Storia della letteratura italiana (Tiraboschi, 1822-1826)/Tomo IX/D

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Indice generale - D

../C ../E IncludiIntestazione 21 marzo 2019 75% Da definire

Tomo IX - C Tomo IX - E
[p. 124 modifica]

D

Dacier, sua opinione confutata I, 276.

Dadda Ferdinando rettore dell’università di Padova VII, 166.

Dafni Bartolommeo poeta latino VII, 2012.

Dafni pastor siciliano creduto da alcuni inventore della pastoral poesia I, 137.

Dagomari Paolo, detto il Geometra, notizie della sua vita e delle sue opere V, 323, ec.

S. Damaso papa di qual patria fosse II, 607; sue opere 608.

Damaso boemo canonista IV, 443.

Damiano S. Pietro, V. S. Pietro Damiano.

S. Damiano vescovo di Pavia, suo elogio III, 188.

Damofilo, sua opera bibliografica II, 514.

Dandolo Andrea doge di Venezia, sua vita V, 619; sua amicizia e commercio di lettere col Petrarca 621; sua morte 624; suoi studi e Storia da lui pubblicata 625.

Dandolo Fantino canonista, notizie di esso VI, 880.

Dandolo Leonardo V, 282. [p. 125 modifica]

Daniele D. Francesco lodato III, 666; IV, 7; VII, 1200, 2192; VIII, 581.

Daniello Bernardino, sua traduzione della Georgica VII, 1955.

Dante Alighieri, sua Vita scritta da m. Chabaron V, pref. xxiii, ec.; se andasse ambasciadore a Roberto re di Napoli 34; da chi fosse primamente accolto in Verona 35; col suo parlar mordace offende Can Grande 39; sua nascita e suoi studi 710, ec.; suoi pubblici impieghi 717; suo esilio, e diversi luoghi ov’egli ritirossi 719, ec.; sua morte e suo sepolcro 726; elogio fattone da Giovanni Villani 728; sue opere 731; sua commedia 733, ec.; opinione di fisica moderna in essa insegnata 734; interpreti di essa 737; cattedra a tal fine aperta in Firenze, e altrove 744; suoi figliuoli 747; sue poesie latine 876; suo sentimento intorno a’ dialetti italiani III, pref. xvi, ec.; esame di un suo passo intorno l’origine della poesia italiana 524; contesa per esso insorta nel secolo decimosesto VII,1958, ec.

Danti Giambattista, volo che dicesi da lui fatto VII, 723.

de’ Danti Giovanni dotto nella lingua arabica V, 676.

Danti Ignazio, notizie della sua vita e delle sue opere VII, 726; sua lettera ivi.

Danti Pier Vincenzo, Giulio e Teodora, loro studi matematici VII, 724, ec.

Danti Vincenzo orefice e scultore VII, 724.

Dardano Bernardino poeta laureato VII, 1996.

Dati Agostino, sua Storia VI, 1039.

Dati Carlo, notizie di esso e delle opere da lui pubblicate VIII, 766, ec., 774.

Dati Giovanni teologo VI, 434.

Dati Giuliano, sue rappresentazioni VI, 1304.

Dati Goro di Staggio, suo poema astronomico VI, 504, 1283.

Dati F. Leonardo, sue opere VI, 1347.

Davalos, V. d’Avalos.

Davanzati Bernardo, sua traduzione di Tacito II, 232; altre opere VII, 595, 835, 1495.

Davanzati Chiaro poeta italiano IV, 609.

Davila Arrigo Caterino, sua vita, Storia da lui pubblicata, e carattere di essa VIII, 606.

S. Dazio vescovo di Milano, [p. 126 modifica] Cronaca a lui falsamente attribuita III, 71.

Dazzi Andrea poeta latinoo VII, 2049.

