Pagina:Iliade (Monti).djvu/670

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

delle cose notabili 337
lascino a' Troiani. I, 34. Lo stesso lamento fatto da Minerva con Ulisse, ivi. Nestore consiglia che si vendichi il suo ratto, 41. Menelao desidera questa vendetta, 50. Paride propone di far duello con Menelao per questa contesa, 66. È avvisato da Iride di questo duello, 68. Va a vederlo, 69. Mostra a Priamo per nome i capitani greci, 70. È condotta da Venere a Paride, 79. Lo rimprovera, 80. Si scusa con Ettore suo cognato d’esser ella la cagione di tanti mali, 156. Achille si lagna che per lei debba guerreggiare in paese straniero. II, 189. Fa lamento sul cadavero d’Ettore, 322.

Eleno, figl. di Priamo, augure, dà ordine per la guerra ad Enea ed Ettore. I, 146. Consiglia Ettore a sfidare i Greci a duello, 167. Uccide Deipiro, ed è ferito da Menelao. II, 23.

Eleno, figl. d’Enope, ucciso da Ettore. I, 133.

Eléo, paese che prende il suo nome da Elide, città. I, 52, 286 e segg.

Elicaone, Re. I, 68.

Elice, città. I, 50. II, 208.

Ellade. I, 54, 224.

Elleni, popoli. I, 54.

Ellesponto. I, 61, e altrove.

Elmo di Plutone. Di esso si copre Minerva per celarsi alla vista di Marte. I, 138.

Elo, luogo. I, 50.

Elona, città. I, 56.

Emazia, luogo. II, 43.

Emone, padre di Meone. I, 97.

Emone, padre di Laerce. II, 141.

Enea, figl. d’Anchise e di Venere, cap. de' Dardani. I, 60. Esorta Pandaro a combattere con Diomede, 112. Gli offerisce il suo cocchio, 114. Colpito d’un sasso, è salvato da Venere, 117. È difeso da Apollo, 122. Fa grande strage de' Greci, 126. Deifobo lo invita a vendicare la morte d’Alcatoo. II, 19. Uccide Afareo, 21. Uccide Medonte e Jaso, 67. Uccide Leocrito figliuolo d’Arisbante, 136. Apollo l’istiga ad andare contro ad Achille, 196. Racconta ad Achille la sua origine, 200. Nettunno lo salva dalle mani d’Achille, 204.

Eneo, padre di Tideo. I, 137. Alloggia e regala Bellerofonte, 151.

Eneo, re de' Calidoni e padre di Meleagro. I, 53. Per non avere offerto le primizie a Diana, ella mandò un cignale a danneggiare i suoi terreni, il quale fu poi ucciso da Tideo, 229.

Eueti, popoli. I, 61.

Enieni, popoli. I, 57.

Enieo, re di Sciro. I, 234.

Enio, ucciso da Achille. II, 221.

Eniopeo, figl. di Tebeo, auriga e scudiero d’Ettore, ucciso da Diomede. I, 190.

Enispe, luogo. I, 51.

Ennomo, cap. de’ Troiani. I, 61.

Eno, monte. I, 102.

Enomao: esorta alla difesa gli Achei. I, 298. È ucciso da Ettore, 133