La cucina futurista/formulario futurista per ristoranti e quisibeve

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
formulario futurista per ristoranti e quisibeve

../i pranzi futuristi determinanti ../piccolo dizionario della cucina futurista IncludiIntestazione 1 dicembre 2015 100% Da definire

formulario futurista per ristoranti e quisibeve
i pranzi futuristi determinanti piccolo dizionario della cucina futurista
[p. 203 modifica]

oltre 80 formule di cucina futurista
sono già descritte nel capitolo
i pranzi determinanti


formulario
futurista
per ristoranti
e quisibeve


la dosatura sommaria di molte di queste formule non deve preoccupare ma bensì eccitare la fantasia inventiva dei cuochi futuristi i cui eventuali errori potranno spesso suggerire nuove vivande


[p. 205 modifica]

Decisone
(polibibita dell’aeropoeta futurista Marinetti)

1/4 di vino Chinato

1/4 di Rhum

1/4 di Barolo bollente

1/4 di sugo di Mandarino


Inventina
(polibibita dell’aeropoeta futurista Marinetti)

1/3 di Asti spumante

1/3 di liquore d’Ananas

1/3 di sugo d’Arancio gelato


Vivanda simultanea
(formula dell’aeropoeta futurista Marinetti)

Una gelatina di pollo per metà incastonata di quadrati di carne di giovane cammello cruda. [p. 206 modifica]strofinata con aglio e affumicata e per metà incastonata di sfere di carne di lepre stracotta nel vino.

Da mangiarsi, inaffiando ogni boccone di cammello con un sorso di acqua del Serino e ogni boccone di lepre con un sorso di Scirà (vino Turco, fatto di Mosto, senz’alcool).


Tavola parolibera marina
(formula dell’aeropoeta futurista Marinetti)

Sopra un mare d’insalata ricciutella, qua e là sparsa di frammenti di ricotta, naviga un mezzo melone d’acqua con a bordo un comandantino scolpito nel formaggio d’Olanda che dirige un equipaggio moscio abbozzato nella cervella di vitello cotta nel latte. A pochi centimetri dalla prora, uno scoglio di Panforte di Siena. Spruzzate la nave e il mare di cannella o pepe rosso.


Traidue
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Due fette rettangolari di pane: una spalmata di pasta d’acciughe, l’altra di pasta di bucce di mele tritate. Tra le due fette di pane: salame cotto. [p. 207 modifica]


Tuttoriso
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Riso bianco bollito così disposto: una parte al centro del piatto a forma di semisfera — un’altra parte attorno alla semisfera, a forma di corona. Al momento di servire in tavola versare sulla semisfera una salsa di vino bianco caldo legato con fecola e sulla corona una salsa di birra calda, rosso d’uovo e formaggio parmigiano.


Mare d’Italia
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Su di un piatto rettangolare si dispone una base formata da striscie geometriche di salsa di pomodori freschi e di spinaci passati in modo da creare una precisa decorazione verde e rossa. Su questo mare verde e rosso si pongono dei complessi formati da piccole cotolette di pesce lesso, fette di banana, una ciliegia e un frammento di fico secco. Ognuno di questi complessi è reso organico da uno stuzzicadenti che trattiene verticalmente i diversi elementi.


Carneplastico
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Il «Carneplastico» (interpretazione sintetica degli orti, dei giardini e dei pascoli d’Italia) è [p. 208 modifica]composto di una grande polpetta cilindrica (A) di carne di vitello arrostita ripiena di undici qualità diverse di verdure cotte. Questo cilindro

disposto verticalmente nel centro del piatto, è incoronato con uno spessore di miele (C) e sostenuto alla base da un anello di salsiccia (B),che poggia su tre sfere dorate (D) di carne di pollo.

Aerovivanda
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Si serve dalla parte destra di chi mangia un piatto contenente delle olive nere, dei cuori di finocchi e dei chinotti. Si serve dalla parte sinistra di chi mangia un rettangolo formato di [p. 209 modifica] carta vetrata, seta e velluto. Gli alimenti debbono essere portati direttamente alla bocca con la mano destra, mentre la mano sinistra sfiora leggermente e ripetutamente il rettangolo tattile. Intanto i camerieri spruzzano sulle nuche dei commensali un conprofumo di garofano mentre giunge dalla cucina un violento conrumore di motore di aeroplano contemporaneamente ad una dismusica di Bach.

Porcoeccitato
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Un salame crudo, privato della pelle, viene servito diritto in un piatto contenente del caffè-espresso caldissimo mescolato con molta acqua di Colonia.

Alfabeto alimentare
(formula dell'aeropittore futurista Fillìa)

Tutte le lettere dell’alfabeto vengono ritagliate (con grande spessore in modo da farle restare [p. 210 modifica]diritte) nella Mortadella di Bologna, nel formaggio, nella pasta frolla e nello zucchero bruciato: si servono due per commensale, secondo le iniziali dei suoi nomi che decideranno così l’accoppiamento dei diversi alimenti.