Decadimento delle scienze e delle arti, onde avvenga I, 408, ec.; II, 1, ec.; la munificenza de’ principi non basta a farle fiorire 2, ec.; la natura del governo non è bastante a spiegarne la decadenza e il risorgimento 3; l’invasione de’ Barbari ancora non può addursi per solo motivo di tal decadenza 5, ec.; e nemmeno il libertinaggio ivi; nè tutte queste cagioni unite insieme 7; nè le cagioni fisiche, cioè il clima, l’esalazioni, ec. 8, ec.; per intenderne la vera ragione conviene esaminare le diverse maniere di decadenza che soffrono gli studi 19; esame di esse, e diverse loro cagioni ivi, ec.

Decembrio Angiolo, fratel di Pier Candido, elogio di esso VI, 1078.

Decembrio Pier Candido, figliuol d’Uberto, sua vita e opere da lui scritte VI, 1072, ec.

Decembrio Uberto, notizie di esso VI, 1072.

Decemviri deputati a compilar le leggi delle dodici Tavole I, 198.

Deciano Tiberio giureconsulto, elogio di esso VII, 1070.

Decio imperatore, suo carattere e suo breve impero I, 429.

Decio antico scultore I, 594.

Decio Antonio, sua Tragedia VII, 1900; VIII, 729.

Decio Filippo celebre giureconsulto, fratello di Lancellotto, suoi studi VI, 856, ec.; diverse cattedre da lui sostenute, sue vicende 860, ec.; sua morte e sue opere 869, ec.

Decio Lancellotto giureconsulto VI, 856.

Declamazioni, come si usassero I, 567; esercitavansi in esse uomini anche avanzati ivi; usate ancor da’ gramatici nelle loro scuole 552; quali si usassero dopo i tempi d’Augusto II, 173.

Decretali raccolte da Dionigi il Piccolo III, 45; altre posteriori Raccolte 649, 654; IV, 427, ec.; settimo loro libro ideato VII, 1136.

Decretisti e decretalisti IV, 429.

Decreto di Graziano, da chi corretto VII, 1145.

Dedalo, se portasse in Sicilia le arti liberali I, 179, ec. [p. 127 modifica]

Dei Andrea, sua Cronaca V, 617.

Deianira poetessa latina VII, 1984.

Delatori frequenti nel regno di Tiberio II, 60; e in quello di Domiziano 79.

de’ Delfici Accademia in Venezia VIII, 89.

Delfino Cesare, suo poema VII, 2121.

Delfino Giannantonio e Federigo astronomi VII, 716.

Delfino Giovanni cardinale, sue tragedie ed altre opere VIII, 732.

Delfino Niccolò, sue Rime VII, 1650.

Delio Pietro poeta latino VII, 2024.

Delminio Giulio Cammillo, ricerche intorno alla sua vita, che cosa fosse il teatro da lui ideato, suoi viaggi, sue opere VII, 2226, ec.

Demarato greco fa istruire i suoi figliuoli nella lingua etrusca I, 159.

Demetriano padre di Aspasio, retore II, 458.

Demetrio Cinico amico di Apollonio Tianeo II, 251; suo orgoglio 258, 297.

Demetrio greco promuove lo studio della lingua greca in Italia V, 696.

Democede di Crotone medico illustre I, 104.

Democrito medico siracusano I, 98.

Demofilo d’Imera pittore illustre I, 178; se fosse maestro di Zeusi ivi.

Demoloco, o Dinocolo poeta comico siciliano I, 149.

Demostene, confronto della sua vita e della sua eloquenza, colla vita e coll’eloquenza di Cicerone I, 390, ec.; se morisse in Calabria 165.

Demostene di Marsiglia medico, sue opere II, 328, ec.

Dempstero Tommaso, sua opera intorno all’Etruria I, 70.

Denalio Francesco rimatore VII, 1716.

Denaro Aldobrandino canonista in Padova IV, 460.

Denina Carlo, sue Vicende della Letteratura I, 187; sua apologia de’ Longobardi III, 129, ec.; sua opinione esaminata 227; V, 723; lodato VII, 1536, 1950.

