Pagina:Piceno Annonario ossia Gallia Senonia illustrata Antonio Brandimarte 1825.djvu/224

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
208
Sciti 165.
Scuola degli Antichi 36. 37.
Sena capitale de’ Galli 8: ora detta Sinigaglia 143.
Sennar 163.
Senoni Galli così detti da Sens 6. V. Galli.
Senta Dea 20.
Sentia fu Sentino 65.
Seragualdo fu il luogo della battaglia tra Totila, e Narsete 51.
Sentino Città Picena 9: 19. fu così chiamata dal fiume 20. fu colonia ivi. fu distrutta 23: 66: fu riedificata da Ottaviano 23, divisa in vici 31. distrutta 184.
Sicilia 2. fu detto il Piceno 176.
Siculi 261. furono greco-fenicii 166, sono i più antichi de’ popoli Italiani 176.
Sigillo 150.
Sinodi, che furono 31.
Sorti Appennine 154.
Suavicino Monte 73.
Suasa Città 106. Alarico la costituì madre di tutte le città vicine 114.
Tadino Città 51: 149.
Taurobolio sacrificio 91.
Tharsis 165.
Tellure Dea 46.
Tessera hospitalitatis, che fu? 29.
Tevere Re 174.
Tiferno Metaurense 127: rimaneva in S. Angelo in Vado ivi
Tirreni 4.
Togata V. Gallia.
Toschi furono detti i Lidi 4. debellarono 300. Città ivi
Totila Re de’ Goti combatte con Narsete 52: rimane ferito 60: morte di lui ivi
Tufico Città Picena 9: 71, ove fu 72. celebre pe’ bagni 82.
S. Venanzio 80.
Venezia 189.
Vescovile Cattedra avuta dalle Città distrutte 190.
S. Vittore Chiesa 82.
Vitumno creduto Dio 20.
Umbria 2.
Umbri possessori della Toscana 4. cacciati da Toscani 4. 161.
Urbania 119.
Urbino Metaurense, ed Ortense 118. l’Ortense fu nelle vicinanze di Assisi 121. il metaurense è l’esistente Urbino 123. fu assediato da Belisario 125.

FINE