Pagina:Il cavallarizzo.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

TAVOLA.
Del modo di far’intendere la bachetta al poledro, & l’aiuto de’ calcagni, & di voce. Cap.7
Dell’utile, & modo da ritirar indietro il cavallo. Cap. 8
Che dopo due mesi, che sarà cavalcato il poledro si deve galloppare, & correre in bardella Cap. 9
Dell’utile, & del modo di ritirar il poledro con la sella, & d’alcuni avertimenti. Cap. 10
Di ciò, che si ha à seguire per quindeci altre lettioni. Cap. 11
D’alcuni avertimenti particolari al cavalcatore, che deve usare nel primo mese, che cavalca il poledro con la sella. Cap. 12
Che si deve servir molto del caragolo il cavalcatore da qui innanzi. Cap. 13
Del modo d’insegnar il radoppiare al cavallo, terra, terra. Cap. 14
Delle pesate, & corvette, & perchè così si chiamano, & dell’utile, & del danno, che recano. Cap. 15
Del tempo di finir di far il cavallo terragnolo, & del maneggio di contratempo. Cap. 16
Del maneggio à mezzo tempo, & à tutto tempo. Cap. 17
Delle capriole. Cap. 18
Del galoppo gagliardo, & de i salti da fermo à fermo. Cap. 19
Del modo di aiutar il cavallo di voce. Cap. 20
Dell’aiuto di bacchetta. Cap. 21
Dell’aiuto di man di briglia. Cap. 22
Dell’aiuto di polpa di gamba, & di staffe. Cap. 23
Dell’aiuto delle acque. Cap. 24
Dell’aiuto de’ terreni. Cap. 25
Dell’aiuto di persona. Cap. 26
Dell’aiuto, & castigo de gli sproni, come, & quando si devono dare al cavallo. Cap. 27
Dei morsi in generale. Cap. 28
Delle guardie de’ morsi. Cap. 29
Dell’occhio del morso. Cap. 30
Della misura dell’inboccatura de’ morsi. Cap. 31
Del cavallo, che beve il morso, Cap. 32
Morso per cavallo, che habbi gli scaglioni posti in alto più del dovere. Cap. 33
Morso del cavallo, che havesse l’un scaglione posto in alto più dell’altro, overo il sfesso della bocca fosse più da una banda che dall’altra, over havesse alcuna durezza, ò morbidezza per più in una barra, che nell’altra. Cap. 34

Rimedij