Promontorio siciliano
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Tonno mele olive e noccioline giapponesi si tritano insieme. La pasta che ne deriva si spalma sopra una frittata fredda di uova e marmellata.


Trote immortali
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Imbottire delle trote con noci tritate e friggerle in olio di oliva. Avvolgere le trote in sottilissime fette di fegato di vitello.


A caccia nel paradiso
( formula dell’aero pittore futurista Fillìa)

Cuocere lentamente una lepre nel vino spumante dove si diluisce della polvere di cacao, fino a consumazione. Poi tenerla infusa per un minuto in molto sugo di limone. Servirla in un’abbondante salsa verde a base di spinaci e ginepro, punteggiata di bomboni argentati che ricordano i pallini dei cacciatori. [p. 211 modifica]

Diavolo in tonica nera
(polibibita dell’aeropittore futurista Fillìa)

2/4 di sugo di arancio.

1/4 di grappa.

1/4 di cioccolato liquido.

Immergere il tuorlo di un uovo sodo.

Dolcelastico
(formula dell’aeropittore futurista Fillìa)

Si riempie una sfera di pasta frolla con dello zabaione rosso nel quale è immersa una striscia (3 cm.) di liquirizia in nastro.

Chiudere la parte superiore della sfera con una mezza prugna secca.

Le grandi acque
(polibibita dell’aeropittore futurista Prampolini)

1/4 di grappa

1/4 di gin [p. 212 modifica]

1/4 di kummel

1/4 di anice

Sopra il liquido galleggia un blocco di pasta di acciughe avvolta farmaceuticamente in un’ostia.

Giostra d’alcool
(polibibita dell'aeropittore futurista Prampolini)

2/4 di vino barbera

1/4 di cedrata

1/4 di bitter Campari

Nel liquido vengono immersi, infilati in uno stecchino, un quadrato di formaggio e un quadrato di cioccolata.

Prefazione gustativa
(formula dell’aeropittore futurista Prampolini)

Un cilindro di burro che sostiene in alto un’oliva verde. Alla base del cilindro: salame, uva secca, pignoli e confetti.

Equatore + Polo Nord
(formula dell’aeropittore futurista Prampolini)

Un mare equatoriale di tuorli rossi d’uova all’ostrica, con pepe sale limone. Nel centro emerge un cono di chiaro d’uova montato e solidificato, pieno di spicchi d’arancio come succose sezioni di sole. La cima del cono sarà tempestata di pezzi di tartufo nero tagliati in forma di aeroplani negri alla conquista dello zenit. [p. 213 modifica]

Dischi saporiti
(formula dell'aeropittore futurista Prampolini)


Torta di frutta varia che poggia sopra un disco di cioccolata. La torta è ricoperta da due strati di poltiglia che la taglia a metà: il primo fatto di salsa di pomodoro e il secondo di spinaci.


Paradosso primaverile
(formula dell'aeropittore futurista Prampolini)

Un grande cilindro di gelato alla crema che porta in alto, come vegetazione di palme, banane sbucciate. Tra le banane sono nascoste uova sode senza tuorlo, riempite di marmellata di prugne.


Riso di Erodiade
(formula del futurista Dott. Sirocofran)

Per esaltare insieme e fondere la massima purità virginale con la massima lussuria di profumo, e onorare così il nome glorioso di Mallarmé, che cantò la vergine Erodiade in un verde paesaggio palustre cosparso di sensualissimi giaggioli turchini, prendete del riso e fatelo cuocere in molto latte salato convenientemente. Scolatelo e cospargetelo di polvere finissima di rizoma di giaggiolo. [p. 214 modifica]

Profumi prigionieri
(formula del futurista Dott. Sirocofran)

Entro a sottili vesciche coloratissime si immette una goccia di profumo. Si gonfiano e si scaldano leggermente in modo da vaporizzare il profumo e da rendere turgido l’involucro.

Si portano a tavola contemporaneamente al caffè, in piccoli piatti caldi, procurando che i profumi siano variati. Si avvicina alle vesciche la sigaretta accesa e si aspira il profumo che ne esce.

Datteri al chiaro di luna
(formula del futurista Dott. Sirocofran)

35-40 datteri molto maturi e zuccherini, 500 grammi di ricotta romana. Si privano i datteri del nocciolo e si spappolano bene (meglio ancora se si passano al setaccio). La polpa così ottenuta si incorpora alla ricotta fino ad avere una poltiglia ben omogenea. Servire freddo, dopo aver tenuto il piatto in ghiacciaia per alcune ore.

