Notizie del bello, dell'antico, e del curioso della città di Napoli/Indice alfabetico

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
../Notizie delle armi di Napoli

../Errata corrige IncludiIntestazione 28 giugno 2016 25% Da definire

Notizie delle armi di Napoli Errata corrige
[p. 353 modifica]

INDICE ALFABETICO


DE’ NOMI PROPRII E DELLE PRINCIPALI MATERIE

CONTENUTE IN QUESTO VOLUME.



A

Abanti, secondo Omero, fondatori di Cuma, poi di Napoli pag. 274

Abbate (Felice) architetto patrio — 44

Acciapacci (degli) Seggio — 297

Adriano, Imperadore Romano benevolo de’ Napolitani — 25 — Ristoratore del muro della Città — 57 — Fu in Napoli Demarco — 101

Afflitti (degli) Matteo giureconsulto famoso pel suo comento alle leggi feudali — 120

Agarresi (degli) Fratria Attico-Napolitana, suo sito, a quale oggidì corrisponde — 283 e 284

Alarico Re de’ Goti, fece aspro governo di Napoli — 57

Alberti Descrizione d’Italia — 39

Alboino Re de’ Longobardi appellato da Narsete in Italia — 58

AlcibiadeAureliaAtalantaAntonia Augusta furono tutte in Napoli — 279

[p. 354 modifica]

Alfonso d’Aragona Re di Napoli — 175, 216 e 217

Alfonso II d’Aragona Re di Napoli — 173 e 219

Alloggi e Caserme265 e 266

Amantea (Bruno) ch. medico-chirurgo napolitano — 79

Amato (Giovanni) il vecchio, pittore— 155

Amenta (Niccolò) scrittor di commedie — 128

Amministrazione Civile247

Ammirato (Scipione) storico — 128

Anatolio Duca di Napoli — 185

Andrea (d’) Francesco giureconsulto — 130

Andrea Duca di Napoli — 189

Andreozzi (Gaetano) compositor dì musica — 157

Anfossi (Pasquale) compositor di musica — 157

Angelini (Orazio) ch. scultore patrio — 78

Angelini (Tito) idem — 78

Agnello (S.) Vescovo e protettore dì Napoli da lui miracolosamente salvata dalla furia de’ suoi barbari assalitori — 181

Agnolo (d’) Gabriele, architetto — 150

Annibale, dopo la battaglia di Canne tentò invano d’impadronirsi di Napoli — 24

Anticaglia, ove veggonsi alcuni pezzi d’antiche muraglie credute reliquie del celebre teatro napolitano — 28

Antimo I Duca di Napoli — 186

Antimo II id. ivi

Antimo III id. ivi

Antimo IV id. — 187

Antinoiti (degli) Fratria Napolitana che si vuole situata presso S. Giovanni Maggiore — 285 a 287

Antinoo, gran favorito d’Adriano — 27

Anubi, falso nume — 317

Apollo, falso nume — dove aveva il suo famoso tempio — 53 — Deità pagana adorala in Napoli — 275

Aquario (di) Seggio — 297

Arabi popoli dell’Asia — 112

Araia, maestro di musica — 156

Arcadio , figlio di Teodosio Imperador d’Oriente — 180

Architettura religiosa148 a 150

Arciconfraternite, loro numero — 339

[p. 355 modifica]

Arcivescovi della Chiesa Napolitana da Niceta a Riario Sforza, che oggi la governa, quanti sono siati — 331

Arco (di) Seggio — 296

Ardoino (Gio. Battista) scrittore in poesia — 109

Arechi, primo Principe di Benevento — 187

Argonauti compagni di Giasone allorchè portossi alla conquista del Vello d’oro — 9

Aristei (degli) Fratria Atltco-Napolitana, suo sito antico, a quale dell’odierna Città corrisponde — 282

Aristone , uno de’ Fratriarchì Napolitani — 276

Aristotele, celebre filosofo di Stagira, capo della setta de’ peripatetici — 121

Armi della Città di Napoli — 316 a 349 — Loro, pregio e perchè — 350

Armi del Capitolo Metropolitano — 328 e 351

Arnaud (Tommaso) scultore patrio — 78

Arpocrate, deità egiziana — 281

Arrigo VI Imperadore, quarto Re di Napoli — 17 e 202

Artemide è lo stesso che Luna, o Diana — 279

Artemisii (degli) Fratria Attiìco-Napolitana, dove era situata, a quale punto della Città corrisponde — 279

Ascrizione marittima258 a 259

Astarita (Gennaro) compositor di musica — 157

Attanasio II Duca di Napoli — 191

Augusto, imperadore Romano — Restauratore delle mura di Napoli. Iscrizione analoga — 26 — Fu anche in Napoli — 279

Aulisio (Domenico) giureconsulto e letterato — 131

Auria (d’) Domenico, scultore — 152

Ausonii, antichi abitatori di questa parte d’Italia — 14

Azzolini (Giov. Bernardo) pittore— 153


B

Baboccio, da Piperno, cel. architetto — 150

Bacco, falso nume de’ gentili — 278

Bacone da Verulamio, celebre letterato Inglese — 133

Baia , luogo di delizie degli antichi Romani — 12

[p. 356 modifica]

Barlaamo, monaco Calabrese, maestro del Petrarca in filosofia e in lingua Greca — 118

Baronio Cardinale eruditissimo scrittore della storia ecclesiastica — 129

Bartoli (Sebastiano) medico reputatissimo — 137

Battesimo. Questo Sacramento dove si conferiva ne’ primi secoli della Chiesa — 323 e 324

Bellini (Vincenzo) chiaro maestro di musica — 158

Belisario, generale di Giustiniano — 29 — Cacciò i Goti d’Italia — 58

Borelli (Gio. Alfonso) geometra, astronomo e fisico valentissimo — 134

Borgia, scrittore di economia politica — 145

Borghesi (Ippolito) famoso pittore — 154

Borghi di Napoli quali erano al tempo del Celano — 48

Briganti, scrittore di politica economica145

Bruno, ch. filosofo — 132

Buonarroti (Michelangelo) famoso pittore e scultore — 152

Buono, architetto del tempo di Guglielmo il Malo — 149

Buono (Silvestro) pittore — 153

Buono, Duca di Napoli — 188


C

Caccavello (Annibale) scultore — 152

Caffaro, maestro di musica — 156

Calandi (de’) Seggio — 296

Calcidi, popoli Greci venuti in Napoli dall’Eubea con Partenope — 10

Calì (Gennaro) ch. scultore patrio — 78

Campanella, filosofo 132

Campani, popoli della Campania, o Terra di Lavoro — 25

Cangiano (Luigi) ingegniere idraulico — 46

Canne, antica Città della Puglia, celebre per la disfatta data da Annibale a’ Romani — 24

Capaccio, scrittore patrio — 39

Capasso (Giambattista) scrittore e filosofo — 140

Capecelatro (Francesco) storico — 129

Capitolo Canonicale — 296 a 309

[p. 357 modifica]

