Storia della letteratura italiana (Tiraboschi, 1822-1826)/Tomo IX/S

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Indice generale - S

../R ../T IncludiIntestazione 5 aprile 2019 75% Da definire

Tomo IX - R Tomo IX - T
[p. 344 modifica]

S

Sabbabino Cristoforo VII, 826.

Sabbioneta: Faroldi Giulio. Gherardo. Gonzaga F. Francesco dell’Ordine de’ Minori vescovo. Gonzaga Luigi. detto Rodomonte, poeta. Gonzaga Luigi figlio di Giampietro. Gonzaga Scipione cardinale. Gonzaga Vespasiano principe di Sabinoneta. Rodolfino Lodovico.

Sabbioneta, scuole ivi aperte dal duca Vespasiano Gonzaga VII, 101.

Sabbioneta, professori che insegnarono nelle sue scuole: Nizzoli Mario.

Sabbioneta, abbellita ed ornata dal duca Vespasiano Gonzaga VII, 101; suo teatro 1947.

da Sabbioneta Gherardo. diverso dal più antico Gherardo cremonese, sue opere e suoi studi singolarmente d’astrologia IV, 276, ec.

Sabellico Marcantonio, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 1045, ec.; sue contese coll’Egnzio VII, 2186, ec.

Sabeo Fnnsto custode della Vaticana VII, 325, 329.

Sabiniana, setta di giureconsulti II, 331.

Sabino Angelo poeta, chi fosse VI, 1385.

Sabino Aulo, sue poesie I, 344.

Sabino P. raccoglitor d’icrizioni VI, 310, ec.

Sabino Vittorio VII, 1483.

Sacchetti Franco, notizie della sua vita è delle sue poesie V, 859; sue Novelle 161.

Sacchi (Catone giureconsulto, notizie della sua vita VI, 763.

Sacchi Cesare milanese poeta VII, 1994.

Sacchini P. Francesco, sua Storia della Compagnia di Gesù VIII, 224.

Sacco Bernardo VII, 1421.

Sacco Tiburzio, suo Dramma VII, 1868.

Sacconi Rainero prima eretico Cataro, poi religioso domenicano, notizie della sua vita e delle sue opere IV, 226.

Sacile nel Friuli: Bellini Francesco.

Sacrati Jacopo e Paolo, notizie di essi VII, 461.

da Sade abate, onorevole testimonianza ch’ei rende all’Italia I, pref. 11; rimprovero ch’egli le fa ivi; sua vita del [p. 345 modifica] Petrarca, lodi e diletti di essa V, vi, apologia da lui medesimo scritta viii; suoi errori e sue opinioni impugnate, x, 58, 119, 157, 195, 278, 282, 313, 335, 369, 380, 533, 584, 599, ec., 622, 676, 681, 683, 685, 690, 695, 738, ec., 747, 765, 767, 770, 779, 780, 784, ec., 788, 789, 793, 796, 816, 817, 834, 841, 845, 850, 856, 888, 896, 899, 901, 941, 942, 954.

Sadoleto Giovanni giureconsulto, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 846, ec.

Sadoleto Giulio fratello di Jacopo cardinale, notizie di esso VI, 848, VII, 460.

Sadoleto Jacopo cardinale a’ tempi di Adriano Sesto, si ritira a Carpentras VII, 29; sua biblioteca come dispersa 343; notizie della sua vita 449, ec.; suo carattere amabile e sue virtù 453; suoi studi e sue opere 454, ec.; disgusti avuti pel suo Comento sull’Epistola di S. Paolo a’ Romani 457.

Sadoleto Paolo, notizie di esso VII, 459, ec.

Sagornino Giovanni, antico cronista veneto IV, 493.

Sagredo Gianfrancesco, sua erudizione nelle cose filosofiche VIII, 371, ec.

Sagundino Niccolò, elogio di esso, sue opere VI, 543, 1134.

Saibante Francesco lodato VII, 1239.

di Saint Marc, suoi errori confutati III, 13, ec., 17; sua calunnia contro di Cassiodoro confutata 25, ec.

Sainte Marthe, sua vita di Cassiodoro III, 4; di S. Gregorio Magno 152.

de Saint-Pierre, fa un paragone di Attico con Socrate I, 574.

de Sainte Palaye, sue fatiche intorno a’ poeti provenzali III, 528.

Sala nel Piemonte: Germanio Anastasio e Rodomonte.

Sala Angiolo, notizie di esso e delle opere chimiche da lui pubblicate VIII, 447.

dalla Sala Bornio giureconsulto VI, 874.

Saladino di Ascoli, sue opere mediche III, 591.

Salandi Giuseppe medico cesareo VII, 1009.

