Saul/Atto quinto/Scena IV

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Atto quinto

SCENA IV

../Scena III ../Scena V IncludiIntestazione 15 gennaio 2015 100% Teatro

Atto quinto - Scena III Atto quinto - Scena V

[p. 85 modifica]

SAUL, MICOL, ABNER


CON POCHI SOLDATI FUGGITIVI


ABNER

Oh re infelice!... Or dove,
Deh! dove corri? Orribil notte è questa.

SAUL

Ma, perchè la battaglia?...

ABNER

Di repente,
Il nemico ci assale: appien sconfitti
5 Siam noi....

SAUL

Sconfitti? E tu fellon, tu vivi?

ABNER

Io? per salvarti vivo. Or or qui forse
Filiste inonda: il fero impeto primo
Forza è schivare: aggiornerà frattanto,
Te più all'erta quassù, fra i pochi miei,
10 Trarrò....

SAUL

Ch’io viva, ove il mio popol cade?

MICOL

Deh! vieni.... Oimè! cresce il fragor: s’inoltra....

[p. 86 modifica]
SAUL

Gionata,... e i figli miei,... fuggono anch’essi?
Mi abbandonano?...

ABNER

Oh cielo!... I figli tuoi,...
No, non fuggíro.... Ahi miseri!...

SAUL

T’intendo:
15 Morti or cadono tutti....

MICOL

Oimè!... I fratelli?...

ABNER

Ah! più figli non hai.

SAUL

— Ch’altro mi avanza?...
Tu sola omai, ma non a me, rimani. —
Io da gran tempo in cor già tutto ho fermo:
E giunta è l’ora. — Abner, l'estremo è questo
20 De’ miei comandi. Or la mia figlia scorgi
In securtà.

MICOL

No, padre; a te dintorno
Mi avvinghierò: contro a donzella il ferro
Non vibrerà il nemico.

SAUL

Oh figlia!... Or, taci:
Non far, ch’io pianga. Vinto re non piange.

[p. 87 modifica]

25 Abner, salvala, va: ma, se pur mai
Ella cadesse infra nemiche mani,
Deh! non dir, no, che di Saulle è figlia;
Tosto di’ lor, ch’ella è di David sposa;
Rispetteranla. Va; vola....

ABNER

S’io nulla
30 Valgo, fia salva, il giuro; ma ad un tempo
Te pur....

MICOL

Deh!... padre... io non ti vo’, non voglio
Lasciarti....

SAUL

Io voglio: e ancora il re son io.
Ma già si appressan l’armi: Abner, deh! vola:
Teco, anco a forza, s’è mestier, la traggi.

MICOL

35 Padre!... e per sempre?...