Capitolo Metropolitano, di quanti Canonici si compone, suoi diversi ordini, suoi privilegi, onori ed insegne, quale è la loro chiesa, quali Canonici furono esaltati al Sommo Pontificato — 332 e 333

Capo di Piazza (del) Seggio — 295

Capoa, maestro di musica — 156

Cappella Reale Palatina, da chi governata — 338

Cappella del Tesoro di S. Gennaro, da chi amministrata, da qual Ministero dipende, Clero addetto al servizio della Cappella, suoi statuti — 335

Cappellano Maggiore, sua istituzione — 329 — Sua giurisdizione — 338 e 339

Cappelle serotine, loro numero — 339

Capri, Isola dirimpetto a Napoli — 11

Capua, piazza forte sul Volturno in Terra di Lavoro — 24

Capuana (di) Seggio — 294

Caraccio (Antonio) scrittore in poesia — 109

Caracciolo (Gio. Battista) detto Battistello, o Caracciuolo pittore — 154

Carapella, maestro di musica— 156

Caravaggio (da) Michelangelo pittore — 154

Carbonara, antica piazza delle giostre a’ tempi di Roberto — 65

Caresani (Crisloforo) maestro di musica — 156

Carilao, capo della città con Ninfio, assediata da Romani — 42

Carletti, scrittore delle antichità napolitane — 29

Carlo I d’Angiò Re di Napoli — 171 e 208

Carlo II Re di Napoli — 209 e 210

Carlo III di Durazzo Re di Napoli — 172 e 212

Carlo V Imperadore, e Re di Napoli — 175

Carlo II Re di Spagna e di Napoli — 175

Carlo III di Borbone restauratore della Monarchia delle due Sicilie, amato dal popolo, rispettato da vicini — chiamato alla successione del reame di Spagna, giorno di dolore pe’ Napolitani fu quello di sua partenza — 234 e 235

Cartesio, celebre filosofo — 142

Caruso (Luigi) maestro di musica — 157

Cannuti (de’) Seggio — 296

Casanova (di) Seggio — 297

[p. 358 modifica]

Cassiodoro, esempio di virtù civile e politica, ministro di Re Teodorico — 158

Castore e Polluce, falsi dei del gentilesimo — 19 e 276

Catullo, celebre poeta Romano — 119

Cavalli e rimonta dell’esercito — 260 a 263

Cecrope fu il primo a divìidere Atene in dodici Fratrie — 276

Cerere, dea del paganesimo — 52

Cesari (Giuseppe) detto il Cavalier d’Arpino — 154

Cestari, scrittore patrio — 48

Chiesa Napolitana, qual fu la sua liturgia ed il suo rito ne’ primi secoli della Chiesa— 321— Quale fu la prima Chiesa edificata in Napoli — 322 — Vicende di essa — 327 e 328 — Quando e da quale Pontefice fu innalzata a Sede Arcivescovile — 328

Chiesa di S. Restituta — 306

Chiese Parrocchiali Greche quali erano — 328

Chiese Parrocchiali attuali, e loro coadiutrici — 336 e 337

Chiese Parrocchiali soggette alla giurisdizione del Cappellano Maggiore — 339

Chiese della Città, loro numero — 339

Chiese che esistevano in Napoli al tempo del Celano — 314

Ciccione (Andrea) cel. architetto — 160

Cimmarosa (Domenico) famoso maestro di musica — 157

Cimbri (de’) Seggio — 295

Cinei (de’) Fratria Attico-Napolilana, suo sito, a quale dell’odierna città corrisponde — 280 e 281

Cirillo, letterato, botanico ed entomologico — 141 e 146

Città, come anticamente divisa in sezioni o regioni, e quali fossero — 51 — Ciascuna sezione di essa suddivisa in vie minori o vichi, o vicoli e dove fossero, e come appellati — 52 a 54 — Suo antico perimetro — 59

Clero regolare, da quali Congregazioni ed Ordini formato — 340 a 342

Clero secolare, sua composizione — 340

Clero Palatino — 339

Clero Napolitano — 314

Cluverio, scrittore delle cose Italiane — 39

Colle Ermeo, segnava i limiti tra Napoli e Cuma — 11

Collegiata di S. Giovanni Maggiore — 335

[p. 359 modifica]

Collegio di Eddomadari, sua istituzione, suoi privilegi e suoi obblighi, è inferiore al Capitolo, insegne della quale fanno uso gli Eddomadari — 334

Collegio de’ Quarantisti, inferiore a quello degli Eddomadari, suoi obblighi, sue insegne — 334

Colombo (Cristoforo) scopritor dell’America — 122

Colonna (Fabio) ch. botanico — 136

Commessariato di Guerra — 264 e 265

Commessione del vestiario militare — 266 e 267

Commessione de’ Titoli di Nobiltà pe’ Reali Dominï di quà e di là del Faro, sua composizione, sue attribuzioni — 306

Commissioni militari per la prescrizione di coloro che eccitano alla rivolta, contro i perturbatori dell’ordine, ed i contravventori delle leggi sanitarie — 272

Concordato colla Santa Sede sul modo come si deve procedere alla nomina de’ Vescovi ed Arcivercovi del Regno — 347 e 348

Concilio di Trento, le di lui sante e provvide constituzioni da qual Arcivescovo furono in Napoli attuate — 330

Condillac, ch. filosofo Francese — 143

Congiura del Principe di Macchia, suo infelice risultato — 230

Congregazioni e Confraternite, loro numero — 339

Congregazioni di Spirito, loro numero — 339

Conservatorii e Ritiri — 343 e 344

Consiglio Edilizio, sua composizione, suoi attributi — 307

Consiglio Collaterale, o Supremo da chi composto — 175

Consiglio di S. Chiara — 176

Consiglio Ordinario dì Stato — 238

Consulta Generale del Regno — 240

Consiglio d’Intendenza — 247

Consiglio di Guerra di Corpo — 271

Consiglio di Guerra di guarnigione — 271

Consiglio di Guerra di guarnigione per la marineria nel dipartimento generale di Napoli — 271

Consiglio di Guerra di guarnigione speciale nel dipartimento secondario in Messina — 271

Consiglio di guerra generale della marineria — 272

Consiglio di Guerra subitaneo — 272

[p. 360 modifica]

Copernico famoso astronomo — 122

Corenzio (Belisario) famoso pittore — 154

Cornelio (Tommaso) filosofo — 133

Corpo della Città di Napoli, da chi è composto, sua preminenza ed onore di Grande di Spagna di prima Classe — 307

Corrado Re di Napoli — 170 — Distruttore del muro di Napoli, e de’ luoghi di delizie ne’ dintorni della Capitale, avvelenato per ordine di Manfredi — 170, 204 e 205

Corradino figlio di Corrado, ed erede de’ suoi regni, Principe infelice, fatto morire da Carlo d’Angiò per mano d’un carnefice nel pubblico mercato di Napoli — 171, 208 e 209

