Pagina:Notizie del bello, dell'antico, e del curioso della città di Napoli.djvu/361

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 361 —

Democrito, filosofo d’Asperosa, il quale si rideva di tulto ciò che accadeva nel mondo — 122

Diaconia, istituzione di questo nobilissimo uffizio di carità cristiana, quali erano le diaconie antiche — 324

Diana, falso nume, dove aveva il suo tempio — 55

Dilucidazioni archeologiche sul sito dell’antica Napoli e Palepoli — 26 a 48

Diocesi Napolitana, sua composizione — 332

Dioscuri, falsi dei del paganesimo — 52

Disciplina del Clero, da chi rinvigorita — 329

Donzello (del) Pietro, pittore, scolare dello Zingaro — 153

Donzello (del) Polito, pittore, scolare dello Zingaro — 153

Ducato Napolitano — 183 a 197

Duni, maestro di musica — 156

Durante (Francesco) maestro di musica — 155


E

Ebone, falso nume, confuso ora con Archeloo, ora con Vulcano — 278

Eddomadari309, 310 e 311

Eletti, ciascuno di essi coll’aiuto di due o più Aggiunti regge il governo della Sezione commessagli. In essa è uffiziale dello Stato Civile. Ha la sua corrispondenza col Sindaco — 307

Epigrafia, utilità somma di essa nell’opera della quale si tratta — 273

Ercole, dov’era situato il suo tempio — 52 e 276

Esculapio, in quale regione della città era situato il suo tempio — 52

Esilarato, Duca di Napoli — 185

Espie, maestro di musica, Francese, ebbe a maestro il nostro Piccini — 156

Eumelidi (degli) Fratria Atltco-Napolitana, suo sito antico, a quale dell’odierna città corrisponde — 277

Eumidi (degli) Fratria Attico-Napolitana, Dove Martorelli la vorrebbe situata. Ruderi trovati dal Celano a S. Gaudioso — 285

Eunostidi (degli) Fratria Napolitana da cui adoravasi Eunosto dio della modestia e della temperanza — 287 e 288

     Celano — Vol. I. 46