Storia della letteratura italiana (Tiraboschi, 1822-1826)/Tomo IX/I

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Indice generale - I

../H ../K IncludiIntestazione 24 marzo 2019 75% Da definire

Tomo IX - H Tomo IX - K
[p. 194 modifica]

I

Jaboleno giureconsulto II, 498.

Jacopo Andrea da Ferrara, V. da Ferrara Jacopo Andrea.

Jacopo d’Aragona re di Sicilia IV, 17.

Jacopo architetto famoso, se fosse tedesco o italiano IV, 718, ec.

Jacopo da Benevento, V. da Benevento Jacopo.

Jacopo da Bertinoro, V. da Bertinoro Jacopo.

Jacopo cherico veneziano è il primo a tradurre dal greco al latino alcune opere d’Aristotele IV, 237.

Jacopo decretalista in Padova IV, 80.

Jacopo medico, autore d’un trattato de Sanitatis custodia V, 403, ec.

Jacopo da Porta Ravegnana giureconsulto, notizie della sua vita III, 631.

Jacopo veneziano dotto nella lingua greca III, 491.

Jamerio chirurgo di poco nome IV, 343.

de Jamsilla Niccolò, sua Storia IV, 466.

Janino, V. Ponino.

Japi medico di Enea presso Virgilio, opinione dell’Atterbury intorno ad esso, V. Atterbury.

Jasolino Giulio, sue opere VII, 935.

Javelli Grisostmo, sue opere VII, 620. [p. 195 modifica]

Ibico di Reggio poeta I, 134.

Iceta siracusano dicesi ritrovator del sistema di Copernico I, 93.

Idraulica ed Idrostatica, scrittori di essa VII, 824; come illustrate dal Galileo VIII, 290; dal P. Castelli e da altri 317, ec.

Jerone il primo, re di Siracusa, protettor delle lettere I, 181; nave sterminata da lui fabbricata 115.

Jesi: Colocci Angelo. Dapni, o Dafni, Bartolommeo. Federigo Secondo, imperatore, nato in Jesi. Giorgini Giovanni.

Igino Caio Giulio gramatico celebre I, 553; le opere che vanno sotto suo nome, non sono sue ivi; scrisse d’agricoltura 515; Augusto gli dà cura della pubblica biblioteca 587.

Ignarra, sue opinioni intorno a Petronio II, 124.

Ilario papa forma due biblioteche nella basilica lateranese II, 692.

Ildebrandino, V. Bandino poeta.

Ildebrando re de’ Longobardi III, 128.

Ilderico casinese, sua elegia III, 337; detto anche filosofo 374.

Ildobaldo re de’ Goti, suo brevissimo regno III, 30.

Illicino, o da Montalcino), Bernardo, V. Lapini.

Illicino Pietro VII, 1628.

Illirico Tommaso, sua opera contro Lutero VII, 423.

degl’Illuminati Accademia in AdriA VII, 218.

degl’Illustrati Accademia in Adria VII, 171; altra in Casale di Monferrato 21.

Imbonati P. D. Giuseppe, sue opere sulle lingue orientali VIII, 648.

Imera in Sicilia: Demofilo pittore. Stesicoro poeta.

Immagini sacre, contesa per esse nata III, 261, 503, ec.

degl’Immobili Accademia in Firenze VII, 229; altra in Alessandria 292.

Imola: degli Alidosi Lodovico poeta. Baviera, o Baveria, medico. Cassiano maestro di fanciulli. Codronchi Giambattista. Dati Giovanni agostiniano teologo. Flaminio Giannantonio. Flaminio Marcantonio nato in Seravaile. da Imola Giovanni giureconsulto. da Imola Innocenzo pitture. Rambaldo Benvenuto. Tartagni Alessandro giureconsulto. Zappi Giambattista Felice.

Imola espugnata da’ Bolognesi IV, 70.

da Imola Alessandro, V. Tartagni. [p. 196 modifica]

da Imola Benvenuto, V. Rambaldo.

da Imola Giovanni giureconsulto, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 756, ec.

da Imola Innocenzo pittore VII, 2381.

Imperato Ferrante, sua opera sulla Storia naturale, attribuita da alcuni a Niccolò Antonio Stelliola VII, 907.

degl’Imperfetti Accademia in Meldola terra della Romagna VII, 221.

Imperiali cardinale Renato, Biblioteca da lui fondata VIII, 102.

Imperiali Francesco poeta in lingua spagnuola VI, 1224.

Imperiali Giovanni Vincenzo, sue Poesie VIII, 705.

degl’Impietriti Accademia in Torino VII, 289.