Antipasto folgorante
(formula del poeta futurista Luciano Folgore)

Bada che se tu dormi non riesci a fare un antipasto impareggiabile; chi dorme, si sa ben, non piglia pesci [p. 215 modifica]mentre nel caso nostro è indispensabile esser talmente sveglio, anzi sottile, da prendere perfin pesci in barile onde avere (pagandole salate) due aringhe al latte e non affumicate.

Avutele, puliscile a puntino, poi togli loro il latte che porrai ad attender gli eventi in un piattino, indi le aringhe a bagno metterai quattro o cinque ore dentro l’acqua pura e quando persa avran la salatura stendile sul tagliere che le aspetta con un po’ di cipolla e un uovo sodo, poscia con l’ondeggiar della lunetta trita il tutto finissimo e fa’ in modo che la pasta sia morbida e perfetta ed alla fine come condimento versa l’olio e l’aceto a piacimento.

Fatto ciò prendi il latte nuovamente (il latte delle aringhe si capisce!) per disfarlo nell’olio a cui si unisce qualche goccia di aceto e finalmente stendi quel latte tenero e piccante sopra le aringhe che tritasti già e l’antipasto fine e stuzzicante ogni umano appetito sveglierà.

Si racconta che un re di Patagonia per un tal cibo rinunciò al suo regno; questo racconto è certo una fandonia ma la bontà del piatto ch’io ti insegno [p. 216 modifica]così vera e giova all’appetito che par che Dante nella Vita Nova abbia scritto per lei, dopo il Convito: «Intender non la può chi non la prova».

Risotto futurista all’alchechingio
(formula dell’aeropoeta futurista Paolo Buzzi)

Preparare spezzettato un chilogramma d’alchechingi mondi della loro sottile guaina; si raccolga, a parte, con cura il succo che ne deriva.

Apprestare — a parte — un abbondante pesto di prezzemolo con aglio e cipolla in minima dose.

Mettere olio abbondante in una casseruola.

Cotto che sia, levarlo dal fuoco e farvi cascare il triturato di alchechingi (conservandone il succo a parte) e il pesto di prezzemolo.

Riporre al fuoco: e non appena il tutto sia rosolato (che la cipolla non sia tosta) aggiungere in misura il riso per sei persone, rimestando sempre fino a che non divenga di color d’oro. A questo punto, aggiungere, a mestoli, del brodo opportunamente salato ed al quale si sarà infuso il succo degli alchechingi.

Dopo venti minuti di cottura, si levi il tutto dal fuoco ben mantecando il risotto ed aggiungendovi formaggio abbondante.

Questo risotto è futurista perchè l’alchechingio è un frutto quasi fuori quadro: certo, assai più [p. 217 modifica]dello zafferano, il quale — del resto — in natura non lo si trova quasi più.

È sintetico perchè gli otto granelli racchiusi nel bulbo aspretto sono come le «Marinettiane» otto anime in una bomba; perchè l’alchechingio è alato d’ali di buon tessuto come l’aeroplano, ali che si buttano via: ed allora somigliano a un paracadute; ed è velocissimamente digeribile come tutto ciò che appartiene alla fucina (volevo dire cucina) futurista.

Arancine di riso
(formula del parolibero futurista Arm. Mazza)

Preparate un buon risotto allo zafferano o al pomodoro, avendo cura di toglierlo dal fuoco non al dente, ma piuttosto cotto, e fatelo raffreddare. (Non deve essere al dente perchè i grani del riso possano aderire l’uno all’altro). Fatene tante pallottole della grandezza media di una arancia, bagnandovi le mani con acqua o, meglio, con olio d’oliva, e praticate ad ognuna di esse un foro col pollice, allargandolo senza romperne le pareti, e riempitelo di carne a ragù tritata grossa e umida del suo sugo. Aggiungete dadi di formaggio (fontina o mozzarella, o caciocavallo, o provolone fresco), salame o prosciutto crudo a pezzetti, pignoli e uva passa. Ricoprite con altro risotto e appallottolate ancora. Così pronte, avvoltolate le arancine nella farina bianca [p. 218 modifica], poi nell’uovo sbattuto e infine nel pane grattugiato. Friggetele in abbondante olio di oliva sino a che diventino biondo -aurate e servitele calde, croccanti.

Comeunanuvola
(formula dell’aeropoeta futurista Giulio Onesti).

Una grande massa di panna montata dardeggiata da sugo di arancio, menta, marmellata di fragole e irrorata delicatamente di Asti spumante.


Pollo d’acciaio
(formula dell’aero pittore futurista Diulgheroff)

Si fa arrostire un pollo, svuotato del contenuto interno. Appena freddo, si pratica un’apertura sul dorso e si riempie l’interno di zabaione rosso su cui si dispongono due etti di confetti sferici argentati. Tutto attorno all’apertura del dorso si innalzano delle creste di pollo.