Corsi (Gio. Vincenzo) pittore — 153

Cosentino (Agnolo) architetto dell’ottavo secolo — 149

Costantino, Imperadore Romano, il primo ad abbracciar la Religion Cristiana, quello che diede pace alla Chiesa, benevolo de’ Napolitani — 25 — Ampliò la città, vuolsi aver edificato molti tempii dopo S. Restituta, fra quali S. Giovanni in Fonte nel Duomo, S. Sofia ec. — 57, 300 a 302

Costanzi (de’) Seggio — 297

Costanzo (di) Angelo ch. poeta — 127

Cotugno (Domenico) ch. medico napolitano — 79

Criscuolo (Gio. Filippo) pittore — 153

Crìscuolo (Gio. Angelo) pittore — 153

Cuma, Cina distrutta — 11

Curia (Francesco) pittore— 154

Curia Augustiniana, o Sedile del popolo — 298

Curia Arcivescovile, da chi preseduta, da quali membri è composta — 338


D

Dante Alighieri, poeta classico — 204

Decurionato, si compone di trenta individui, è presedato dal Sindaco — 307

Dei Patròi, Dei Aviti, o gli Dei Padri — Dei Fretori de’ Cumani, Dei Augustali, Teodati, Dei Penati ec. — 316

Delfico (Melchiorre) scrittore di economia politica — 145

[p. 361 modifica]

Democrito, filosofo d’Asperosa, il quale si rideva di tulto ciò che accadeva nel mondo — 122

Diaconia, istituzione di questo nobilissimo uffizio di carità cristiana, quali erano le diaconie antiche — 324

Diana, falso nume, dove aveva il suo tempio — 55

Dilucidazioni archeologiche sul sito dell’antica Napoli e Palepoli — 26 a 48

Diocesi Napolitana, sua composizione — 332

Dioscuri, falsi dei del paganesimo — 52

Disciplina del Clero, da chi rinvigorita — 329

Donzello (del) Pietro, pittore, scolare dello Zingaro — 153

Donzello (del) Polito, pittore, scolare dello Zingaro — 153

Ducato Napolitano — 183 a 197

Duni, maestro di musica — 156

Durante (Francesco) maestro di musica — 155


E

Ebone, falso nume, confuso ora con Archeloo, ora con Vulcano — 278

Eddomadari309, 310 e 311

Eletti, ciascuno di essi coll’aiuto di due o più Aggiunti regge il governo della Sezione commessagli. In essa è uffiziale dello Stato Civile. Ha la sua corrispondenza col Sindaco — 307

Epigrafia, utilità somma di essa nell’opera della quale si tratta — 273

Ercole, dov’era situato il suo tempio — 52 e 276

Esculapio, in quale regione della città era situato il suo tempio — 52

Esilarato, Duca di Napoli — 185

Espie, maestro di musica, Francese, ebbe a maestro il nostro Piccini — 156

Eumelidi (degli) Fratria Atltco-Napolitana, suo sito antico, a quale dell’odierna città corrisponde — 277

Eumidi (degli) Fratria Attico-Napolitana, Dove Martorelli la vorrebbe situata. Ruderi trovati dal Celano a S. Gaudioso — 285

Eunostidi (degli) Fratria Napolitana da cui adoravasi Eunosto dio della modestia e della temperanza — 287 e 288

[p. 362 modifica]

F

Fabretti, archeologo — 287

Falaride, tiranno Siracusano — 10

Falco, scrittore delle amntichità di Napoli — 39

Falcone, scrittore delle antichità di Napoli — 39

Falcone (Aniello) pittore — 154

Falerea, rocca remotissima che credesi essere stata edificata presso S. Angelo a Baiano da’ Pelasgi — 50

Fazio (de) Giuliano ingegnere direttore de’ lavori di rettifica della strada dalla Riviera di Chiaia alla Vittoria — 78

Federico II, Re di Napoli — 170, 203 e 204

Federico zio di Ferdinando II Re di Napoli — 174, 207 e 208

Feo, maestro di musica — 156

Ferdinando d’Aragona Re di Napoli — 173, 217 e 218

Ferdinando II d’Aragona Re di Napoli — 174 e 219

Ferdinando il Cattolico Re di Napoli — 174 — Sue riforme notabili — 120 e 121

Ferdinando di Cordova detto il Gran Capitano — 174 e 219

Ferdinando IV, suo provvido governo — 235 e 236

Ferdinando II felicemente regnante, sue qualità, suo amore per l’ordine e per la prosperità del Reame — 237

Fergola, filosofo e matematico — 146

Ferrandini, maestro di musica — 156

Ferrari (de’) Seggio — 296

Feste di doppio precetto, e modifiche posteriori all’ultimo Concordato per la sola Capitale — 344

Feste popolari. Utili per l’archeologo che brama conoscere il vero carattere de’ Napolitani, ed i loro usi politico-morali negli esterni atti di Religione — 348

Fiammingo (Errico) pittore — 154

Fighera, letterato patrio — 141

Filangieri (Gaetano) autore della scienza della legislazione — 144

Filippo II Re di Spagna e di Napoli — 175

Filippo III, id. ivi

Filippo IV, id. ivi

[p. 363 modifica]

Filostrato, filosofo, ammiratore di Napoli — 47 — Descrive i Napolitani oltremodo dediti alla letteratura e belle arti — 101

Fimiani, letterato patrio — 141

Finaroli (Fedele) compositor di musica — 157

Fioravanti, maestro di musica — 157

Fiore (del) Agnolo o Agnello famoso scultore — 151

Fiore (del) Colantonio pittore — 153

Fiorenza, architetto dell’ottavo secolo — 149

Fiorilli, maestro di musica — 156

Fontana (Francesco) matematico — 134

Fonseca (Clemente) Soprintendente de’ lavori del Molo, e della costruzione dell’ampio porto militare ad Oriente della Darsena — 77

Fontanula (di) Seggio — 297

Forcella (di) Seggio — 295

Foro, dove era situato — 52

Fortuna Napolitana, falso nume — 317

Fraganzano (Cesare e Francesco) pittori — 154

Francesco I236

Franco (Angelo) pittore — 153

Fratria, o il Collegio delle famiglie — 275

Fratrie, come riguardate in tempo di Napoli Italo-Greca. Opinione del Mazzocchi su di ciò. Idem del Martorelli. Idem del Grimaldi. Come dovesse dividersi, secondo Platone, la Città in Fratrie — 275

Fratrie Attico-Napolitane. Qual fosse il loro numero secondo le iscrizioni, e le opinioni degli archeologi. Quale la loro denominazione — 277

Fretarco o Fratriarco il capo scelto a costoro — 275 — Allofratores gli individui di Fratria diversa. Diiceti gli amministratori della Fratria. Frontista il curatore. Calcologo l’esattore — 276

Frezza, archeologo e scrittore patrio — 274

Fretrion, il tempio. Teoi fretores o Fretrii i numi rispettivi — 276

Fretores, gli individui che la componevano — 275

Fuga, celebre architetto — 79

[p. 364 modifica]

