Scienza in cucina e l'arte di mangiar bene/Fritti/207. Petti di pollo alla scarlatta

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Fritti
207. Petti di pollo alla scarlatta

../206. Pollo dorato II ../208. Pollo alla cacciatora IncludiIntestazione 9 luglio 2013 75% letteratura

Fritti - 206. Pollo dorato II Fritti - 208. Pollo alla cacciatora

Da un petto di cappone o di una grossa pollastra potrete cavare sei fette sottili, che in un pranzo basteranno per quattro o cinque persone. Cuocetele col burro e conditele con sale e pepe.

Fate una balsamella con: burro, grammi 20; farina, grammi 40; latte, decilitri 2.

Quando è cotta uniteci grammi 50 di lingua salata tritata fine con la lunetta e, diaccia che sia, spalmate con la medesima i petti di pollo da tutte le parti. Tuffateli poi nell’uovo frullato, un solo uovo sarà sufficiente, panateli e rosolateli nel burro o nel lardo alla sauté, e serviteli con spicchi di limone