Parole in libertà
(formula dell’aeropoeta futurista Escodamè)

Tre datteri di mare, una mezzaluna d’anguria rossa, un boschetto d’insalata radicchio, un piccolo cubo di parmigiano, una piccola sfera di gorgonzola, 8 palline di caviale, 2 fichi, 5 amaretti [p. 219 modifica] di Saronno: tutti disposti ordinatamente sopra un gran letto di muzzarella, da mangiarsi, gli occhi chiusi, afferrando qua e là con le mani mentre il grande pittore e parolibero Depero declamerà la sua celebre canzone «Jacopson».

Golfo di Trieste
(formula dell’aeropoeta futurista Bruno Sanzin)

Cuocere un chilogramma di vongole senza guscio in una salsa di cipolle e aglio aggiungendo lentamente il riso. Presentare questo risotto con un contorno di crema alla vaniglia senza zucchero.

Vitello ubriacato
(formula dell’aeropoeta futurista Bruno Sanzin)

Riempire a crudo della carne di vitello con mele sbucciate, noci, pignoli, teste di garofano.

Cuocere al forno. Servire freddo in un bagno di Asti spumante o di passito di Lipari.

Gelato simultaneo
(formula del poeta parolibero futurista Giuseppe Steiner)

Crema di latte e quadrettini di cipolla cruda gelati insieme. [p. 220 modifica]

Ultravirile
(formula del critico d’arte futurista P. A. Saladin)</p Su di un piatto rettangolare si dispongono delle sottili fette di lingua di vitello lessa e tagliata per lungo. Su queste si sovrappongono due file di coscie di gamberi arrostite allo spiedo, in modo che risultino parallele e in senso longitudinale all’asse del piatto. Fra queste due file si colloca il corpo di un’aragosta precedentemente scrostata e disossata, ricoperta di zabaione verde. Alla parte posteriore dell’aragosta si dispongono tre mezze uova sode tagliate longitudinalmente ed in modo che il rosso poggi sulle fette di lingua. La parte anteriore invece si corona con sei creste di pollo a mo’ di settore, mentre completano la guarnizione del piatto due file di cilindretti composti di una rotella di limone, una di granelle e una fettina di tartufo cosparsa di uova d’aragosta.

Saltoincarne
(formula del critico d’arte futurista P. A. Saladin).

3 chicchi di caffè.

1 parte liquore fatto con le seguenti piante: [p. 221 modifica]coca, cola, damiana, muira puama, ioimbe, ginseng, ecbinacea.

1 parte liquore di tè.

1 parte kirsch.

Piumenoperdiviso
(polibibita del critico d’arte futurista P. A. Saladin)

1 castagna candita.

1 parte liquore di rose.

1 parte liquore di ananas.

1 parte liquore di timo o serpillo.

Amore alpestre
(polibibita del critico d’arte futurista P. A. Saladin).

1/4 liquore di melissa.

1/4  »  » gemme d’abete.

1/4  »  » banane.

1/4  »  » asperula odorosa.

Snebbiatile
(polibibita del critico d’arte futurista P. A. Saladin).

1/3 liquore di artemisia.

1/3  »  » rabarbaro.

1/3 grappa. [p. 222 modifica]

Scintilla
(polibibita del critico d’arte futurista P. A. Saladin).

1/4 liquore di mallo.

1/4  »  » genziana.

1/4  »  » assenzio.

1/4  »  » ginepro.


Uomodonnamezzanotte
(formula del critico d’arte futurista P. A. Saladin).

Su di un piatto rotondo si versa dello zabaione rosso in modo da formare una grossa macchia.

In mezzo di questa si dispone un bel disco di cipolla forato e attraversato da un gambo di angelica [p. 223 modifica] candito. Si dispongono poi come indicato nel disegno due castagne candite e si serve 1 piatto per ogni coppia.

Percazzottare
(formula del critico d’arte futurista P. A. Saladin).

Si copre il fondo di un piatto rotondo di fonduta leggermente profumata alla grappa. Su un raggio del piatto si dispongono equidistanti tra loro ed a mo’ di cono 3 mezzi peperoni rossi cotti al forno e ripieni di una pasta di verdura composta di punte di asparagi, cuori di sedani e di finocchi, cipolline, capperi, carciofini, olive. Dal [p. 224 modifica]lato opposto si dispongono 3 gambi di porri lessati. Un arabesco di tartufo grattugiato che parte dal 2° peperone e finisce a quello verso la parte esterna, completa il piatto.

Ortocubo
(formula del critico d’arte futurista P. A. Saladin).

1) cubetti di sedano di Verona fritti e cosparsi di paprica;

2) cubetti di carote fritti e cosparsi di rafano grattugiato;

3) piselli lessati;

4) cipollini d’Ivrea all’aceto cosparsi di prezzemolo tritato;

5) barrette di fontina.