Imprese, loro origine VII, 204.

Improvvisatori VI, 1244, 1249, 1253, 1376, 1411, 1414, 1420, 1531; VII, 1998, 2003, ec.

degl’Inabili Accademia privata in Bologna VIII, 76.

degl’Incatenati Accademia in Verona, V. de’ Filarmonici.

Incisori celebri VI, 1756; VII, 2418.

degl’Incogniti Accademia in Napoli VII, 223; altra in Torino 256, 289; altra in Venezia, o notizie di essa VIII, 88.

degl’Incruscabili Accademia in Venezia VII, 253.

degl’Incuriosi, V. degli Spensierati.

Indie orientali, gl Italiani concorrono ad insegnare il passaggio ad esse per mare VI, 317, 378, ec.; VII, 385, 387, ec.

Indivisibili, loro metodo da chi trovato VIII, 381.

degl’Indomiti Accademia in Bologna VIII, 75.

degl’Industriosi Accademia in Venezia VII, 253.

degl’Infecondi Accademia in Roma VIII, 73.

Infessura Stefano, suo Diario VI, 1127.

degl’Infiammati Accademia fondata in Padova, notizie di essa VII, 260.

degl’Infocali Accademia in Firenze VII, 229.

degl’Informi Accademia in Ravenna VII, 221.

Ingegneri Angelo, sua tragedia VII, 1900; sua traduzione 1957; ricerche intorno alla sua vita e sue opere 2163, ec.

Inghilfredi palermitano, poeta italiano IV, 603.

Inghilterra, studio delle leggi recatovi dagl’Italiani III, 645; professori italiani colà chiamati VI, 1648.

Inghirami Curzio, giudizio dei frammenti di [p. 197 modifica] Antichità da lui pubblicati della VIII, 562.

Inghirami Tommaso Fedro bibliotecario della Vaticana VII, 328; notizie di esso e dell’opere da lui composte 1988; ec.

Inglesi, autori della Storia de’ Viaggi, esame della critica da essi fatta de’ viaggi del Polo IV, 150; loro errore 161.

Ingrassia Gianfilippo, notizie di esso e delle scoperte anatomiche da lui fatte VII, 929, ec. 939.

Inni introdotti nella poesia italiana da Luigi Alamanni VII, 1784.

Innocenzo Secondo, papa, vieta a’ Regolari l’esercizio della medicina e della giurisprudenza III, 593.

Innocenzo Trezo, suoi studi, e suo sapere singolarmente nelle leggi IV, 50, ec.; sue opere 51; mezzi da lui adoperati nel promuovere il coltivamento degli studi 52; vieta a’ cherici lo studio della chirurgia 319; sue Decretali da chi raccolte 429; nuova Raccolta da lui fattane 431; proibisce le rappresentazióni nelle chiese 622.

Innocenzo Quarto,sue premure nel fomentare gli studi IV, 56; apre in Roma scuola di legge 103; fonda l’università di Piacenza 105; notizie sua vita e delle sue opere 451.

Innocenzo Sesto introduce nell’università di Bologna la cattedra di teologia V, 84; ha il Petrarca in concetto di mago 799; gli offre la carica di segretario 807.

Innocenzo Settimo ordina il ristabilimento dell’università di Roma VI, 145.

Innocenzo Ottavo, suo pontificato VI, 109.

Innocenzo Decimo protegge le belle arti VIII, 40.

Innocenzo Duodecimo, sue fabbriche VIII, 45.

degl’Innominati Accademia in Parma VII, 284.

degl’Inquieti Accademia in Milano VII, 275; altra in Alba città del Monferrato, supposta dal Quadrio 292; altra in Bologna VIII, 77.

degl’Insensati Accademia in Perugia VII, 222; altra in Pistoia 236.

Insetti, loro Storia naturale illustrata VIII, 442.

degl’Insipidi Accademia in Siena VII, 232.

degl’Instabili Accademia in Bologna VII, 220.

Intagliatori, V. Incisori.

Intarsiatori modenesi illustri VI, 1747.

degl’Intenti Accademia in Pavia VII, 278, ec. [p. 198 modifica]

Interiano Giorgio, suoi viaggi VI, 322.

Interiano Paolo astronomo e storico VII, 718, 1469.

Intra nel Lago Maggiore: Baldini bernardino.

degl’Intrepidi Accademia, notizie di essa VIII, 78.

degl’Intricati Accademia in Roma VIII, 73.

degl’Intronati Accademia fondata in Siena, sua origine e sue vicende VII, 233; Accademici, loro commedie 1915; altre notizie di questa Accademia VIII, 84, cc.

degl’Invaghiti Accademia fondata in Mantova da Cesare Gonzaga VII, 92; notizie di essa 280.

