Pagina:Castiglione - Il libro del Cortegiano.djvu/379

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

363


INDICE DELLE MATERIE

contenute

NEL CORTEGIANO DEL CONTE BALDESSAR CASTIGLIONE.

A

Abbate, sciocca opinione di certo Abbate, 127.

Abbracciare i parenti perchè, incontrandosi in essi, solessero le donne romane, 195.

Abito conveniente al Cortegiano, 101, 102.

Abito non fa il Monaco, 102.

Abito proprio aveva anticamente l’Italia, 100.

Abiti come debba adattarsi la donna, 177.

Abiti di diverse nazioni introdotti in Italia, 100.

Accorta esser dee la Donna di Palazzo, 220.

Accortezza, differente dall’inganno, 115.

Accusar sè medesimo non è lodevole se non in qualche caso, 114. — Alle volte, ma con buona grazia, fa ridere, 149.

Achille impara musica da Chirone, 63, — In che fosse invidiato da Alessandro, 60 — Formato nelle azioni da Omero, 281.

Acqua, similitudine tratta da essa, 257.

Adulatore, suo officio, 116. — Non ama, 91. — Si fugga, 59. — Adulatori perchè divengano gli uomini, 245, 247.

Affabilità piacevole, è il più necessario requisito nella Donna di Palazzo, 173.

Affettazione dee fuggirsi, 35. — Biasimata nel Cortegiano, 53, 81, 129.

— Nella Donna di Palazzo, 175.
— Cagiona difetti nelle donne, 54.
— Come si fugga e nasconda, 55.
— Affettazione di certi vani, 36. —
Affettazioni estreme muovono il riso, 129.

Affetto deriva dal corpo, e come diventi virtù o vitio, 253. — Affetti non si debbono svellere, ma temperare, 255. — Ajutano le virtù, ivi.

Affezione inganna nel giudicare, 69.

Afflitti non gustano alle volte d’esser trattenuti con facezie, 151.

Affrica, vittorie in essa di Ferdinando il Cattolico re d’Aragona, 310.

Agesilao godeva d’esser ammonito da Senofonte, 247.

Aggraziati naturalmente, hanno in ciò bisogno di pochi ammaestramenti, 33.

Agone (d’). (Vedi Piazza.)

Agnello, comparato colla temperanza, 254.

Agnello (Antonio) Mantovano, suo giudizio sopra due papi, 124.

Agricoltura, bella similitudine tolta da essa, 279.

Alamanni. (Vedi Altoviti.)

Alcibiade lodato, 31. — Rifiuta gl’istrumeuti da fiato, 87. — Amato onestamente da Socrate, 209.

Aldana combatte con Peralta, 148.

Alessandra moglie d’Alessandro Re dei Giudei; fatto illustre di essa descritto, 188.

Alessandria in Egitto fabricata da Alessandro Magno, 271.