N.B. I cubetti non devono superare 1 cm³ [p. 225 modifica]

Bianco e nero
(formula del futurista Farfa Poeta-Record nazionale).

Mostra individuale sulle pareti interne dello Stomaco d’arabeschi a volontà di panna montata spolverizzata con carbone di tiglio. Contro l’indigestione più nera. Pro dentatura più bianca.

Terra di Pozzuoli

e verde veronese
(formula del futurista Farfa Poeta-Record nazionale).

Cedri canditi, ripieni di seppie fritte e tritate. Masticarli bene come se fossero critici antifuturisti.

Fragolamammella
(formula del futurista Farfa Poeta-Record nazionale).

Un piatto rosa, con due mammelle femminili erettili fatte di ricotta rosata al Campari e capezzoli di fragola candita. Altre fragole fresche sotto la copertura di ricotta per mordere un’ideale moltiplicazione di mammelle immaginarie. [p. 226 modifica]

Garofani allo spiedo
(formula del futurista Farfa Poeta-Record nazionale).

Lunghi snelli cilindri di sfogliata. Infilarvi su ciascuno quattro garofani: bianco, rosa, rosso, porpora, rosolati nel rosolio freddo o nel Roob Coccola di Zara. Mangiandoli pensare al fu stile floreale.

Carota + calzoni = professore
(formula del futurista Farfa Poeta-Record nazionale).

Una carota cruda in piedi, con la parte sottile all’ingiù, dove verranno applicate mediante uno steccadenti, due melanzane allesse in guisa di calzoni viola marcianti. Alla carota, lasciare le foglie verdi in testa, rappresentanti la speranza della pensione. Mandibolare tutto senza cerimonie!

Caffèmanna
(formula del futurista Farfa Poeta-Record nazionale).

Caffè d’orzo abbrustolito, raddolcito con la manna. Servirlo caldissimo perchè i commensali lo raffreddino fischiandovi dentro ognuno le barzellette più congelanti. [p. 227 modifica]

Senato della digestione
(formula del futurista Farfa Poeta-Record nazionale).

Quattro commensali ordineranno ognuno due vivande o bibite digestive conosciute. Oppure otto commensali una ciascuno. Gli altri invitati voteranno segretamente contro una o l’altra. Risulterà vincitrice quella che otterrà minori voti contrari.

Aeroplano libico
(formula del pilota-aviatore, poeta e aeropittore futurista Fedele Azari).

Castagne candite immerse per 2 minuti nell’acqua di Colonia e poi per 3 minuti nel latte, quindi servite sopra una poltiglia (cesellata in forma di snello aeroplano) di banane, mele, datteri e piselli.

Reticolati del cielo
(formula dell'aeroscultore futurista Mino Rosso)

La base è un disco di caramella alla ciliegia. Il cilindro grande: Tre fogli di pasta sfoglia farciti con polpa di tamarindo e coperti di fondenti alla cioccolata. Il cilindro piccolo: Corone di meringa sovrapposte coperte con fondenti al mandarino. [p. 228 modifica]Il centro del cilindro superiore contiene panna montata alla polpa di tamarindo e pistacchi sbucciati.

L’ala è caramella al mandarino.

Poco prima di essere presentato a tavola il dolce dovrà essere coperto con fili di zucchero verdi. [p. 229 modifica]

Antipasto intuitivo
(formula Signora Colombo-Fillìa).

Si svuota un arancio a forma di canestrino nel quale si dispongono qualità differenti di salame, del burro, dei funghi sotto aceto, dell’acciuga e dei peperoncini verdi. Il canestrino profuma i diversi elementi di arancio.

Nell’interno dei peperoncini si nascondono dei biglietti con frase di propaganda futurista o a sorpresa (ad esempio: «Il futurismo è un movimento antistorico» — «Vivere pericolosamente » — «Medici, farmacisti e becchini, con la cucina futurista rimarranno disoccupati», ecc.).

Latte alla luce verde
(formula della Signorina Germana Colombo).

In una grande scodella di latte freddo s’immergono alcuni cucchiaini di miele, molti acini di uva nera e alcuni ravanelli rossi. Mangiare mentre una disluce verde illumina la scodella. Bere contemporaneamente una polibibita formata di acqua minerale, birra e succo di more.

Fagiano futurista
(formula dell' aeropoeta Dott. Pino Masnata).

Fare arrostire un fagiano bene svuotato, poi tenerlo un’ora a bagnomaria nel moscato di Siracusa. Poi un’ora nel latte. Riempirlo con mostarda di Cremona e frutti canditi. [p. 230 modifica]

Aeroporto piccante
(formula dell’aeropittore futurista Caviglioni).

