Si tosto com' da voi, bella, partuto

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Rustico Filippi

Aldo Francesco Massera XIII secolo Indice:AA. VV. – Sonetti burleschi e realistici dei primi due secoli, Vol. I, 1920 – BEIC 1928288.djvu sonetti Si tosto com' da voi, bella, partuto Intestazione 23 luglio 2020 25% Da definire

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
Ispesse volte voi vegno a vedere Io non auso rizzar, chiarita spera
Nuvola apps bookcase.svg Questo testo fa parte della raccolta I. Rustico Filippi
[p. 24 modifica]

XLVII

Vorrebbe star sempre vicino alla sua donna.

Si tosto com’da voi, bella, partuto
son, mantenente ritornar vorria,
e sentome mortalmente feruto:
4perdo la conoscenza e la balia.
Ma si non perdo, ch’io non speri aiuto
di voi, gentil piú, ch’altra, che mai sia:
ch’io son fedel d’Amor tanto vivuto
8a la speranza di voi, donna mia.
Si come il partimento mi dá noia,
amorosa e gentil donna piagente,
11cosí è ritornar somma di gioia.
E, se non fosse la noiosa gente,
la qual disia che doloroso moia,
14eo viveria per voi allegramente.