Poi che voi piace ch'io mostri allegranza

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Rustico Filippi

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti Poi che voi piace ch'io mostri allegranza Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Lo vostro dolze ed umile conforto Oi amoroso e mio fedele amante
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta I. Rustico Filippi
[p. 27 modifica]

LIII

Prima la donna, poi Amore l’assicurano ch’è ormai corrisposto.

— Poi che voi piace ch’io mostri allegranza, ’
madonna, ed i’ ’l foraggio volontiera.
— Meo sire, è tutta mia disideranza:
4allegra lo tuo core e la tua cera.
— O donna mia, merzed’e pietanza
dimando, se mostrat’ho doglia fèra.
— Meo sire, se rallegri tua sembianza,
8giá mai non cangerò disio né spera. —
— Merzede, Amor, ch’io non saccio che dire
ver’la mia donna, tanto m’è gioiosa:
11tu se’ il mio core, Amore, e ’l meo disire.
— Oi amador, di fin cor l’amorosa
lealmente ama senza mai fallire,
14però ch’ell’ama te sovr’ogni cosa. —