Perir possa il tuo nome, Baia, e il loco

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Giovanni Boccaccio

XIV secolo Indice:Le Rime di Cino da Pistoia.djvu sonetti Letteratura Perir possa il tuo nome, Baia, e il loco Intestazione 21 giugno 2020 100% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Rime scelte di poeti del secolo XIV/Giovanni Boccacci


[p. 297 modifica]

     Perir possa il tuo nome, Baia, e il loco;
Boschi selvaggi le tue piagge sièno;
E le tue fonti diventin veneno,
4Nè vi si bagni alcun molto nè poco;
     In pianto si converta ogni tuo gioco,
E suspetto diventi il tuo bel seno
A’ naviganti; il nuvolo e ’l sereno
8In te riversin fumo solfo e fuoco:
     Chè hai corrotto la più casta mente
Che fosse in donna colla tua licenza,
11Se il ver mi disser gli occhi, non è guari;
     Laonde io sempre viverò dolente,
Come ingannato da folle credenza.
14Or foss’io stato cieco non ha guari!