Se 'l meo 'nnamoramento e fino core

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Iacopo da Leona

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti Se 'l meo 'nnamoramento e fino core Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

S'i' lasciat'ho, per far mia volontade A buona se' condotto, ser Chiavello
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta II. Ser Iacopo da Leona
[p. 35 modifica]

VIII

Non si lascerá piú ingannare da una donna leggera e incostante.

Se ’l meo ’nnamoramento e fino core
lungiamcnte fu tenuto ad inganno
per voi, die non curate el meo dolore
4e la pena, che quasi morto m’hanno,
non è piaciuto né piace ad Amore:
però mi ristora la perda e ’l danno,
novellamente m’ha tratto d’errore
8e m’ha ritornato en gioia l’afTanno.
Ché m’ha da voi, mala donna, diviso
e m’ha donato a tal, ch’a sé m’accoglie
11e mi dona sollazzo e gioco e riso.
Mai non m’inganneran piú vostre voglie
e’l vostro cor legger, ch’è ’nvoi assiso,
14si come sono in albero le foglie.