Definizione della Bellezza

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
greco

Anonimo Antichità D 1824 Angelo Maria Ricci Indice:Le odi di Anacreonte e di Saffo.djvu Poesie letteratura Definizione della Bellezza Intestazione 7 settembre 2011 100% Poesie

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT

Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Le odi di Anacreonte e di Saffo


[p. 147 modifica]

DEFINIZIONE DELLA BELLEZZA


Da un Frammento.


È la bellezza
     Che il cor ne infiamma,
     Celeste fiamma,
     4Sottil vapor.
     Altri la credono
     La fiamma pura,
     Onde Natura
     8Piacque ad Amor.

Luce vaghissima
     Altri la vuole,
     Che pria del Sole
     12Nel ciel brillò.
     Altri l’essenza
     De’ gigli Eoi,
     Che sovra noi
     16L’Alba versò.

[p. 148 modifica]


Altri il collirio,
     Di cui s’infiora
     La bionda Aurora
     20Le gote e il crin.
     Altri aromatica
     Soave orezza,
     Che dolce olezza
     24In sul mattin.

Altri del fulmine
     Lenta scintilla;
     Altri favilla
     28Del primo amor.
     Altri pellucida
     Fiammella viva,
     Che circoscriva
     32Fra l’ombre i fior...

Ma la bellezza
     Che cosa è mai?...
     Se tu noi sai
     36Lide, e chi ’l sa.
     Dillo... Ed ingenuo
     Poi, se il permetti,
     Dirò gli effetti
     40Di tua beltà.