sì lunga e chiara istoria,
   Che compensi il piacer l’ avute pene.
Non cede il carco, che felice il preme,
   (Se nei spirti divini è vera gloria)
   A quel, che ’l vecchio Atlante ancor sostiene.