Denti, da chi prima esattamente descritti VII, 939.

Desiderio abate di Monte Casino, poi papa Vittore Terzo, sua diligenza nel raccogliere codici III, 464; nuova fabbrica e ornamenti della sua chiesa 464, 665. [p. 128 modifica]

Desiderio teologo in Parigi, notizie della sua vita IV, 201.

Desiderio ultimo re de’ Longobardi III, 128.

de’ Desiosi Accademia in Bologna VII, 220; altra privata in Siena 234; altra in Pavia 278.

da Dessara Guglielmo professor di filosofia in Bologna IV, 307.

de’ Desti Accademia in Bologna VII, 220.

Deti Giambattista cardinale, promotore dell’Accademia degli Ordinati VIII, 70.

Detriano architetto a’ tempi d’Adriano II, 406.

Deusdedit, sua Raccolta di Canoni III, 651.

Deuterio maestro in Milano III, 55, ec.

Diacceto: Cattani Francesco il vecchio e il giovane.

Dialettica rinnovata da Lanfranco e da S. Anselmo III, 540, ec.; abuso di essa guasta la teologia V, 202; scrittori di essa VII, 700, ec.

Dialoghi, Birsone e Zenone antichi scrittori di essi I, 99.

Dialogo sul decadimento dell’eloquenza, a chi debbasi attribuire II, 160, ec.

Diamanti, intaglio in essi, da chi trovato VII, 2412.

Dicearco di Messina dottissimo filosofo I, 101; opinioni ardite da lui insegnate 102; libri eccellenti sulla politica da lui scritti 103.

Discordion, da chi prima formato VII, 2135.

Didimo poeta e musico favorito da Nerone II, 76.

Diedo Girolamo VII, 1375.

Dino da Mugello giureconsulto, se tenesse scuola in Napoli IV, 99; notizie della sua vita e delle sue opere 412.

Dinolico, V. Demoloco.

Dio, sua esistenza affermata da Cicerone I, 478.

di Dio Giovanni canonista IV, 448.

Diocle legislatore de’ Siracusani I, 133.

Diocleziano imperatore, sue virtù e suoi vizj II, 434, ec.; sue leggi favorevoli agli studi 436.

Diodati Domenico lodato VII, 1840, 1866.

Diodati Giovanni, sua versione della Biblia VIII, 227.

Diodoro Siculo storico, sue notizie e pregi della sua Storia I, 167, ec.; dimora molti anni in Roma 591.

Diodoto filosofo stoico udito da Cicerone 1, 382, 46.

Diofane di Mitilene maestro de’ Gracchi I, 368.

Diogene stoico. V. Carneade. [p. 129 modifica]

Diogneto pittore, maestro di Marco Aurelio II, 516.

Diomede gramatico II, 633.

Dione Cassio, notizie della sua vita II, 474; Storia da lui scritta, e giudizio di essa 475.

Dione filosofo siracusano I, 98.

Dione Grisostomo onorato da Traiano II, 83; filosofo e retore 298.

Dionigi Alessandrino gramatico I, 554.

Dionigi Alicarnasseo dimora molti anni in Roma e vi scrive la sua Storia I, 554.

Dionigi diacono e medico III, 95.

Dionigi medico II, 683.

Dionigi il Piccolo, notizie della sua vita III, 43,ec.; opere da lui composte, singolarmente intorno la cronologia 45, ec.

Dionigi il vecchio, tiranno di Siracusa, come trattasse Platone I, 182; suo capriccio di voler comparire eccellente poeta 183.

Dionisi canonico Gio. Jacopo, sua traduzione delle Opere di S. Zenone II, 600; sue ricerche sulla vita di Dante V, 38, 724, 727, 737.

Dioscoride, suoi libri da chi tradotti e illustrati VII, 865, ec.

Dioscoride famoso incisor di pietre in Roma I, 595.

Diotisalvi architetto in Pisa III, 673.

