Dalle dita al calcolatore/Bibliografia

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
BIBLIOGRAFIA

../Cronologia ../Indice IncludiIntestazione 22 gennaio 2016 100% Da definire

Cronologia Indice
[p. 280 modifica]

BIBLIOGRAFIA






GEORGES IFRAH, Storia universale dei numeri, Mondadori-CDE 1985

L’autore vi espone con molta competenza e con ricchissima documentazione l’origine, l’evoluzione, i principi ed i problemi dei sistemi di numerazione di tutto il mondo. L’ultimo capitolo è dedicato all’origine delle cifre che usiamo attualmente. L’apparato iconografico è eccezionale. È un’opera accessibile a tutti.


ETTORE PICUTTI, Sul numero e la sua storia, Feltrinelli 1977

Dopo aver presentato l’origine dei numeri, l’autore illustra ampiamente i sistemi numerici non decimali, le antiche operazioni aritmetiche ed il calcolo sull’abaco; quindi passa in rassegna le questioni relative alla natura del numero ed ai problemi che fin dall’antichità hanno impegnato i matematici: terne pitagoriche, radici, potenze, teoremi vari. Moltissime illustrazioni.


CARL B. BOYER, Storia della matematica, Mondadori-CDE 1986

È una rassegna completa della matematica e dei suoi problemi dalle origini fino al XX secolo. Molto spazio è dedicato alla descrizione delle opere dei più importanti matematici. L’autore mette “in chiara luce le idee che ‘stanno sotto’ agli sviluppi tecnici, esponendole in modo accessibile a chi abbia una cultura di livello liceale; a tale [p. 281 modifica]scopo impiega in modo brillante, descrizioni semplici per illustrare concetti difficili” (dalla Prefazione). Moltissime illustrazioni.


RUDOLF ARNHEIM, II pensiero visivo, Einaudi, paperbacks 47, 1974

In questo libro viene presentata una ipotesi di correlazione tra le capacità visive della nostra specie e le sue capacità di pensiero astratto; il libro è scritto in maniera abbastanza piana e può essere letto anche da non specialisti, che siano interessati a queste problematiche.


G.P. CESERANI, I falsi adami, Feltrinelli, u.e., 1969

Libro facile e piacevole che presenta la storia degli automi, correlando la loro utilizzazione con le condizioni socio-ambientali delle diverse epoche. Anche se risale al 1969, è interessante per le idee e gli spunti che presenta.


SEYMOUR PAPERT, Mindstorms, Emme 1984

Questo libro costituisce il “manifesto” del movimento LOGO in tutto il mondo; l’autore vi presenta la sua proposta corredandola di ampie riflessioni pedagogiche e socio-culturali. È importantissimo per i lettori interessati ai temi della pedagogia.


H. ABELSON - A. DI SESSA, La geometria della tartaruga, Muzzio 1986

Testo specialistico nel quale vengono presentati gli sviluppi della geometria della tartaruga. Richiede il possesso di notevoli conoscenze matematiche.


W.H. GLENN - D.H. JOHNSON, Strumenti per calcolare, Zanichelli 1965

Semplice manualetto dedicato alle scuole dell’obbligo, redatto in maniera molto chiara e ricco di notizie ed informazioni precise. Se ne consiglia la lettura a chiunque voglia conoscere da vicino alcuni dei più importanti metodi di calcolo citati nel nostro lavoro.


AA.VV., Dalla selce all’elettronica, Le Scienze (letture da), 1978

È una raccolta di articoli pubblicati dalla rivista LE [p. 282 modifica]SCIENZE. Presenta un notevole interesse per la documentazione e per la ampiezza degli argomenti trattati. Il tema unificante è la storia della tecnologia in generale.


LE SCIENZE: numeri di nov. 1984, ott. 1985, sett. 1986.


LE SCIENZE QUADERNI: numeri 14 del 3/84, 18 dell’11/84 e 25 del 9/85.

Contengono articoli sugli argomenti affrontati nel libro.


Altri testi consultati


Claude Lévi-Strauss, La vita familiare e sociale degli Indiani Nambikwara, Einaudi 1982


Claude Lévi-Strauss, Razza e storia, Einaudi 1967


Lucien Lévy-Bruhl, La mentalità primitiva, Einaudi 1981


Tobias Dantzig, Il Numero. Linguaggio della scienza, La Nuova Italia 1985


Helmut Uhlig, I Sumeri, Garzanti 1982


Storia Universale Illustrata, Fabbri 1970


Tullio De Mauro, Guida all’uso delle parole, Editori Riuniti 1980


Plutarco, Vite parallele, 2° vol., Mondadori 1981


Tito Lucrezio Caro, La Natura, BUR 1986


Stanley Wolpert, La civiltà indiana, Bompiani-CDE 1985


Francesco Ricci, Tesoro Aritmetico, Urbino 1667


Fra Bartolomé de Las Casas, La leggenda nera (Apologetica Historia), Feltrinelli 1972 [p. 283 modifica]


L.S. Vygotskij - A.R. Lurija, La scimmia, l’uomo primitivo, il bambino, Giunti 1987


Giacomo Devoto, Il linguaggio d’Italia, BUR 1977


Federico Arborio Mella, La civiltà araba, Mursia-CDE 1986


Claudio Tolomeo, Tetrabiblos, Arktos 1979


Charles Singer, Breve storia del pensiero scientifico, Einaudi 1982


Laura Conti - Cesare Lamera, Tecnologia dalle origini al 2000, Mondadori 1982


Franco Agostini, Giochi logici e matematici, Mondadori-CDE 1984


Atlante storico, Garzanti 1975


Enciclopedia storica, Zanichelli 1975


Rosalie David, L’Egitto dei faraoni, Newton Compton 1984


AA.VV., Alla scoperta della matematica, Teti 1980


Ugo Enrico Paoli, Vita romana, Mondadori 1980


AA.VV., Dizionario di linguistica, Zanichelli 1979


C.W. Ceram, Civiltà sepolte, Einaudi 1978


C.W. Ceram, Civiltà al sole, Mondadori 1969


Platone, Opere complete, Laterza 1984


Georges Radet, Alessandro il Grande, Mondadori 1974


Luciano Canfora, La biblioteca scomparsa, Sellerio 1987