Salute manda lo tu' Buon Martini

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Cecco Angiolieri

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:Prati, Giovanni – Poesie varie, Vol. II, 1916 – BEIC 1901920.djvu sonetti Salute manda lo tu' Buon Martini Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
De’ guata, Ciampol, ben questa vecchiuzza Le gioi', ch'i' t'ho recate da Veneza
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta Sonetti (Cecco Angiolieri)
[p. 133 modifica]

CXLI

Iti nome altiui, descrive la vita rozza ed incivile, che si conduce in Germania

Salute manda lo tu’ Buon Martini,
Berto Rinier, de la putente Magna.
Sacci ch’i’ho cambiati i grechi fini
4a la cervugia, fracida bevagna,
e le gran sale e’ nobili giardini
a mosch’e a neve e a loto di montagna;
la buona usanza de li panni lini,
8ch’usar solea con voi, è la campagna.
Ben può’ far beffe di mia vita fella,
ché spesse volte siam senza tovaglia:
11sette siam, che mangiam per iscodella.
E non avem manti’ per asciugagli;
asciughianci al gheron de la gonnella,
14quando no’ siam ben unti di se vaglia.