Diplomatica, cognizione che ne ha il Petrarca V, 585; illustrata dal Sigonio VII, 1216.

Diplovatazio Tommaso, notizie di esso e delle opere da lui composte VII, 1151, ec.

Diritto Canonico, istituzioni di esso da chi composte VII, 1144; corretto 1145.

Diritto Naturale e delle Genti, da chi illustrato VII, 1108, 1110.

Disario medico II, 683.

Discalzi Luigi, Antonio e due Ottonelli giureconsulti VII, 1078.

Discalzi Zaccaria poeta VI, 1373.

del Disegno Accademia in Firenze VII, 2378; altra in Perugia 222.

de’ Dissonanti Accademia, sua fondazione VIII, 91, 502, ec.

de’ Disuguali Accademia in Recanati VII, 221.

de’ Disuniti Accademia in Fabbriano VII, 221.

Ditirambo, uno de’ più antichi scrittori di esso fu Senocrito da Locri I, 135; qual siane il primo saggio italiano VI, 1235.

Divini Eustachio, suoi [p. 130 modifica] celebri telescopj e sue astronomicbe osservazioni VIII, 263.

Dizionario di medicina e di botanica, qual sia stato il primo IV, 335.

Dizionario scritturale e teologico, chi ne fosse il primo autore V, 225; altro Dizionario teologico 231.

Dizionario de’ celebri Scrittori, chi ne desse il primo abbozzo V, 603.

Dodwello Arrigo, suoi scritti intorno alle lettere di Falaride I, 141; suoi Annali della vita di Stazio II, 112; Annali della vita di Quintiliano 180; della vita di Velleio Patercolo 204.

Doglioni Giannicolò, sue Storie VII, 1374, 1384, 1497.

Doglioni Giulio medico, notizie della sua vita VI, 690.

Doglioni monsignor Lucio lodato VII, 1606.

Dolce Lodovico, sua opera intorno alle gemme, tolta da quella di Camillo Leonardi VII, 898; elogio di esso 1496; sue Satire 1755; suoi Poemi 1804; sue Tragedie 1887; altre opere 1956; sua Gramatica italiana 2301; sua traduzione di Cicerone 2324.

Dolcino Stefano poeta latino VII, 2037.

Dolera Clemente cardinale, sua opera VII, 513.

de’ Domenichi Domenico, sua vita, suoi studi e dignità alle quali fu sollevato VI, 438, ec.

Domenichi Lodovico, notizie di esso e delle sue opere VII, 1520, ec.; suoi furti letterarii 1525, ec.

S. Domenico credesi il primo maestro dal sacro palazzo IV, 54; fondazion del suo Ordine 163; professori di esso in Parigi 186.

Domenico abate di Pescara, dotto in medicina III, 592.

di Domenico Giovanni cardinale, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 398, ec.

Domenico patriarca di Grado, sua lettera contro gli errori de’ Greci III, 477, 487.

Domenico professor di gramatica in Padova IV, 644.

de Domini Girolamo, sue Satire VII, 1755.

de Dominicis Bernardo, sue Vite de’ pittori napoletani IV, 728.

de Dominis Marcantonio, notizie della sua vita, delle sue vicende riguardo alla Religione, e delle [p. 131 modifica] sue opere VIII, 156,ec.; s’egli fosse il primo a spiegar l’arco baleno 336, ec.

Domiziano sale all’impero II, 79; suoi vizj e sua avversione agli studi 80, ec.; combattimenti letterarii da lui istituiti ivi, ec.; rinnova le Biblioteche ivi; sua morte ivi; s’egli sia autore de’ versi attribuiti a Germanico 93; perseguita e caccia dall’Italia i filosofi 259; favorisce gli astrologi 307; sue magnifiche fabbriche 405.

Domizio Afro oratore e maestro di Quintiliano II, 183; notizie della sua vita 199, ec.

Domizio Corbulone, V. Corbulone.

Domizio Pietro, sua commedia VI, 1325.