Un piano d’insalata russa alla maionese coperto di verde. All’intorno medaglioni variati composti di panini imbottiti d’arancio, bianco d’uovo e frutta mista. Con burro colorato in rosso ed acciughe o sardine formare nel campo verde sagome di aeroplani.

Rombi d’ascesa

(riso all’arancio)
(formula dell’aeropittore futurista Caviglioni).

Risotto in bianco con salsa luminosa: la salsa si compone di sugo d’ossa di vitello brasate al marsala e un po’ di rhum, scorza d’arancio tagliata in filettini sottili, bolliti con l’odore d’aceto. Aggiungere succo d’aranci. Profumare con «salsa nazionale», che si trova in commercio.

Fusoliera di vitello
(formula dell’aeropittore futurista Caviglioni).

Fette di vitello attaccate alla fusoliera montagna composta di marroni cotti, cipolline e luganighe. Il tutto cosparso di polvere di cioccolata. [p. 231 modifica]

Apparizioni cosmiche
(formula dell’aeropittore futurista Caviglioni).

Finocchi, barbabietole, rape, carote gialle sopra un pasticcio di spinacci. Aggiungere capelli d’angelo di zucchero.

I legumi lessati e al burro tagliati a forma di stelle, lune, ecc.

Atterraggio digestivo
(formula dell’aeropittore futurista Caviglioni).

Con poltiglia di marroni lessati in acqua zuccherata e stecchi di vaniglia formare montagne e pianure.

Sopra, con gelato di crema color azzurro, formare strati di atmosfera solcati da aeroplani di pasta frolla inclinati verso il piano.

Mammelle italiane al sole
(formula dell’aero pittrice futurista Marisa Mori)

Si formano due mezze sfere colme di pasta candita di mandorle. Nel centro di ognuna si appoggia una fragola fresca. Indi si versa nel vassoio zabaione e zone di panna montata.

Si può cospargere il tutto di pepe forte e guarnire con peperoncini rossi. [p. 232 modifica]

Algaspuma tirrena

(con guarnitura di coralli)
(formula dell’aeroceramista futurista Tullio d’Albisola, Poeta-Record di Torino).

Si prenda un mazzo di lattuga marina di recentissima cala di rete, avvertendo che la pesca non sia avvenuta nelle vicinanze di spurghi o fogne perchè detta lattuga assimila facilmente cattivi odori, si lavi e sciacqui in abbondante acqua corrente. Pulita che sia si trascini nel sugo di limone. Si spolveri la foglia con zucchero e si spumi con un’onda di panna montata.

La guarnitura di coralli si otterrà con un assieme a grappoli di peperoncini rossi piccanti, spicchi di ricci di mare pescati a luna piena, e una costellazione di chicchi di melagrana matura.

Il tutto, architettato e arabescato con arte, verrà servito in tavola appena pronto, fresco, sopra un piatto rotondo piano, con brodo ondeggiato e ricoperto con un foglio di cellophane azzurro.


Bomba alla Marinetti
(formula del cuoco futurista Alicata).

Incamiciare uno stampo a bomba di gelatina di arancia decorando la parte della cupola con [p. 233 modifica]piccole fragole. Decorare i fianchi con dell’angelica candida a forma di corona e la parte posteriore con castagne candite. Coprire la decorazione con uno strato di gelatina, lasciandola rassodare.

Incamiciare il vuoto con dei savoiardi dando la forma quadrata, riempiendo il vuoto con una bavarese alla vaniglia. Fare congelare, sformare e servire con una guarnizione di mezze albicocche alla gelatina, spicchi d’aranci e limoni canditi.

Svegliastomaco
(formula dell'aeropittore futurista Ciuffo).

Una fetta di ananas su cui si dispone un raggio di sardina. Il centro dell’ananas è ricoperto da uno spessore di tonno su cui poggia una mezza noce.

Dolceforte
(formula Signora Barosi).

Traidue formato da due fette di pane al burro, spalmate all’interno di senape, che comprimono banane e acciughe. [p. 234 modifica]

Brucioinbocca
(polibibita del futurista Ing.Barosi).

Al fondo del bicchiere: whisky con marene in spirito, preventivamente immerse nel pepe di Caienna.

Sopra: lattemiele o miele (spessore 1 cm.) come divisione impermeabile.

Sul miele: alkermes, vermouth e strega.

Un ritto
(polibibita del futurista Ing.Barosi).

Un cilindretto cavo di ghiaccio coperto esternamente di miele. All’interno e al fondo: gelato di panna, poi nocciolini di Chivasso, pezzi di ananas, il tutto inaffiato di vermouth e menta glaciale.

Avanvera
(polibibita del futurista Ing.Barosi).

