Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume II (1857).djvu/495

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

delle materie 475
— Aggravandosi le strettezze e la malattia di Colombo, il Re gli fa proporre in iscambio de’ suoi diritti nelle Indie, un picciol feudo ed una pensione in Castiglia. — Nobile rifiuto dell’Ammiraglio. — Arrivo della principessa dona Juana, erede della Castiglia. — Ripigliando speranza, Colombo manda a incontrarla Don Bartolomeo. — Graziosa accoglienza fatta all’Adelantado. — Guasti irremediabili della malattia di Cristoforo Colombo. ||
 269
IX. — La malattia di Colombo aggrava. — Egli riconosce che si approssima la sua fine: depone il suo testamento olografo nelle mani del notaro della Corte. — — Errore degli storici e dei biografi intorno alla data di questo testamento e delle disposizioni relative a dona Beatrice Enriquez. — Ultimi sacramenti dati all’Ammiraglio. — Sue supreme paroIe. — Sua morte avvenuta il giorno dell’Ascensione. — Viaggi postumi dell’Ammiraglio ||
 308
X. — Errore sistematico ed errore tradizionale dei biografi di Colombo. — Vita privata dell’Ammiraglio. — Sua scienza, suo stile, suo amore della natura. — Vita pubblica di Colombo, modello per gli amministratori. — Suo carattere provvidenziale. — Sua missione cristiana, e sue relazioni colla Chiesa. — Sue affinità spirituali. — Del maraviglioso e del mitico nella vicende della sua vita. — La leggenda di san Cristoforo. — Relazioni di Colombo coi Patriarchi, i Profeti, gli Apostoli. — Parallelo tra Mosè e Colombo. — Santità di Cristoforo Colombo. — Testimonianza che l’Altissimo rese al suo messaggero. — Miracoli di una Croce piantata da questo gran servo di Dio ||
 329
XI. — I nemici di Colombo guiderdonati. — Don Juan di Fonseca patriarca delle Indie. — Richiami di Don Diego Colombo, sue istanze inutili al Re. — Intervento dell’amore.— Il duca d’Alba, cugino germano di Ferdinando, protegge don Diego. — Don Diego Colombo sposa dona Maria di Toledo, nipote del duca d’Alba e cugina del Re. — Diego è mandato alla Spagnola. — Don Juan di Fonseca gli suscita mille molestie. — Suoi imbarazzi, sue tribolazioni. — È richiamato; obbligato a difendersi. — Suoi processi, sue istanze, suoi viaggi, sua morte in mezzo a tai prove. — Discendenza di don Diego. — I fratelli di Colombo. — Don Fernando, secondogenito dell’Ammiraglio, e suo storico ||
 408
Gli Amici postumi di Cristoforo Colombo ||
 439
Altra lettera al Conte di Roselly de Lorgues del C. T. Dandolo ||
 455

fine dell’indice