Donado Giambattista, suoi viaggi VIII, 147; sua opera 627.

Donatello celebre scultore, notizie di esso VI, 1731.

Donati Antonio, sua opera VIII, 433.

Donati P. Alessandro VIII, 564.

Donati Forese poeta italiano IV, 607.

Donati Giambattista, sue Osservazioni della letteratura de’ Turchi VIII, 627.

Donati Marcello medico VII, 995.

Donato Bernardino, Gramatica volgare a lui attribuita VII, 2279; suo elogio 1620, ec.

Donato Elio e Donato Tiberio gramatici II, 632.

Donato Girolamo, suoi studi e sue opere VI, 1213, ec.

Donato Lodovico francescano cardinale, sua infelice morte V, 248.

di Donato Neri, sua Cronaca V, 617.

Donato Tiberio scrittor della vita di Virgilio, suoi errori I, 301 ec.

Dondi Gabriele, notizie della sua vita e delle sue opere V, 351.

Dondi Giovanni medico e filosofo di gran nome in Italia V, 334; orologio meraviglioso da lui congegnato 341; sue opere 347, ec.; quanto fosse amato dal Petrarca 348; sue poesie ivi, 755.

Dondi Jacopo se sia inventore d’un ammirabile orologio V, 334, ec.; notizie della sua vita e delle sue opere 335, 340.

Dondoli P. Guglielmo, sua Storia VIII, 613.

Donesmondi P. Ippolito, sua Stona di Mantova VIII, 600.

Dondi Antonfrancesco, sua [p. 132 modifica] vita, suo strano carattere e sue opere VII, 1511, ec.; sua contesa col Domenichi 1523, ec.; coll’Aretino 1529.

Doni Giambattista, sua vita, suoi studi, sua vasta erudizione e gran numero d’opere da lui composte VIII, 416, ec., 656.

Doni Salvino poeta italiano IV, 609.

Donizone, suo poema sulla Vita della contessa Matilde III, 501.

Donne filosofesse e poetesse I, 96, 135; letterate del secolo decimoquinto VI, 1262, ec.; coltivatrici della poesia VII, 1718, ec.; VIII, 701, ec.

Donzellini Cornelio VII, 1610.

Doria Jacopo storico genovese IV, 498.

Doria Percivalle poeta provenzale, notizie della sua vita IV, 528.

Doria Simone poeta provenzale IV, 527.

Doria Tedisio e Ugolino Vivaldi, loro ardita navigazione IV, 159.

Dorico ordine d’architettura, se sia il più antico I, 57.

Dorighello Francesco lodato V, 390; VI, 486, 497, 666, 677, 1064.

Doroteo pittore II, 406 ec.

Dossi fratelli pittori VII, 2382.

Dotti Paolo canonista VI, 881.

Dotti Tommaso giureconsulto VI, 764.

Dottori Antonfrancesco canonista VI, 864; VII, 1131.

de’ Dottori Carlo, sue tragedie ed altre opere VIII, 732.

Draghetti Andrea lodato VI, 639, ec.

Drammi pastorali, V. Poesia teatrale.

Drammi per musica VII, 1902, V. Poesia teatrale.

Drogo Arrigo storico genovese IV, 498.

Drusi Agatone, suo sonetto IV, 563; quando vivesse 565.

Drusi Lucio poeta italiano, se vivesse nel secolo xii III, 538; IV, 563.

de’ Dubbiosi Accademia in Venezia VII, 253.

Du Bos, suo sentimento intorno la decadenza degli studi e le vicende della letteratura II, 8; confutato 10, ec.

Ducchi Cesare VII, 2067.

Ducchi Gregorio, sue poesie VII, 1782.

Ducci Lorenzo VII, 1543.

Duchat, suo ridicolo errore VII, 1765.

Du Clos, sua Dissertazione sull’arte di dividere l’azion teatrale I, 205.

Duello, scrittori di tale argomento VII, 849, ec.