Pagina:Il cavallarizzo.djvu/18

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

TAVOLA.
Come devono essere le cavalle di razza. Cap. 29
Come si deveno tenere le cavalle l’inverno, & l’estate con alcuni avertimenti. Cap. 30
Che cosa giovi ad eccitar al coito i cavalli, & le cavalle, oltra le suddette. Cap. 31
Che le cavalle generose non deveno essere coperte ogn’anno dallo stallone. Cap. 32
Che non si deveno usare le cavalle su le cacce, ne meno nelle imboscate. Cap.33
De i poledri mentre stanno in campagna, ridotti in stalla. Cap.34
Del modo di scapezzar il poledro, & di domarlo. Cap.35
Della stalla & sue pertinenze. Cap.36
Dell’officio de’ garzoni di stalla. Cap.37
Del governo de’ cavalli in istalla. Cap.38
Del governo particolare de’ poledri, & de’ cavalli. Cap.39
D’alcuni altri avertimenti utili, & appartinenti pur al governo del cavallo. Cap.40
Come deve essere la farraina, & in che modo, & tempo si deve dare. Cap.41
Quante volte l’anno si deve cavar sangue al cavallo. Cap.42
Del numero delle vene, & dell’ossa del cavallo. Cap.43
Del governo de’ cavalli, di poi la farraina. Cap.44
Del ferrar i poledri & altri cavalli. Cap.45
Del modo di scaglionare i poledri, & ogni cavallo. Cap.46
Del mettere in ordine ogni cavallo per cavalcare. Cap.47
Dell’officio del maestro di stalla, e de i cavalcatori, & baccalari. Cap.48
Epilogo di tutto quello, che si è detto, con alcune scuse dell’Autore. Cap.49


LIBRO SECONDO


Come si ha da cavalcare il poledro dipoi la farraina. Cap. 1
Della larghezza delle rote, & che il roteggiare è uso antichissimo, & utilissimo. Cap. 2
Del modo dell’insegnare il caragolo, over lumaca al polledro, ò ad altro cavallo, & che effetti faccia. Cap. 3
Del modo d’insegnar al poledro, & ogni cavallo per via di esse serrato, e lungo, e dell’utilità sua. Cap. 4
Del serpeggiare, la sua figura, & utile. Cap. 5
Come di deve seguitare nelle lettioni ordinarie il poledro. Cap. 6