Portale:Teatro

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Sfondo bagliore.png
Drama-icon.svg
Portale Teatro
Portale Teatro
Epidaurus Theater.jpg

...il punto di partenza per conoscere gli autori di teatro di Wikisource.

[[|Leggi...]]

Autore in evidenza
Autore in evidenza
Metastasio2.gif
Pietro Metastasio, pseudonimo di Pietro Antonio Domenico Bonaventura Trapassi (Roma, 3 gennaio 1698 – Vienna, 12 aprile 1782), è stato un poeta, librettista e drammaturgo italiano.

Considerato il riformatore del melodramma italiano, ha concentrato la sua attività tra Roma e Vienna, e deve la sua passione per il teatro agli incoraggiamenti de La Romanina, famosa soprano italiana, che lo convinse ad abbandonare una carriera (ecclesiastica/forense) mai decollata e le sue giovanili velleità poetiche. Nonostantre la fama che lo circonda, su ventisette melodrammi scritti in quasi mezzo secolo di attività teatrale, solo tre hanno finale autenticamente tragico: Didone Abbandonata, Catone in Utica, Attilio Regolo.



Invito alla lettura
Invito alla lettura
Adelchi sconfitto da Carlo Magno, decide l'esilio.
Adelchi, tragedia scritta da Alessandro Manzoni, pubblicata nel 1822, narra le vicende dell'omonimo figlio di Desiderio, re dei Longobardi, nel periodo della caduta del suo regno tra il 772 e il 774, ad opera di Carlo Magno. Il destino infausto trascina in rovina anche la sorella del giovane principe, Ermengarda, rifiutata come sposa, per ragioni politiche, dal re dei franchi. La tragica sorte dei protagonisti pone le basi per il primo sviluppo della Divina Provvidenza, il fulcro tematico de I promessi sposi.

Nel coro, che comincia con i versi divenuti famosi, Manzoni descrive la tragica fine della dolce e fragile Ermengarda, incapace di sopportare il suo crudele destino...

parsa le trecce morbide
su l’affannoso petto,
lenta le palme, e rorida
di morte il bianco aspetto,
giace la pia, col tremolo
sguardo cercando il ciel


Leggi il resto....


Dietro le quinte
Dietro le quinte
NAMA Masque esclave.jpg

La Commedia nasce da un corteo simile a quello della tragedia, ma meno solenne, il comus (gr. κῶμος) una manifestazione cittadina sempre in onore di Dioniso che terminava con un canto fallico. Il clima ludico favoriva una partecipazione diretta del pubblico che spesso rispondeva al coro del corteo. La commedia si caratterizza infatti proprio per la presenza di due cori, un elemento portante delle opere di Aristofane.


Teatro del giorno
Teatro del giorno


Teatro Olimpico


—XVI secolo d.C.

Ultima opera di Andrea Palladio, il tearo Olimpico di Vicenza è stato inaugurato il 3 marzo 1585, con la rappresentazione dell' Edipo re di Sofocle, subito dopo la realizzazione delle celebri scene fisse di Vincenzo Scamozzi, uniche strutture lignee di epoca rinascimentale perfettamente conservate fino ad oggi. L'edificio è il frutto di una serie di studi sul teatro classico, sulla base delle indicazioni fornite da Vitruvio.



Rilettura del mese
Rilettura del mese

Le rane di Aristofane
(trad. di B.e P. Rositini,1545)

Le rane.djvu


Autori
Opere
Ricorrenze
Aiutaci!
Vuoi aiutarci a migliorare il portale teatro? Vuoi suggerire un autore per metterlo in vetrina? Conosci un testo interessante da suggerire ai lettori? Fai un salto dietro le quinte e troverai certamente un ruolo adatto a te!