Pagina:Iliade (Monti).djvu/661

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
328 tavola

Alcatoo, figl. d’Esieta, genero d’Anchise e marito d’Ippodamia, cap. insieme con Paride e Agenore. I, 296. Ucciso da Idomeneo. II, 17. Si consulta di vendicare la sua morte, 19.

Alcesti, figliuola di Pelia, moglie d’Admeto e madre di Eumelo. I, 56.

Alcimedonte, figl. di Laerce, e cap. de’ Mirmidoni, II, 93, 141.

Alcimo, scudiere. II, 314.

Alcmena, madre d’Ercole. II, 46, 183.

Alcmeone, figliuolo di Testore. I, 307.

Alegenore, padre di Promaco.II, 53.

Aleio, luogo. I, 151.

Alesio, luogo. I, 289.

Alessandro, l’istesso che Paride, figl. di Priamo, cap. de’ Troiani, s’incontra in Menelao, e ritirandosi per temenza, è da lui oltraggiato. I, 64. Risponde ad Ettore, e propone di venir a duello con Menelao per la contesa d’Elena, 65. Si accetta da’ Greci e da’ Troiani la sua proposta, e si depongono l’armi, 67. Si fa solenne giuramento per detto duello, 74. Tratto a sorte il primo, si veste l’armi, 76. Si batte, 77. È salvato da Venere, e quindi rapito dal campo, è posato nel talamo, 78. È sgridato da Elena, 80. Le risponde, ivi. Promette a Ettore di tornare al campo, 156. Trova Ettore per istrada, 163. Non consente che
si renda Elena, 178. Ferisce un cavallo di Nestore, 188. Ferisce Diomede nel piede sinistro, 274. Ferisce Macaone, 279. Ferisce Euripilo, 282. Uccide Enchenore. II, 26. Uccide Deijoco, 67.Rammentato da Elena nel piangere Ettore, 322.

Alettrione, padre di Leito. II, 145.

Alfeo, fiume. I, 50, 126.

Aliarto, luogo. I, 147.

Alibe, luogo. I, 61.

Alie, ninfa Nereide. II, 155.

Alio, ucciso da Ulisse. I, 132.

Alisio, città. I, 52.

Alizoni, popoli. I, 61, 107.

Alo, città. I, 54.

Aloeo, padre d’Oto e d’Efialte. I, 120.

Alope, città. I, 54.

Alte, re de’ Lelegi e padre di Laotoe moglie di Priamo. II, 239.

Amarinceo, re degli Epei e padre di Diore. I, 52. Sue esequie. II, 283.

Amatea, ninfa Nereide. II, 155.

Amazzoni. I, 71. Uccise da Bellerofonte, 150.

Amfidamante, figlio di Citero. I, 247.

Amicle, luogo. I, 50.

Amidone, città. I, 61. II, 97.

Amintore, figl. d’Ormeno. I, 226.

Amisodaro, padre d’Antimio e di Maride. II, 99.

Amopaone, figl. di Poliemone, ucciso da Teucro. I, 196.

Anceo, padre d’Agapenorre. I, 51.

Anchialo, ucciso da Ettore. I, 129.