Inveges Agostino, sua Storia VIII, 589.

Jortin, sue osservazioni sullo stile di Seneca II, 281.

Ipazio e Patrizio consoli, V. Patrizio e Ipazio.

Ipi da Reggio scrittor di opere storiche I, 166.

Ipparco è il primo scrittore intorno all’ecclissi I, 260.

Ipparco Antonio VII, 1596.

Ippaso filosofo I, 97.

Ippocrate, se fosse scolaro di Erodico I, 105; probabilmente fece uso delle opere di alcuni medici siciliani più di lui antichi ivi.

Iriarte D. Giovanni pubblica un frammento di Arato tradotto da Germanico II, 93; e un frammento di Claudiano 647; lodato VI, 1205.

Irico, sua lettera intorno a Virginio Rufo II, 360.

Irnerio primo professore famoso di giurisprudenza in Bologna III, 613, notizie della sua vita 617; sue fatiche intorno a’ libri legali 618, ec.

Irzio creduto autore di parte de’ Commentarii di Cesare I, 434.

Isacchi Giambattista, sua opera militare VII, 813.

Iscrizione di un liberto di Livio creduta appartenente allo storico Livio I, 458; di Pudente gramatico 556; in lode di L. Valerio Pudente II, 148; del giureconsulto Salvio Giuliano 341; se sia legittima ivi; di P. Atilio gramatico in Como 533, ec.; di un acquedotto di Adriano e di Antonino nella nuova Atene 539; di Proeresio 615; di Avieno 644; di Claudiano 648; di Aurelio Vittore 661; di Mallia Dedalia 673.

Iseo retore, elogio che ne fa il giovane Plinio II, 361.

Isernia: Fascitelli D. Onorato casinese Landolfo conte. Rampini Andrea giureconsulto. [p. 199 modifica]

d’Isernia Andrea, V. Rampini.

Isolani Jacopo giureconsulto, ricerche intorno alla sua nascita, a’ suoi studi, e alle cattedre, e agl’impieghi da lui sostenuti VI, 748, ec.; è fatto cardinale, e adoperato in più affari 752; sua morte 754; sue opere 755.

Isolani Isidoro, sue opere VII, 413.

Istrioni toscani chiamati a Roma I, 69.

Italia, madre e nutrice delle scienze e delle arti I, pref. 10, ec.; antichi abitatori di essa, e loro incerte notizie 29; ivi prima che in Grecia fiorisce la pittura, V. Etruschi; fervore con cui in essa coltivavansi anticamente gli studi greci II, 522; in quali provincie e in quali città singolarmente fiorisser le lettere ivi, ec.; per qual ragione ne’ primi secoli vi si coltivasser gli studi sacri meno che tra’ Greci 556, ec.; in mano de’ Barbari III, 1; conquistata da’ Goti 3; stato infelice di essa nella guerra tra i Goti e i Greci 30; riconquistata da’ Greci 31; occupata da’ Longobardi 121; stato infelice di essa sotto il lor regno 128, ec.; conquistata da Carlo Magno ivi; in qual senso ella sia debitrice a Carlo del risorgimento degli studi 226; stato di essa a’ tempi di questo imperatore 252; e nei due secoli susseguenti 253, 269, ec.; e poscia fino alla pace di Costanza 393, ec.; stato della medesima al fine del xii secolo 402, ec.; e nel decorso nel xiii IV, 3, ec.; nel secolo xiv V, 4, ec.; nel secolo xv VI, 3, ec.; nel secolo xvi VII, 1; nel secolo xvii VIII, 1, ec.; gran copia di codici antichi in essa serbati V, 180; scrittori del secolo xvi intorno a’ suoi primi abitatori VII, 1287; ad essa si deve il risorgimento dell’amena letteratura VI, 101, 820.

Italiana Accademia fondata in Vienna da Ferdinando III, imperatore. diretta singolarmente al coltivamento della lingua italiana VIII, 92, ec.

Italiani a torto ripresi dal Marchand IV, 337.

Italiano Giorgio, V. Interiano Giorgio.

Itinerarii antichi, loro inesattezza nelle distanze III, 84, ec. [p. 200 modifica] Ivano Antonio, sue opere VI, 1038.

degl’Investiganti Accademia in Napoli VIII, 87.

Ivone maestro di S. Pier Damiano III, 409; sua Raccolta de’ Canoni 651.

Ivrea, scuola ivi fondata da Lottario Primo III, 258.