G

Gadescalco, Duca di Napoli — 184

Galanti, scrittore fra l’altro di politica economia — 145

Galeno, famoso medico — 136

Galiani (abate) scrittore di diversi trattati, fra quali uno sulla moneta — 145

Galilei (Galileo) celebre matematico e filosofo chiarissimo — 135

Gallo (Ignazio) maestro di musica — 156

Gasse (Stefano) chiaro architetto direttore delle moderne opere del Piliero — 77

Gassendi, celebre filosofo — 142

Gaveaux di Bezieres maestro di musica; fu discepolo del Sala — 156

Gazzaniga, maestro di musica, Veneziano, fu discepolo del Sacchini — 156

Geminiani di Massa Carrara ebbe scuola di musica dal Durante — 156

Genovesi (Antonio) celebre filosofo scolastico — 142

Genserico, Re de’ Vandali — 180

Giammasullo, architetto del decimo secolo — 149

Giannone (Pietro) famoso storico civile patrio — 67

Gimma (Giacinto) scrittore di storia letteraria — 140

Ginnasio, dov’era situato — 52

Gioia (Flavio) di Amalfi inventor della bussola — 122

Giordano (Fabio) scrittore delle antichità di Napoli m. s. che si conservava nell’archivio de’ Ss. Apostoli — 9

Giordano (Luca) famoso pittore — 154

Giotto, famoso pittore — 152

Giovanna I, figlia di Carlo Duca di Calabria Regina di Napoli — 171 e 211

Giovanna II, Regina di Napoli — 172, 213 e 214

Giovanna III, Regina di Napoli — 174

Giovanni II, Duca di Napoli — 185

Giovanni III, Duca di Napoli con suo figlio Marino — 191

Giovanni IV, Duca di Napoli — 194

Giovanni V, id. ivi

Giovanni VI, id. ivi

[p. 365 modifica]

Giovanni da Procida, medico e barone Salernitano, famoso organizzatore del Vespero Siciliano — 209

Giove Olimpico adorato da Napoli Italo-greca-pagana — 275

Giove Fiazzo falso nume — 317

Giove Sommano falsa deità — 317

Giuochi di Napoli pagana detti Ginnici, Circensi, Lampadii — 278 e 279

Giura (Luigi) ingegnere direttore de’ lavori di rettifica dal Chiatamone alla salita del Gigante — 78

Giunta de’ Contratti militari — 265

Giurisdizione dell’Agro Napolitano, e de’ Comuni che vi sono annessi — 310 a 313

Gizzi (Domenico) maestro di musica — 156

Glorioso (Gian-Camillo) matematico — 134

Godovino, Duca di Napoli — 185

Golfo, quello di Napoli dal promontorio della Campanella a quello di Posilipo ha circa 73 miglia di giro — 11

Gontardo, Duca di Napoli — 189

Goti, popoli del settentrione calati ad occupar l’Italia — 111

Gran Contestabile, uno de’ sette uffizii del Regno — 201

Gran Giustiziero, id. — 176 e 201

Grande Almirante, id. — 177 e 201

Gran Camerlengo, id. ivi ivi

Gran Protonotario, id. ivi ivi

Gran Cancelliere, id. ivi ivi

Gran Siniscalco, id. ivi ivi

Gran Corte de’ Conti248

Gravina (Gianvincenzo) famoso giureconsulto, filosofo e scrittore chiarissimo — 131

Greci, erigono i primi la Città. Diverse opinioni degli scrittori su di ciò — 12 a 15

Gregorio I, Duca di Napoli — 185

Gregorio II, Duca di Napoli — 191

Gresnik di Liegi ebbe a maestro di musica il Sala — 156

Griffi (de’) seggio — 297

Guglielmi, ch. maestro di musica — 157

Guglielmo il Malo, Re di Napoli — 168 e 198

Guglielmo il Buono, Re dì Napoli — 169 e 198

[p. 366 modifica]

Guglielmo III, fanciullo, ultimo de’ Normanni — 200


H

Hasse (Adolfo) detto il Sassone, apprese la musica in Napoli — 156

Hayden, famoso maestro di musica fu discepolo del nostro Porpora — 156


I

Iacobello soprannominato Formicola architetto del decimo secolo — 149

Ignarra, nostro antiquario — 140

Imparato (Francesco) pittore — 154

Imparato (Girolamo) pittore — 154

Imperato (Ferrante) scrittore di storia naturale — 136

Inferie Adonie, giorni consacrati al pianto per la morte di Adone — 290

Insanguine detto Monopoli (Giacomo) compositor di musica — 157

Intendente247 e 306

Intendenza dell’Esercito — 263 a 264

Iomelli, ch. maestro di musica — 156

Iorio (de) Michele, scrittore del dritto marittimo — 140

Ippocrate, medico famosissimo — 137

Iside , deità Egiziana — 281

Isouard, apprese la musica in Napoli — 156

Istituzioni pubbliche e private di educazione ed istruzione pe’ giovanetti — 313

Istituti Reali per le fanciulle — 313

L

Ladislao, Re di Napoli— 172, 212 e 213

Lalla, famigerata pittrice su tavole e sopra avorio — 100

Lama (Gio. Bernardo) pittore — 153

Lampadodromia, giuochi antichi Partenopei — 16

Lampasco, falso nume — 317

Landolfo (Pompeo) pittore 153

[p. 367 modifica]

Lasena (Pietro) scrittore napolitano — 9

Latilla, maestro di musica — 156

Lautrech, Generale di Francia, pose il campo a settentrione di Napoli, sue vicende prospere ed infelici — 224 e 225

Lenci (Vincenzo) architetto civile, pe’ lavori di rettifica della strada dal Chiatamone alla salita del Gigante — 78

Leo (Leonardo) maestro di musica — 155

Leone, figliuolo dì Buono, Duca di Napoli — 189

Leone, scrittore patrio — 39

Lettieri, scrittore patrio — 28

Lettieri (Pietrantonio) architetto patrio — 44

Libera, falsa deità — 317

Libro d’Oro, dove sono registrate tutte le famiglie nobili ascritte agli aboliti Sedili — 305

Licofrone, poeta Greco, cantor di Partenope — 17

Lilio (Luigi) matematico — 134

Litografie313

Locke, celebre filosofo — 142

Loffredo, scrittore patrio — 33

Logroscini, maestro di musica — 156

Longobardi, popoli del Nord, occupatori d’Italia — 114

Lucio Crepereo Proclo Consolo Romano ebbe il suo soggiorno dì predilezione in Napoli — 279

Lucullo, nobile e ricchissimo Romano, appellato il Serse togato — 47 — Trimalchione detto da Petronio — 289

Luna, Vedi Diana — 53 e 276

Luogotenenti del Regno i più famosi. Per Ferdinando il Cattolico, il Remolines, il Villamarino — 223
       Per Carlo V, il Colonna, il Carafa, un altro Toledo, ed il Pacecco — 223
       Per Filippo II, il Mendozza, un altro Toledo, Manriquez, il Cueva, il Perenotto, il Simanca, ed un altro Zunica — 226
       Per Filippo III, Di Castro, Borgia, Zapatta e Gamboa — 226
       Per Filippo IV, Beltrano di Guevara — 227
       Per Carlo II, D. Girolamo Colonna — 229
       Per Carlo VI, Imperatore e Re di Napoli, il Balì Portocarrero— 230

