Guida del viaggiatore per la città e per li dintorni di Trento/V. Superiorità locali, distrettuali, circolari e diocesane residenti in Trento

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
V. Superiorità locali, distrettuali, circolari e diocesane residenti in Trento

../IV. Cose degne di particolare osservazione ../VI. Istituti pii IncludiIntestazione 4 dicembre 2015 100% Da definire

V. Superiorità locali, distrettuali, circolari e diocesane residenti in Trento
IV. Cose degne di particolare osservazione VI. Istituti pii
[p. 46 modifica]

V.

Superiorità locali, distrettuali, circolari e diocesane residenti in Trento.


1.º I. R. Capitanato circolare, Piazza delle Erbe N. 357. È composto di un [p. 47 modifica] capitano, quattro commissarj, un segretario, un cassiere, un protocollista, un registrante, un medico ed un ingegnere con un aggiunto, oltre gli impiegati di cancelleria, e di servizio.

2.° Magistrato politico-economico dell'i. r. città di Trento, e suo distretto, Contrada Larga N. 497, composto di un Podestà, due consiglieri, un segretario un attuario, un protocollista, due raggionieri, ed un ricevitore comunale, oltre i consiglieri onorari, la rappresentanza comunale, gli impiegati di cancelleria, ed i servi. L’arma del civico Magistrato è un’aquila colle ali distese.

3.° Ordinariato vescovile, Contrada S. Vigilio N. 378. È sotto l’immediata direzione di S. A. R. il Principe e Vescovo, il quale per lo più ne affida la cura al vicario generale da lui scelto, e dal governo confermato. Viene assistito da un sommo scolastico, e da varj consiglieri concistoriali. V’è un cancelliere, un segretario, e più attuarj.

4.° Congregazione di carità. Consta di un amministratore, un ragionato, e più scrittori, i quali dipendono da un [p. 48 modifica] consiglio composto di consiglieri, del quale ha la presidenza il Podestà, e vice -preside è un benemerito cittadino. Essa ha l'amministrazione e la direzione di tutti i luoghi pii, ad eccezione dell’istituto de’ trovatelli, e delle puerpere. Dietro la chiesa di S. Pietro N. 170.

5.° Uffizio del Monte santo, eretto di recente per lascito di Andrea Bassetti, Contrada Larga N. 5o8. È composto di un amministratore, e di un controllore, oltre il servo, e lo stimatore.

6.° I. R. Capo - Commissariato dirigente la Polizia, Contrada S. Maria Maddalena N. 1o3. V’è un solo Capo-Commissario dirigente con tre praticanti, oltre un conveniente numero di guardie.

7.° I. R. Tribunale Civile e Criminale di 1. Istanza, contiguo alla torre di Piazza grande N. 351. Consta di un preside, sei consiglieri, un protocollista di consiglio, un segretario, un protocollista degli esibiti, uno speditore, e tassatore ed un registrante, oltre gl’impiegati di cancelleria e di servizio. Esso è foro privilegiato per tutto il circolo, ed ordinario pel distretto. È pure prima istanza in oggetti cambiarj. [p. 49 modifica]

8.° I. R. Amministrazione distrettuale di finanza pei Circoli di Trento e di Roveredo, Contrada S. Marco N. 85. È costituita da un amministratore, che è attuale Consigliere Camerale, due commissari, un uffiziale, un praticante di concetto con annua gratificazione, oltre il personale di cancelleria ed i servi. A quest’Uffizio è unita una sezione di contabilità sotto la direzione di un uffiziale dirigente de’ conti.

9.° I. R. Uffizio Demaniale, Contrada S. Marco N. 85, diretto da un amministratore e due controllori, oltre il personale di cancelleria, e di servizio.

10.° I. R. Uffizio Forestale, S. Marco N. 85. È composto di un maestro forestale, un aggiunto ed un accesista.

11.° I. R. Cassa filiale pagatoria, S. Marco N. 85, composta di un cassiere, un controllore, un uffiziale ed un scrivano di controllo, oltre gli altri individui di cancelleria, e di servizio.

12.° I R. Magazzino, e Dispensa de Tabacchi, e Bolli, S. Marco N. 85, consta d’un magazziniere ed un controllore. [p. 50 modifica]

13.° I. R. Fabbrica Tabacchi, Borgo S. Martino N. 666. È composta di un direttore, di un controllore, due fabbricatori, un economo, un pesatore, e circa 4o individui che lavorano.

Pei num. 12.° e 13.° esiste a S. Marco N. 85 una propria confezione de’ conti diretta da un uffiziale dirigente de’ conti.

14.° I. R. Capo -Dogana, Contrada S. Marco N. 91. È fornita d’un capo-ricevitore, d’un controllore, un verificatore delle merci, ed un magazziniere, oltre il personale di cancelleria e di servizio.

15.° I. R. Uffizj di linea. Sono essi 5 presso le singole porte della città, e sono destinati all'esazione della steora generale di consumo.

16.° I. R. Ispettorato della guardia di Finanza, S. Marco N. 85, composta d’un ispettore e di guardie.

17.° I. R. Sotto - Ispettorato della guardia di Finanza, costituito da un sotto-Inspettore con guardie, S. Marco N. 91.

18.° I. R. Gendarmeria, Contrada Lunga N. 214. V’è un capitano, a cui sono soggetti i gendarmi nel circolo di Trento, e Roveredo, ed un forriere. [p. 51 modifica]

19.º I. R. Comando della piazza, Contrada S. Marco N. 88. È composto d’un comandante e d’un tenente.

20.º I. R. Uffizio di provvianda, Contrada Larga N. 498.

21.º I. R. Uffizio delle poste, Contrada S. Vigilio N. 378, composto di un Controllore, e di un Uffiziale, oltre gl’impiegati di cancelleria, e di servizio.

L’ora d’uffizio presso tutte le suddette autorità è dalle ore 9 alle 12 di mattina, e dalle ore 3 alle 6 di sera, ad eccezione del Magazzino tabacchi, e della Cassa filiale, che restano aperti dalle ore 8 antimeridiane fino alle 2 pomeridiane.