Sale, estrazion di esso dall’acqua da chi trovata, V, 340.

Salcio Basso poeta insigne II, 143; sua povertà, e dono fattogli da Vespasiano ivi. [p. 346 modifica]

Salernitano Anonimo, sua Storia III, 365.

Salerno: Alfani due arcivescovi di Salerno e poeti, il più antico prima monaco casinese. Anonimo salernitano. Erote medico in Salerno secondo alcuni. Garione Ponto, o Garioponto, medico in Salerno secondo alcuni. Giovanni medico. Guarna Andrea. Masuccio scrittor di Novelle. Mauro medico. Medici della Scuola salernitana. Masandino Pietro medico. Niccolò medico. Papio Giannangelo giureconsulto. Plateario Matteo medico. Romoaldo arcivescovo di Salerno storico. Romoaldo medico. Villamarina Isabella. Ursone, o Orso, giureconsulto.

Salerno, università ivi aperta dal re Corrado IV, 95; ridotta poi alla sola scuola di medicina 96; celebrità di quella 312; professori illustri di queste scuole 313; sua scuola medica venuta meno V, 308.

Salerno, professori che insegnarono nelle sue scuole e nella sua università, oltre i medici rammentati di sopra fra gli scrittori salernitani: Bolognetti Alberto giureconsulto, poi cardinale. Corrado Quinto Maria Maranta Roberto giureconsulto. Nifo Agostiniano filosofo. Papio Giannangelo giureconsulto.

Salerno celebre per medicina fino dal secolo x III, 576; scuola di essa, quando e da chi fondata ivi, ec.; fatta celebre per le opere di Costantino africano 580; sua opera in versi sulla conservazione della sanità, quando e a quale occasione composta 583; chi ne sia l’autore 588; fama di questa scuola 589; leggi dei principi in favor d’essa 590; medici in essa famosi ivi; Accademia ivi aperta VII, 224.

Salerno Giulio giureconsulto VII, 1076, 2116.

Saliceto Antonio giureconsulto VII, 1119.

da Saliceto Guglielmo scrittor di medicina e di chirurgia, notizie della sua vita e delle sue opere IV, 349.

Saliceto, notizia della vita di tre giureconsulti di questa famiglia; Riccardo V, 497, ec.; Roberto 5OO; Bartolommeo 501, ec.

Salimbene, sua cronaca IV, 382; frammenti di essa riportali 12, 36, 112, [p. 347 modifica] 210, 224, 362, 571, 613; sua operetta in versi 614.

Salimbeni Renuccio. notizie della sua vita e delle sue poesie V, 756.

Salinerio Girolamo, V. Bresciani Ferdinando.

Salio Girolamo difensore dell’astrologia VI, 588.

Salione canonico di Padova astrologo IV, 259.

Salivazione, V. Mercurio.

Sallustio C. Crispo, notizie della sua vita I, 436; sregolatezza de’ suoi costumi ivi; sue Storie, e stile di esse 437; suoi difetti ivi; orazioni a lui attribuite, se siano sue 438; sue Storie tradotte in greco II, 378; tradotto da Lisabetta regina d’Inghilterra I, 438.

Salmi da chi tradotti VII, 2104, ec.

Salò: Bonfndio Jacopo. di Gazano terra della Riviera di Salò. Gallucci Gianpaolo. Grattarolo Bongianni. Paterno Bernardino medico. da Salò Gabriello medico. Scaino Antonio filosofo. Scaino Gioachino giureconsulto. Voltolina Giuseppe Milio.

Salò, Accademie ivi erette VII, 269.

da Salò Gabriello medico VI, 703.

Salomoni P. Jacopo VIII, 555, V. Alberteschi.

da Salso Albertino medico V, 398.

de’ Salvatici Porchetto certosino, sua opera V, 231, 676.

Salvatico Bartolommeo giureconsulto VII, 1078.

Salvetti Acciaiuoli Barbara Maddalena poetessa VII, 1729.

Salvi Michelangelo, sua Storia VIII, 591.

Salvi Virginia poetessa VII, 1728.

Salviani Gasparo, promotore dell’Accademia degli Umoristi VIII, 66.

Salviani Ippolito, sua opera intorno a’ pesci VII, 45, 895, ec.

Salviati Giuseppe, sua opera sopra Vitruvio VII, 780.

Salviati Leonardo, sua commedia VII, 1906, ec.; sua correzione del Decamerone 2307; sua vita ed altre opere ivi, ec.

Salvio Giuliano, V, Giuliano Salvio.

Salvio Valente, V. Valente Salvio.