[p. 368 modifica]

M

Macchiavelli (Nicolò) Segretario della Repubblica Fiorentina — 106

Maffei, letterato patrio — 141

Maggiore (Francesco) compositor di musica — 157

Maio (Francesco) composìtor di musica — 157

Manfredi, usurpator del regno, Re di Napoli — 171, 205 a 207

Mamoli (de’) Seggio — 295

Manna (Gennaro) composìtor di musica — 157

Manocci (de) Seggio — 295

Maranta (Bartolomeo) cel. botanico — 136

Marescalchi (Luigi) compositor di musica — 157

Marineria da Guerra. Sue vicende. Denominazione de’ legni da guerra sotto Carlo III e Ferdinando IV. Composizione dell’odierna marineria da guerra — 253 a 256

Marini (Giambattista) famoso Poeta — 128

Marinelli (Gaetano) compositor di musica — 157

Martorelli, scrittore delle cose patrie — 26

Martorelli, nostro antiquario — 140

Marulli (Giuseppe) pittore — 154

Massimo, Duca di Napoli — 185

Masuccio I, celebre architetto del secolo tredicesimo — 150

Masuccio II, architetto che superò il primo — 150

Maurenzio, Duca di Napoli, nominato dall’Esarca di Roma, privato del potere da Foca Imperadore nel settimo secolo — 185

Mazzarella Farao, archeologo e scrittore patrio — 274

Mazzarini Cardinale, e celebre Ministro di Stato — 106

Mazzocchi (Alessio Simmaco) famoso letterato ed antiquario — 140

Melazii (de) Seggio — 294

Mercadante, famoso maestro di musica — 158

Mercurio, in quale regione della città era situato il suo tempio — 52

Merliano (Giovanni) da Nola ch. scultore — 151

Messandro Telesino, storico di Re Ruggiero — 58

Metronatte, filosofo, la sua scuola in Napoli era frequentata da Seneca — 100

Milizia di terra. Vedi Ordini Militari.

[p. 369 modifica]

Ministero della Presidenza — 239

Ministero degli Affari Stranieri — 240

Ministero di Grazia e Giustizia — 240

Ministero degli Affari Ecclesiastici — 241

Ministero delle Finanze — 241

Ministero degli Affari Interni — 242

Ministero de’ Lavori Pubblici — 245

Ministero di Guerra e Marina — 246

Ministero della Polizia Generale — 247

Miseno, Porto eretto da Augusto per difesa del mare Tirreno — 12

Misteri Eleusini anche in uso in Napoli pagana — 279

Misure del vino e dell’olio nella corte della Vicaria — 59

Mitra, falso nume — 317

Molo Alfonsino, ristorato da’ Vicerè Duca d’Alba e Marchese del Carpio, quando, ed in che modo — 69

Molo piccolo, addetto al traffico di minute navi — 72

Monarchia Normanna — 197 a 201

Monarchia Sveva — 201 a 208

Monarchia Angioina — 208 a 215

Monarchia Aragonese — 216 a 221

Monarchia Spagnuola ed Austriaca, Governo Vicereale — 222 a 232 — Descrizione di esso. Numero de’ Vicerè e de’ Luogotenenti — 223

Monarchia de’ Borboni. Situazione del Regno alla venuta di Carlo III fondatore di essa — 232 e 233

Monasteri soppressi, in che epoca e da chi. I più cospicui ripristinati dalla pietà del nostro Augusto Sovrano — 331

Monasteri di donne, quali Ordini Religiosi di clausura comprendono sottoposti all’Arcivescovo, quali quelli alla dipendenza del Nunzio Apostolico — 342 e 343

Montagna (di) Seggio — 295

Mopso segnalato eroe, e conduttore dell’Attica colonia — 289

Mopsopiti (de’) Fratria. Si congettura l’esistenza di essa; suo sito che potè occupare — 289

Mozart, apprese la musica in Napoli — 156

Muratori (Ludovico Ant.) celebre letterato e cronista — 139

Muro antico di Napoli, sua altezza e solidità da spaventare

[p. 370 modifica]

Annibale e costringerlo alla ritirata — 54 e 55 — Ristorazione di esso attribuita ad Augusto, epigrafe riportata dal Celano, suo ecquivoco su di ciò, e perchè — 56 e 57


N

Naccarini (Michelangelo) scultore — 152

Napoli fondata da Eumelio Palerò, figliuolo d’Alcone Greco, uno de’ compagni di Giasone. In che tempo — 9 — Differenza tra Falero e Falaro. Chiamata per molto tempo Falero. Perchè detta Partenope. Sirena, favola. Significato di tale favola — 10 — Perchè poi detta Napoli — 13 — Descrizione delle bellezze del suo golfo — 10 a 12 — Una parte di essa chiamata Palepoli — 16 e 17 — La sua fondazione è avvolta tra favolosi racconti — 18 e 19 — Dove fu fondata. Sue muraglie e suo circuito — 17 a 20 — Sua grandezza giusta la misura fatta a tempi di Re Ruggiero I — 19 — Quale spazio occupa — 29 — Sue vicende militari sotto Carilao e Nlnfio capi della città— 21 — Diviene alleata dei Romani sotto il Console Publilio Filone — 25 — Sue ampliazioni — 21 a 48 — Suo antico ricinto secondo il Lettieri — 28 — Idem secondo il sentimento di Fabio Giordano — 28 e 29 — Donde il suo territorio trasse il nome di Opicia — 52 — Come chiamata da Cicerone. Come lodata da Strabone — 55 — Confederata de’ Romani nel tempo de’ Consoli — 101 — Nell’anno di nostra salute 412 fu travagliata da’ Goti — 105 — Nell’anno 156 fu assalita da’ Vandali — 106 — Nel 490 venne in potere de’ Greci — 107 — Fino al 537 fu dominata dagli Ostrogoti — 109 — Riconquistata da Belisario per Giustiniano in quell’anno — 109 e 110 — Presa da’ Goti, fu da Narsete ricuperata dopo 18 anni. Ebbe poi suoi Consoli o Duchi — 114 a 114 — Sue vicende, fino a pag. 137 — Presa da Belisario che vi penetrò per un aquedotto, la trattò crudelmente. Finito il regno Gotico in Italia, Napoli fu riunita all’Impero Greco — 182 — Sotto gl’Imperadori mantenne sempre il privilegio di sua libertà. Immune per essere Camera Imperiale — 296 e 297 — Per siffatta immunità S. Gennaro nostro protettore fu menato a Pozzuoli per esservi martirizzato — 299 — Come governata da che divenne Municipio — 291 e 292

[p. 371 modifica]