Sopra un piattello di alluminio, equidistanti: un mucchietto di mandorle tostate, fette di banana [p. 235 modifica], acciughe, caffè tostato, fette di pomodoro, fette di formaggio parmigiano. Nel centro del piattello, un bicchiere contenente: vermouth, cognac, strega. Dentro: fette di banana.

Il rigeneratore
(formula del futurista Ing.Barosi).

Un tuorlo d’uovo.

Mezzo bicchiere di Asti spumante.

Tre noci tostate.

Tre cucchiaini di zucchero.

Il tutto sbattuto per 10 minuti. Presentato in un bicchiere con dentro una banana sbucciata e sporgente.

Il Littorio
(formula del futurista Ing.Barosi).

Diversi gambi di cardi o sedani della lunghezza di 10 cm., cotti preventivamente nell’acqua, disposti diritti in modo da formare un cilindro vuoto. Fissati: sotto da una semisfera di risotto bianco e sopra da un mezzo limone. L’interno del cilindro riempito con carne trita, olio, pepe e sale. Sulla semisfera di riso, distribuiti a stelle: un cetriolo, un pezzo di banana, un pezzo di barbabietola. [p. 236 modifica]

Simultanea
(polibibita del futurista Dott. Vemazza).

4/8 vino Vernaccia 3/8 vermouth 1/8 acquavite.

Dattero poco maturo ripieno di mascarpone impastato con liquore Aurum (Pescara). Il dattero così confezionato viene avvolto in sottili fette di prosciutto crudo e poi in foglia di lattuga. Il tutto infilato in uno stecchino sul quale si infilerà pure un piccolo peperoncino rosso sotto aceto ripieno di formaggio parmigiano a pezzetti.

(Se si introdurrà lo stecchino nel bicchiere, appariranno sul liquido gli occhi di grasso depositati dal prosciutto: in questo caso la polibibita potrà essere intitolata «quel porco che fa l’occhietto»).

Risotto Trinacria
(formula del futurista Dott. Vemazza).

Riso cotto normalmente. Sugo preparato con soffritto di poca cipolla e burro, al quale si aggiungerà: ventresca di tonno a pezzetti e pomodoro in minima quantità. Condito il risotto, aggiungere e mescolare qualche oliva verde e guernire con spicchi ben puliti di mandarini. [p. 237 modifica]

Cotolette-tennis
(formula del futurista Dott. Vemazza).

Cotolette-tennis.png

Cotolette di vitello cotte al burro e tagliate a forma di un telaio di racchetta: al momento di servire, spalmarle con un sottile strato di pasta (fatta di mascarpone impastato con noci tritate), sul quale sono tracciate alcune linee con salsa di pomodoro mescolata con rhum. A formare il manico della racchetta, un’acciuga con sopra una striscia di banana.

Poi pallottole sferiche perfette fatte da ciliege allo spirito (senza gambo) avvolte con pasta di ricotta, uova, formaggio e noce moscata. Cottura rapida per mantenere il forte dello spirito.

Boccone squadrista
(formula del futurista Dott. Vernazza).

Cotolette di pesce tra due larghi dischi di mela ranetta: il tutto cosparso di rhum e infiammato al momento di servire. [p. 238 modifica]

Aerovivanda atlantica
(formula del futurista Dott. Vernazza).

Poltiglia di legumi (lenticchie, piselli, spinaci, ecc.) di color verde chiaro. Sopra disporre (uno per commensale) degli aeroplani formati da: sfogliatine a forma triangolare (ali) — carota tagliata per lungo (fusoliera) — creste di gallo cotte al burro (timone) — chinotti tagliati a disco e messi diritti (elica).

Sciatore mangiabile
(formula del futurista Dott. Vernazza).

Zabaione duro gelato in una fondina. Sopra: uno strato di panna montata. Tra lo zabaione e la panna, fette di arancio imbevute di maraschino Zara.

Sulla superficie bianca disporre lunghe fette di banana con al centro mezzo dattero ripieno di liquore Aurum impastato con mandorle dolci e amare tritate. Ai due lati di questa composizione che ricorda gli sci: dischi di frutti canditi con infilato al centro un grissino dolce.

Rose diaboliche
(formula del futurista Pascà d’Angelo).

Uova N. 2.

Farina gr. 100.

Spremuta di 1/2 limone fresco.

Olio di olive un cucchiaio. [p. 239 modifica]Mescolate bene i detti ingredienti e formate così una pastella non molto densa; gettateci dentro delle rose rosse vellutate spampanate, dopo aver tolto il gambo all’altezza del calice, e friggetele in olio bollente come si usa fare per i carciofi alla giudea. Servitele a tavola caldissime.

(Indicatissime per sposini, mangiate a mezzanotte in gennaio, specialmente se vengono coperte dal dolce Mafarka. — Vedi formula seguente).

