Renovatione della Chiesa/Lettere personali

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Lettere personali

../Lettere dettate in estasi/XII /1 IncludiIntestazione 01 ottobre 2009 75% Cristianesimo

Lettere dettate in estasi - XII Lettere personali - 1

Indice

A Suor Carità Rucellai, 1 giugno 1588
A Suor Diamante di S. Giovannino in Firenze, 15 marzo nel 1590
Alle molto reverende in Christo Jesu sorelle Suor Diamante e Suor Maria Fedele di S. Giovannino di Via S. Gallo. Firenze, 12 agosto 1592
A Suor Carità Rucellai, 1 settembre 1592
A Suor Carità Rucellai, luglio 1593
Al molto honorando et charissimo Padre Ms. Camillo De' Pazzi 23 marzo 1596 [1597]
A una monaca, 5 agosto 1597
Al P. Vergilio Cepari della Compagnia di Gesù, [1598]
Alla molto reverenda in Christo Jesu Suor Carità Rucellai, 20 ottobre 1598
Alla sua diletta e charissima nipote, la Maria De' Pazzi, 5 novembre 1598
Alla molto reverenda in Christo sorella, Suor Maria Angela Guidi, 20 luglio 1599
Alla reverenda e carissima in Christo, la madre Suor Carità Rucellai, 9 agosto 1599
Alla christianissima Regina di Francia [Maria De' Medici], Signora et padrona mia colendissima, 12 gennaio 1600 [1601]
Alla signora Verginia Ridolfi del Rinuccini, 28 agosto 1601
Alla molto reverenda in Cristo sorella, Suor Margherita Medici, 10 gennaio 1601 [1602].
Al Mmolto magnifico e honorando quanto fratello M. Luvigi Ardinghelli, 9 febbraio 1601 [1602]
Alla molto reverenda in Christo Madre Suor Giulia Sommai, 29 d'ottobre 1602.
Al molto magnifico e honorando Fratel Geri De' Pazzi, 23 dicembre 1602
Al molto magnifico e honorando Fratello Ms. Geri De' Pazzi, 7 marzo 1602 [1603]
Alla molto magnifica madonna Caterina Minerbetti, 13 marzo 1602 [1603]
A Suor Giulia Sommai, 20 marzo 1602 [1603]
A Ippolita Nasi - sua cognata, 19 ottobre 1604
A Geri De' Pazzi - suo fratello, 11 dicembre 1604
A Suor Cherubina De' Pazzi, monaca, 26 settembre 1605
Al Padre Giovanni Battista Rabattà, 10 marzo 1605 [1606]
A madonna Violante Medici, 11 maggio 1606
Alla molto magnifica e cara nipote madonna Caterina Busini, 24 ottobre [dopo il 1591]