Discussione:Credo di Nicea-Costantinopoli

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Informazioni sulla fonte del testo
Credo di Nicea-Costantinopoli
Edizione 
Catechismo della Chiesa Cattolica,
Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana, 1992, p. 61
Fonte 
Cartacea, ma copia online presente presso vatican.va
Primo contributo di  OrbiliusMagister
SAL 
SAL 75% 75%.svg (1 settembre 2014)
  • Fonte: fonte indicata e attendibile
  • Completezza: testo completo
  • Formattazione: testo formattato correttamente
  • Riletture: testo da rileggere
Riletto e corretto da 
Riccardov
Progetto di riferimento 
cristianesimo


Filioque[modifica]

Non è corretto presentare il testo del Credo così com'è adesso, ovvero come formulato dalla chiesa cattolica, spacciandolo per l'originale formula elaborata al Primo Concilio di Costantinopoli (381). Infatti tale formula era priva dell'aggiunta [procede dal Padre] e dal Figlio, aggiunta che compare solo ed esclusivamente nella liturgia occidentale, sotto la giurisdizione di Roma, dopo il Concilio di Toledo del 589, e fermamente rigettata da tutte le altre quattro Sedi Apostoliche (Costantinopoli, Antiochia, Gerusalemme ed Alessandria... allora non vi era ancora divisione tra cattolici ed ortodossi). E' quindi corretto ai fini di un'obiettiva, giusta ed imparziale informazione specificare quanto meno sotto forma di nota il fatto che quell'aggiunta non fa parte del testo Costantinopolitano originale ma è successiva e legata al solo cattolicesimo romano.

--Konstantinos XI Palaiologos (disc.) 13:51, 6 giu 2011 (CEST)

Intanto grazie per questa discussione, in cui i termini della questione sono chiariti anche ai non addetti ai lavori.
Nel merito della tua obiezione il problema della formulazione è da discutere ed esporre nella voce enciclopedica relativa al testo, e il collegamento a Wikipedia è stato posto proprio a tale scopo. Quanto al testo nudo e crudo, una volta riportato il testo esattamente come compare nella fonte (tra l'altro con il titolo con cui in essa compare) lo scopo del progetto (l'informazione obiettiva, appunto) è raggiunto. In questa pagina trovi le ragioni per cui non accettiamo, a meno che non siano già presenti nella fonte, altre annotazioni degli utenti.
In pratica qui nessuno spaccia nulla di diverso da quello che spaccia la fonte riportata, e cambiare quello che la fonte riporta non è la soluzione. questo non toglie che possa essere pubblicata una variante del testo (infatti il link Credo è una pagina di disambiguazione): nulla cioè impedisce di pubblicare un'altra fonte edita e libera da copyright in cui compaia la formula senza il filioque.
P.S. Devo ringraziare ulteriormente perché, sfogliando la fonte cartacea, mi sono accorto che il titolo della formula non è Simbolo di Nicea-Costantinopoli, ma Credo di Nicea-Costantinopoli. - εΔω 15:19, 6 giu 2011 (CEST)