Dolce Mafarka
(formula del futurista Pascà d’Angelo).

Caffè gr. 50.

Zucchero a volontà.

Riso gr. 100.

Uova N. 2.

Buccia di limone fresco.

Acqua di fior d’arancio gr. 50.

Latte 1/2 litro.

Cuocete nel latte il caffè e zuccheratelo a vostro piacimento, dopo versate il riso e cuocetelo molto asciutto e al dente. Levatelo dal fuoco e, quando è freddo, grattate dentro la buccia di limone e spargete, mescolando bene, l’acqua di fior d’arancio; versatelo così in una forma, e mettete in ghiaccio. Quando è ben diaccio servitelo con biscotti freschi.

Buon appetito, evviva l’acciaio! [p. 240 modifica]

Bombardamento di Adrianopoli
(formula del futurista Pascà d’Angelo).

Uova N. 2.

Olive gr. 100.

Capperi gr. 50.

Mozzarella di Bufola gr. 100.

Acciughe N. 6.

Burro gr. 25.

Riso gr. 100.

Latte 1/2 litro.

Mettete a cuocere abbastanza sodo il riso nel latte, e circa a mezza cottura aggiungete il burro e il sale sufficente. Dopo che il riso sia stato levato dal fuoco mescolate subito un uovo incorporandolo bene. Quando il detto preparato sarà ben freddo dividetelo in dieci parti, ed in ognuna di queste incorporerete una fetta di mozzarella, mezza acciuga, tre o quattro capperi, due o tre olive, senza il nocciolo, e un pizzico abbondante di pepe nero. Ad ogni parte, così preparata, darete la forma di una sfera, bagnatela nell’altro uovo che avete già frullato, e dopo involtatela nel pangrattato e friggete.

Balzo d’ascaro
(formula del futurista Giachino, proprietario del Santo palato).

Cuocere una coscia di montone con lauro, pepe, rosmarino e aglio. [p. 241 modifica]Cotta la coscia, colarla, e aggiungere alla carne datteri farciti con pistacchi salati, vino bianco secco e succo di limone.

Placafame
(formula del futurista Giachino, proprietario del Santopalato).

Sopra una larga fetta di prosciutto mettere salame crudo, cetrioli, olive, tonno, funghi sottaceto, carciofini. Unire le due estremità del prosciutto e tenerlo chiuso con filetti di acciughe, fetta di ananas e burro.

Zuppa zoologica
(formula del futurista Giachino, proprietario del Santopalato).

Pasta a forma di animali composta di farina di riso e uova, imbottita di marmellata e servita in un brodo caldo alla rosa rialzato da gocce di acqua di Colonia italiana.

Compenetrazione
(formula del futurista Giachino, proprietario del Santopalato).

Sopra una crema di piselli disporre una cotoletta di sanato cotta al burro. Versare sulla cotoletta [p. 242 modifica] della salsa di pomodoro e aggiungere un anello di mela, una fetta di prosciutto e un frutto candito.

Risoverde
(formula del futurista Giachino, proprietario del Santopalato).

Su di un fondo di spinaci versare del riso bianco bollito e condito con burro e ricoperto da una densa crema di piselli e polvere di pistacchi.

Uova divorziate
(formula del futurista Giachino, proprietario del Santopalato).

Dividere a metà delle uova sode estraendone intatti i rossi. Disporre i rossi sopra una poltiglia di patate e i bianchi sopra una poltiglia di carote.

Rapa-portafoglio
(formula del futurista Giachino, proprietario del Santopalato).

Piccole rape novelle bollite per 10 minuti con lauro, cipolle e rosmarino. Spaccarle poi a portafoglio e farcirle con acciughe intrise nell’uovo e nel rhum. Passare le rape farcite nel tuorlo d’uovo e nel pane pesto e cuocerle al forno. [p. 243 modifica]

Bocca di fuoco
(formula del futurista Giachino, proprietario del Santopalato).

Mescolare al midollo di ossibuchi rosolati al burro del pane trito, delle noci e una bacca di Ginepro. Rimettere al fuoco con mezzo bicchiere di succo di prugne, facendo cuocere fino a consumazione. Poi si aggiungono sei prugne disossate e farcite con mandorle. Rimettere ancora al fuoco con una tazza di vino bianco secco e succo di limone.

Rosabianca
(polibibita del futurista Giachino, proprietario del Santopalato).

Dosi diverse di aranciata, liquore Campari e anice con essenza di Rose Bianche.

Banana a sorpresa
(formula del futurista Piccinelli, cuoco del Santopalato).

Praticare un foro per tutta la lunghezza di una banana sbucciata e riempirlo con carne tritata di pollo.

Mettere al fuoco in un tegame imburrato e aggiungere a poco a poco del sugo di carne.

Servire con dei legumi.