Pagina:Pulci - Morgante maggiore II.pdf/458

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

indice dei nomi e delle cose notabili. 455

  detto, ivi, 57. — ammazza il Soldano, ivi, 65. — creato Arcaito in Soria da Orlando dopo la presa di Babillonia, XIX, 178. — è morto da Aldinghieri, XX, 95.

Vegurto, gigante, ambasciadore di Caradoro a Carlo; è morto da Morgante, X, 130.

Vergante, re d’Arna, oscenamente crudele, XIII, 73. — gettato d’un balcone in piazza da Rinaldo, XIV, 11.

Villafranca, città dove regnava Diliante, XXII, 39.

Visione di Morgante, I, 39. — di Spinellone, XVIII, 70.

Vita e fatti d’Orlando, XVII, 435; XXVII, 135. — e lode di Carlo Magno, XXVIII, 48.

Viviaro da Pontieri, morto da Alardo, XII, 26.

Vizi di Margutte, XVIII, 115.

Z

Zambugeri, figliuolo del re Marsilio; valoroso in armi, XXV, 50. — è nel campo a Roncisvalle, XXVI, 130. — morto da Orlando, XXVII, 30.



fine del secondo volume

ed ultimo.



Vol. I, pag. 145, stanza 35, verso 7.

 Dicendo: E in città difenderemo, leggasi Dicendo: Le città difenderemo

Vol. II, pag. 120, stanza 70, verso 7.

 E far certi carattere già in terra:  E far certi caratteri cc.

 pag. 172, stanza 153, verso 8.  Portieri leggasi Pontieri.