Napoli-Signorelli (Pietro) scrittore storico-critico — 140

Narsete, Generale Imperiale successore di Belisario. Rifece le mura di Napoli — 58

Negroni (Pietro) pittore — 153

Nerone, in divise istrioniche volle cantare e suonare nel teatro Napolitano — 52

Nettuno, falsa deità del paganesimo — 276

Newton, celebre filosofo e fisico Inglese— 142

Nicolini (cav.) scrittore patrio — 33

Nido (di) Seggio — 296

Nifo (Agostino) filosofo — 131

Ninfio, capo della Città con Carilao, assediata da’ Romani — 42

Nisita, isoletta all’estremità di Posilipo — 12

Nola, Città della Campania — 24

Normanni, descrizione del loro carattere. Originarii di dove— 193 — Loro vicende avventurose. Fondarono Aversa ove si stabilirono — 194

Notizie generali dì Napoli secondo il testo — 10 a 50 — Idem del sito, qualità e grandezza della città secondo il testo — 51 a 84

Novello da Sanlucano, architetto — 150

Nunzio Apostolico presso la Real Corte. Sua giurisdizione sopra alcune chiese — 339

O

Odoacre, pose fine colla prigionia e morte d’Augustolo airimpero d50Occidente — 180

Omero, poeta Greco — 10

Onorio, figlio di Teodosio, Imperador d’Occidente — 180

Opere de’ Bassi tempi — 55 a 59 — Idem Regie — 59 a 65 — Idem Vicereali — 65 a 71 — Idem Borboniche — 71 a 80

Opicii, antichi abitatori dì questa parte d’Italia — 14

Ordine de’ Nobili distinto dal popolo. Quando fu stabilito positivamente è cosa incerta. Convengono i patrii scrittori che fu dall’undecimo secolo in avanti. Siffatta distinzione dà motivo all’erezione de’ portici privati per trattarvi affari co’ loro uguali — 293 e 294

Ordini Cavallereschi — 339

[p. 372 modifica]

Ordini Militari — 48 a 53 — Loro vicende dalla caduta del Romano Impero — 249 — Idem sotto il Vìceregnato. Idem sotto Carlo III — 250 — Idem sotto Ferdinando IV — 251 e 252 — Organizzazione definitiva sotto l’Augusto Regnante Ferdinando II. Reggimenti, Loro denominazione —

Ordini Religiosi esistenti all’epoca del Celano — 314

Orfanotrofio Militare— 269 a 270

Orione, falso nume — 316

Oro Apollo — 281

Osiride, deità Egiziana — 281

Ospedali Militari — 267 a 269

Ospedali313

Ostrogoti, popoli venuti di Tartaria in Europa — — 111

Ottine, perchè così chiamate. Ritennero per qualche tempo lo stesso nome de’ Seggi de’ Nobili, colla differenza che i Nobili li chiamavan Seggio, ed il popolo Ottina — 300

P

Paér, maestro di musica, apprese l’arte in Napoli — 156

Paisello (Giovanni) famoso maestro di musica — 157

Palagio della Signorìa dove credevasi situato — 52

Pelasgi, antichi popoli abitatori di questa parte d’Italia — 14

Palepoli o città vecchia, parte di Napoli — 18

Pallade, dea del paganesimo, effigiata nelle monete Napolitane Italo-Greche — 99

Palma (Silvestro) compositor di musica — 157

Palmieri, scrittore di economia politica — 145

Palmo antico Napolitano dove situato a perpetua memoria — 59

Panclidi (de’) Fratria Altico-Napolilana, suo sito, a quale oggidì corrisponde — 284

Pandulfo, di Capua usurpatore, ma per poco, del Ducato Napolitano, restituito a Sergio IV — 139

Pane, falso nume — 279

Paolo Diacono, celebre cronista ecclesiastico — 183

Papa (Simone) pittore, scolare delio Zingaro — 153

Papa (Simone) il giovane, pittore — 153

Parenti (Francesco) compositor di musica — 157

[p. 373 modifica]

Partenope, Greca, creduta figliuola del Re di Fera. Creduta Sirena, e perchè — 10

Partenopei (de’) Fratria Napolitana che si vuole abbia esistito. Suo sito secondo il Mazzarella — 288 e 289

Passante (Bartolommeo) pittore — 154

Passaro (Giuliano) cronista — 299

Pecchia (Carlo) storico patrio — 140

Pecile o Sedile dipinto pel popolo — 298

Pellegrino, scrittore Italiano — 39

Pellegrino (Camillo) cronista — 129

Perez, famoso maestro di musica — 156

Pergolesi, sublime ingegno, e celebre maestro di musica — 156

Petrarca, celebre poeta Italiano— 117

Petronio Apollodoro, Pontefice maggiore Napolitano — 318

Petronio, poeta satirico, e scrittore di cose patrie — 25

Petronio, Duca di Napoli — 185

Piazza maggiore, in quale Sezione della città si trovava, da quali pubblici edifizii circondata — 52

Piazze, in tempo dell’Imperador Federico II erano 24, ingrandita la Città crebbero a 29, come si chiamavano — 300 e 301

Piccini (Nicola) maestro di musica — 157

Pietro di Toledo, Vicerè d’altissimo ingegno per governare uno Stato — 225

Pietrocola, famoso artefice di Crocifissi nel nono secolo — 149

Pilato (Leonzio) Calabrese, maestro del Boccaccio, professore di lingua Greca in Firenze — 118

Pino Sanese (di) Marco, pittore — 153

Pirro, Re d’Epiro, tentò invano d’impadronirsi di Napoli — 23

Pisano (Giovanni) famoso architetto — 150

Pistasi (de’) Seggio — 295

Platone, celebre filosofo Greco — 50

Poli, famoso e diligente scrittore in zoologia — 146

Pompieri308

Pontano (Gioviano) ch. scrittore delle cose patrie — 30

Ponti di ferro sospesi sul Garigliano e sul Calore — 79

Popolazione e Governo Economico della Capitale — 179 a 237, e da 265 a 273

Popolazione della Città. Sua divisione per quartieri col rispettivo numero approssimativo de’ suoi abitanti — 309

[p. 374 modifica]

Porpora (Nicola) maestro di musica — 155

Porta (Giambattista) astronomo, geometra e naturalista — 135

Porta (Simone) filosofo — 131

Porta Medina costrutta dal Vicerè Duca di questo nome — 68

Porta S. Gennaro (di) Seggio — 296

Portanova (di) Seggio — 297

Porte di Napoli di terra e di mare quali e quante erano — 48 a 50 e 54

Porte, mutato il nome d’alcune di esse e perchè — 58 e 59

Portico per i Concilii, dove credasi essere stato edificato — 52

Porto antico di Napoli, sua voluta situazione — 51

Porto (di) Seggio — 297

Porzio (Camillo) ch. scrittore della congiura de’ Baroni — 65 e 128

Pozzo artesiano cavato di costa al Real Palagio — 88

Preti (Mattia) o il Cavalier Calabrese. Decorò di famose pitture alcune porte della Città per isconto di pena capitale a cui fu condannato per infranto cordone sanitario io tempo di peste — 68

