Pagina:Iliade (Monti).djvu/689

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
356 tavola

T


Talaione, padre di Mecisteo. I, 49

Talia, ninfa Nereide. II, 155.

Talisio, padre d’Echepolo. I, 100.

Talpio, figlio d’Eurito, capitano degli Epei. I, 52.

Taltibio, araldo d’Agamennone, è mandato da lui insieme con Euribante al padiglione d’Achille a ripigliare Briseide. I, 14. Senza esporre l’ambasciata, è loro consegnata, ivi. Va per Macaone, acciocchè venga a medicare Menelao, 90. Insieme con Ideo araldo de’ Troiani fa fermare il duello fra Ettore ed Aiace, 175. Agamennone gli ordina di preparare un cinghiale pel sagrifizio. II, 185. Scaglia nel mare il cinghiale sagrificato, 187. Achille gli consegna il premio per Agamennone, 292.

Tamiri di Tracia, cantore, punito dalle Muse per la sua presunzione. I, 51.

Tarfa, luogo. I, 48.

Tarne, luogo. I, 107.

Taumacia, città. I, 56.

Teano, figliuola di Cisseo e moglie di Antenore, sacerdotessa di Minerva. I, 154.

Tebe, città. I, 55, e altrove.

Tebeo, padre d’Eniopeo.I, 190.

Tegea, città. I, 51.

Telamone, padre d’Aiace. I, 58.

Telemaco, figlio d’Ulisse. I, 37.

Temi presenta il nappo a Giunone, e le parla. II, 58.
Chiama gli Dei a consiglio, 193.

Tenedo, isola. I, 3, 19.

Terrore, seguace di Marte. II, 12.

Tersiloco, compagno d’Ettore. II, 131. Ucciso da Achille, 221.

Tersite. Si descrive il suo carattere. I, 35. Rampogna Agamennone, 36. È ripreso e battuto da Ulisse, 37.

Teseo, figlio d’Egeo. I, 12.

Tespia, città, I, 46.

Tessalo, figlio d’Ercole e padre di Fidippo e d’Antifo. I, 54.

Testore, padre d’Alcmeone. I, 307. Figlio d’Enopo. II, 102.

Teti: apparisce ad Achille suo figliuolo. I, 15. Chiama Briareo in soccorso di Giove, 17. Risponde ad Achille, ivi. Sale in cielo, e lo raccomanda a Giove, 21. Giunone ha gelosia di questo fatto, 22. Si rammenta da Giove. II, 58. Consola Achille afflitto per la morte di Patroclo, 156. Va in cielo a chiedere a Vulcano un’armatura per Achille, 159. Arriva alla casa di Vulcano, 168. Reca l’armi ad Achille, 179. Preserva dalla corruzione il cadavero di Patroclo, 180. Chiamata in cielo da Giove, 297. Persuade Achille a rendere il cadavero d’Ettore, 298.

Teucro: uccide Aretaone. I, 144. Figlio di Telamone: fa grande strage de’ Troiani, 196. Risponde a Agamennone, che l’allettava colle promesse, 197. Uccide l’auriga d’Ettore, 198. È colpito dal