Pagina:Pulci - Morgante maggiore II.pdf/442

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

439


INDICE DEI NOMI E DELLE COSE NOTABILI





A

Adriano papa, che mandò a chieder soccorso a Carlo contro l’oppressione de’ Longobardi. XXVIII, 75.

Alabastro, gigante; morto da Orlando, I, 37.

Alardo, fratello di Rinaldo ; uccide Sincriminane e Viviano da Pontieri, XII, 20. — abbattuto da Antea, XVII, 61. — uccide Liombruno. XXI, 60.

Alcuino, XXV, 34.— scrisse delle cose di Carlo, XXVII, 79.— era stato suo maestro. XXVIII, 16. — canta la vita di Carlo, ivi, 67

Alda la bella, moglie di Orlando, I, 18. — rivede il marito alla corte di Carlo, X, 2O. — spettatrice della giostra in Parigi, dà un ricco diamante allo sconosciuto vincitore, XI, 40. — nasconde in sua casa re Carlo, ivi, 114. — lo palesa a Orlando, ivi, 117. — piange la morte del fratello Ulivieri e del marito, XXVII, 218.

Aldinghieri, atterra Ricciardetto e Ulivieri, XX, 92.— uccide il Veglio della Montagna, ivi, 95. — combatte con Rinaldo, ivi, 97. — è riconosciuto da Orlando e da Rinaldo, ivi, 102. — gl’informa della sua stirpe, ivi, 105. — è battezzato, e coronato di Murrocco, XXI, 13. — uccide un leone e un gigante al castel di Creonta , ivi, 31. — sfida Diliante. XXII, 93. — uccide Diliante , ivi, 104. — va con sue genti in Francia, ivi, 110. — va a Parigi, ivi, 115. — è ferito a morte da’ Maganzesi, ivi, 128. — riabbraccia suo padre, e muore, ivi, 141.

Alfamenone, antico autore, che fece gli statuti delle donne, XIX, 153.

Almansore, arcaito, da cui ebbe il Soldano quel cavallo, cavalcato poscia da Antea, XV, 105.

Almonte, già ucciso da Orlando, XXVIII, 56.

Altachiara, spada d’Ulivieri, X, 44, e altrove.

Amostante di Persia, è assediato dal Soldano, XII, 39. — fa triegua seco, ivi, 83. — perde lo stato e la vita, XV, 72.

Angiolino di Bellanda, ucciso da Margaritone, XXVII, 43.

Angiolino di Bordea, paladino di Francia; morlo in Roncisvalle, XXVI, 78.

Angiolino di Guascogna; viene alle mani con Mattafolle, e rimane prigione, VIII, 94. — ucciso da Marsilio, XXVII, 12.

Animali d’ogni specie, dipinti nel padiglione di Luciana, XIV, 46.

Anselmo, conte, che fece prodezze nella battaglia di Roncisvalle. e vi morì, XXV, 99. — per mano di Mattafirro, XXVII, 93; XXVIII, 91.

Ansuigi, già lasciato a guardia del santo sepolcro, fu costretto a fuggirsene, e incontra Carlo, XXVII, 192. — si marita con Luciana, XXVIII, 27.

Antea, figliuola del Soldano bellissima; vuol ire in Persia a Rinaldo, XV, 96. — ordina le schiere, e giunge in Persia, XVI, 2. — espone l’imbasciata di suo padre, ivi, 5. — s’innamora di Rinaldo; egli di lei, ivi, 20. — giostra con Rinaldo, ivi, 66. — giostra con Uli-