Priapo, falso nume — 278

Prigioni, ove fossero — 52

Processione del SS. Sagramento. Come si regolavano gli antichi Seggi nel portare il Palio. Che si pratica oggidì dal Corpo della Città in questa sacra funzione — 302 e 303

Procopio, scrittore Romano — 54

Procopio, Segretario di Belisario che diffidava prender Napoli colla forza delle armi — 181

Prota, maestro di musica — 156

Pulzone (Scipione) pittore — 154


Q

Quarantisti311

Quartilla, famosa pe’ suoi magici arcani, e nefandi sacrifìzii, secondo Petronio — 278

R

Rapolla, giureconsulto patrio — 141

[p. 375 modifica]

Reclutazione militare — 256 a 258

Registro delle famiglie nobili non ascritte ai Sedili, di quelle che professano l’abito di Malta di giustizia, e de’ nobili de’ Sedili chiusi della Città e del Regno che formano nobiltà — 305

Regno Gotico — 179 a 183

Religione, secondo il testo — 274 a 315 — Secondo le note — 315 a 349

Renato, figlio di Ludovico III d’Angiò Duca di Lorena dichiarato erede e successore nel regno di Giovanna II in guerra con Alfonso d’Aragona — 173, 214 e 215

Ribera (Giuseppe) detto lo Spagnoletto, pittore — 154

Riegler (Giovanni) ingegnere patrio — 78

Rigel di Franconia fu discepolo del celebre maestro di musica Iommelli — 156

Ritiri. Vedi Conservatorii.

Roberto, terzogenito di Carlo II Re di Napoli — 171, 210 e 211

Roberto, Principe dì Capua, discendente dal fondatore della Colonia d’Aversa — 194

Roccadirame (Agnolillo) pittore, scolare dello Zingaro — 153

Romanelli (abate) scrittore delle cose patrie — 32

Rosa (de) sull’origine di Napoli — 39

Rosa (Salvadore) buon poeta — 128

Rosa (di) Pacecco, pittore — 154

Rosa (Salvadore) famoso pittore e rarissimo ingegno — 154

Rossi (de) Porzia madre del celebre Tasso — 109

Rossini (Gioacchino) celebre maestro di musica — 158

Rota (Berardino) scrittore in poesia — 109

Rufa Volusiana, moglie del Pontefice Maggiore Napolitano Petronio Apollodoro — 318

Ruggiero di Loria, famoso Ammiraglio — 162

Ruggiero Terzo fra i Normanni, Primo Re di Napoli — 138 — Dichiarò Napoli Capitale del Reame — 167

Ruggiero, fondatore della Monarchia Napolitana — 197 — Suo titolo — 200 — Grandi riforme da lui operate — 201.

Ruviale (Francesco) detto Polidorino, pittore — 153

[p. 376 modifica]

S

Sabbatini (Andrea) pittore, discepolo di Raffaello — 153

Sagrestia del Duomo, in essa veggonsi effigiati in ben ordinata serie i Vescovi ed Arcivescovi Napolitani fino al presente — 320

Sala, maestro di musica — 156

Saliti (de’) Seggio — 296

San Martino, Seggio — 295

San Gennarello (di) Seggio — 296

San Pietro il Principe degli Apostoli, venne in Napoli per mare nell’anno 43 di nostra salute — 286

Sannazzaro (Iacopo) famoso scrittore in poesia latina ed italiana — 119

Sanniti, popoli del Sannio in guerra co’ Romani — 43

Santa Candida battezzata da S. Pietro e fu la prima Cristiana di Napoli — 289

Santacroce (Girolamo) scultore — 152

Santafede (Francesco) pittore — 154

Santafede (Fabrizio) pittore famoso — 154

Santi Apostoli, Seggio — 295

Santis (de) Giacomo architetto patrio — 150

Santo Aspreno battezzato da S. Pietro e da lui creato Vescovo di Napoli — 290

Santo Stefano, Seggio — 295

Saracini, popoli dell’Arabia — 114

Sarcone, famoso medico — 147

Sarnelli, scrittore patrio — 32

Sarri (Domenico) maestro di musica — 156

Scanderberg (Giorgio Castriota) Principe d’Albania, soccorso e giovato da Alfonso d’Aragona nelle sue guerre contro il Turco — 218

Scarlatti, celebre maestro di musica — 155

Scarlatti il giovane, maestro dì musica — 156

Scolastico Duca di Napoli al tempo della irruzione de’ Longobardi — 184

Scuole primarie — 313

Scuole private — 313

[p. 377 modifica]

Sebeto, fiumicello a levante di Napoli — 11 — A cui fu edificata un’edicola — 318

Sedile del popolo, dove era anticamente situato. Sue vicende sotto Alfonso d’Aragona, che lo fece abbattere. Varie opinioni e discordi sopra ciò — 299

Sedili Napilitani. Incertezza della loro precisa origine — 274 — Detti Seggi — Portici — Piazze — Teatri — e Tocchi. In quali epoche e perchè così chiamati — 292 e 293 — Riformati sotto la dominazione Sveva, e ridotti da 29 al numero di dieci, de’ quali nove per l’ordine equestre, ed uno pel popolo. Loro denominazione — 298 — In tempo degli Angioini furono da dieci ridotti a cinque, cioè Nilo, Capoana, Montagna con Forcella, Porto e Portanova. Posteriormente ampliati ed abbelliti — 301 — Aboliti con Sovrano editto del 25 di aprile del 1800 — 303 e 304

Seggi o Sedili, furono in origine 29. Loro nomi — 294 a 298

Segretario Generale d’Intendenza — 247

Sementini, ch. medico Napolitano — 79

Senato Regio per gli affari Municipali di Napoli, sua composizione, sue attribuzioni, titolo d’onorificenza con che viene decorato — 305

Seneca, gran filosofo ed uomo di Stato, educatore, e ministro di Nerone — 100

Serao, dotto medico e facondo scrittore in zoologia — 146

Serapide, falso nume de’ gentili — 276

Sergio I, Duca di Napoli — 185

Sergio II, Duca di Napoli — 190

Sergio III, Duca di Napoli — 192

Sergio IV, Duca di Napoli — 192

Sergio V, con suo figlio Giovanni, Duca di Napoli — 194

Sergio VI, Duca di Napoli — 194

Sergio VII, ultimo Duca di Napoli — 194

Serra, scrittore di economia politica — 144

Severino (Marco Aurelio) naturalista e medico famoso — 136

Sicone, Principe Beneventano; stretta Napoli con formidabile apparato di guerra, ne ruppe il muro verso il mare, e l’obbligò a venire a patti — 188

Simone, pittore — 152

[p. 378 modifica]

Sindaco cogli Eletti compongono il Corpo di Città. È il capo dell’amministrazione di essa — 307

Sirene, loro favole — 15 a 17

Sole, Vedi Apollo.

Sommi Pontefici che sono usciti dal Capitolo Napolitano — 313 — Quali fra gli Arcivescovi Napolitani lo furono — 331

Sottintendente247

Sovranità delle Due Sicilie di che natura sia — 238

Speranza (abate) compositor di musica — 157

Spinelli (Matteo) scrittore di prose a’ tempi di Re Manfredi — 113

Spontini, apprese la musica in Napoli — 156

Stabilimenti di Beneficenza — 313

Stanzioni (Massimo) pittore — 154

Staurite, loro istituzioni, loro incremento. Quali erano quelle di patrimonio de’ nobili, quali le promiscue, quali quelle di esclusivo padronato del popolo — 325 e 326

Stazio, antico poeta patrio — 17

Stefani (degli) Pietro scultore del tredicesimo secolo — 151

Stefani (degli) Tommaso pittore — 152

Stefano, Console, Duca e Vescovo, uomo piissimo e di somma virtù — 186

Stefano II Duca di Napoli — 187

Strabone, antico Greco scrittore — 9

Strade ferrate di Capua e Castellammare, le prime in Italia di tal genere — 79 — Quella da Napoli a Brindisi inaugurata, e cominciata — 80

Summonte, scrittore Napolitano — 29

Suprema Corte Militare — 272


T

Tagliavia (Girolamo) astronomo — 122

Talamo (di) Seggio — 295

Tancredi, figlio naturale di Ruggiero Re di Napoli — 170

Tarsia (Galeazzo) scrittore in poesia — 109

Tarsia (di) Galeazzo ch. poeta — 127

Tasso (Torquato) celebre poeta patrio — 109

Teatro, in quale regione della città sì trovava. In esso Claudio Cesare assistè alla rappresentazione d’una sua Tragedia — 52

[p. 379 modifica]

Telesio (Berardino) cel. filosofo — 132

Temperamenti e qualilà de’ cittadini Napolitani secondo il testo — 85 a 98

Teodorico Re de’ Goti molto riverito ed amato da’ Napolitani — 181

Teodoro I, Duca di Napoli — 185 Teodoro II, Duca di Napoli — 187

Teofilatto, Duca di Napoli — 187

Teja, ultimo Re de’ Goti — 181

Terme, dove erano situate — 52

Tesauro (Bernardo) pittore — 153

Tesauro (Erasmo-Epifanio) di lui figlio, pittore — 153

Tezia Casta, Sacerdotessa della Casa del pianto, o Cella a lugubre — 290

Tipografie313

Tiraboschi, cel. scrittore — 122

Tito Livio, celebre storico, Padovano — 26

Tommasi (Romualdo) ingegnere direttore de’ lavori della strada da Posilipo a Mergellina — 78

Tommaso (S.) d’Aquino detto l’Angelo delle Scuole — 121

Tommaso Anello da Sorrento, capo del tumulto per lo stabilimento del Tribunale di S. Uffizio — 225 e 226

Tommaso Aniello (o Masaniello da Napoli) sua rivoluzione sotto il Duca d’Arcos, sue vicende e sua morte — 227 e 228

Tribunale della Regia Camera— 176

Tribunale della G. Corte della Vicaria — 176

Tribunale del Grande Almirante — 176

Tribunale della Zecca — 176

Tribunale dell’Arcivescovo — 177

Tribunale della Nunziatura — 178

Tribunale della fabbrica di S. Pietro — 178

Tribunale del Cappellano Maggiore — 178

Tribunale di S. Lorenzo, abolito con editto del 25 aprile 1800 — 304

Tribunale Supremo Conservatore della nobiltà del Regno di Napoli sostituito al precedente — 304 e 305

Tribunali Militari — 270 a 272

Tritta, maestro di musica — 157

Turchi (Angelo) compositor di musica — 157

[p. 380 modifica]

Tutini, archeologo e scrittore patrio — 274


V

Vaccaro (Andrea) pittore — 274

Valentiniano Imperadore, ristorò il muro di Napoli e lo munì di torri — 57 e 58 — Con sua. vergogna, tributario de’ Visigoti — 180

Valeria Musa, moglie di Aristone — 276

Valerio (Luca) matematico — 134

Vanini (Lucio) filosofo — 131

Vargas-Macciucca, antiquario — 140

Venere Doritide, falsa deità — 317

Vescovi che effettivamente han governato la Chiesa Napolitana, quanti sono stati — 331

Vesta, dov’era situato il suo tempio — 52

Vesta, falsa deità — 316

Vesuvio, a cui fu sacro un marmo Capuano — 274

Vicende Ecclesiastiche — 319 a 349

Vicende scientifiche e letterarie — 98 — Prima età — 111 a 114 — Seconda età — 114 a 123 — Terza età — 123 a 137 — Quarta età — 137 a 148

Vicende artistiche — 148 a 158

Vicende industriali e commerciali — 158 a 170

Vicende politiche, del testo — 99 a 178 — Delle annotazioni — 178 a 272

Vicerè di Napoli i più memorabili. Per Ferdinando il Cattolico, il Cordova, il Ripacorsa, il Guevara — 223
        Per Carlo V, il Lanoia, il Moncada, V Grange, il Toledo — 223
        Per Filippo II, l’Alvarez, il De Rivera, il Lopez, il Giron, lo Zunica, e l’Ossuna — 226
        Per Filippo III, Ruiz di Castro, Pimentel, Fernandez di Castro, e Giron — 223
        Per Filippo IV, Duca d’Alba, Duca d’Alcalà, il Conte di Monterey, l’Ammiraglio Enriquez, il Duca d’Arcos, D. Giovanni d’Austria, il Conte d’Ognatte, il Conte di Castrillo, il Conte di Pegnaranda, ed il Cardinal d’Aragona — 227

[p. 381 modifica]

       Per Carlo II, D. Pietro Antonio d’Aragona, D. Federico di Toledo, D. Antonio Alvarez, D. Ferrante Faxardo, D. Gaspare de Haro, D. Francesco Benavides, D. Luigi della Zerda — 229
       Per Filippo V, il Duca d’Ascalona — 250
       Per Carlo VI Imperadore e Re di Napoli, Conte di Martinis, il Conte Daun per due volte, il Cardinal Grimani, il Conte Borromeo, il Conte di Gallas, il Cardinale di Scrattembach, il Principe Borghese, il Cardinale di Althann, il Conte di Harrach, e Giulio Visconti — 230

Vico (Gio. Battista) cel. filosofo e scrittore Napolitano — 107

Vigne (delle) Pietro, celebre uomo di Stato — 113

Villani (Giovanni) scrittore patrio — 30

Villari, famoso medico Napolitano — 79

Vìnci (Leonardo) detto il padre del teatro musicale — 156

Virgilio, celebre poeta, celebrava in Napoli i giuochi in onore d’Augusto — 100

Vitruvio Pollione, Romano dottissimo in architettura — 50

Volfio, cel. filosofo — 142

Vulcano, falso nume — 281


Z

Zimara (Marcantonio) filosofo — 131

Zingaro, famoso pittore — 153

Zingarelli (Niccolò) famoso maestro di musica — 157