Salutato Coluccio, sue diligenze nel raccogliere e nel copiare i codici antichi V, 163, 176; se sapesse di greco 698;, sua nascita e suoi studi 914; suoi pubblici impieghi 917; elogi del suo [p. 348 modifica] sapere 918; sua morte e suo coronamento dopo essa 921; sue opere 923.

Saluzzo: Biandrata Giorgio Socciano. Boverio Zaccaria cappuccino. della Chiesa Francesco Agostino vescovo. della Chiesa Gioffredo. della Chiesa Lodovico. di Saluzzo marchese Tommaso poeta.

Saluzzo, Accademia ivi formata VI, 77.

di Saluzzo Agnesina lodata dai Provenzali IV, 522.

da Saluzzo marchese Lodovico Secondo protegge e coltiva le lettere VI, 77.

di Saluzzo marchese Tommaso Terzo, suo poema in lingua francese V, 700.

de’ Sammaritani Rainieri poeta italiano IV, 609.

Sambiasi Giambattista giureconsulto VI, 827.

Samonico Q. Sereno, notizie della sua vita e delle sue opere II, 439; sua morte 441; se sia autore de’ Distici attribuiti a Catone I, 253.

di Sanbonifacio co. Ricciardo IV, 552.

Sanchez Tommaso, sua Raccolta di poesie castigliane lodata V, 817.

San Daniello nel Friuli, sue pubbliche scuole V, 139; sua biblioteca VI, 226.

Sandeo Felino canonista, sua vita e suoi studi VI, 909, ec.; biblioteca da lui formata, e sue opere 913; sue contese con Filippo Decio 861.

Sandeo Lodovico poeta VI, 1255, ec.

Sandro di Sandro, suo trattato del Governo della Famiglia IV, 302.

Sanese Accademia composta di dame poetesse VIII, 86.

Sanfelice Antonio, sue opere VII, 1479, 2058.

da San Gallo Antonio e Giuliano, elogio di essi VII, 2364.

da San Gallo Pietro Paolo VIII, 445.

Sanga Battista poeta latino VII, 2012.

Sangeminiano: Gamucci Bernardo. da Sangeminiano Domenico e Nello. da Sangeminiano Domenico e Nello canonisti VI, 883.

Sangenesio: Gualtieri Guido. Parmenio Lorenzo. da Sangermano Riccardo, sua Storia di Sicilia IV, 484.

San Gimignano in Toscana: Buonaccorsi Filippo, oriondo veneziano. Cortese Antonio. da San Giminiano Domenico e Nello canonisti. Montigiano Marcantonio.

da San Giminiano Domenico e Nello canonisti VI, 883. [p. 349 modifica]

da Sangiorgio Benvenuto, notizie di esso, e sua Storia del Monferrato VI, 1122.

da Sangiorgio Giannantonio cardinale canonista, elogio di esso VI, 916.

da Sangiorgio Giovanni canonista V, 538.

da San Giovanni di Valliamo Masaccio, ossia Tommaso pittore VI, 1752.

Sangue di Cristo, contesa per esso nata VI, 437.

Sangue, circolazione di esso quando e da chi scoperta VII, 940, ec; sua trasfusione praticata in Italia VIII, 466, ec.

Sanguinacci Jacopo poeta VI, 1228.

Sanleonini Sebastiano VII, 2104.

di Sanmartino conte Matteo, notizie di esso VII, 1778.

San Marino: Bellici, o Bellucci Giambattista.

Sanmicheli Michele, notizie di esso VII, 2394.

Sanmicheli Niccolò anatomico VII, 937.

San Miniato in Toscana: Agostini Antonio storico. Buonincontri Lorenzo astrologo. Mangiatore Pietro, forse di questa città. Mercati Michele.

Sannazzaro Jacopo, sua farsa VI, 1306; notizie della sua vita e delle sue opere VII, 1765, ec.; sue poesie latine 2105.

di San Rafaele Benvenuto, sua Storia del secolo d’Angusto I, 273.

Sansedoni B. Ambrogio domenicano, forse professor di Teologia in Parigi IV, 203.

Sanseverino nella Marca di Ancona: Divini Lustachio fabbricatore di telescopii. Lazzarello Lodovico poeta. Panfilo Francesco.

Sanseverino Ferrante mecenate de’ dotti VII, 183; sue vicende ivi, ec.

di Sansone Pietro canonista IV, 448.

Sansovino Francesco, sua vita, sue opere, e loro carattere VII, 1300, ec.; 1502; sue Satire 1755; plagiario 851.

Sansovino Jacopo architetto e scultore. sue notizie VII, 2347, ec.

Santa Croce, biblioteca del convento di questo nome in Firenze IV, 128; V, 163.

Santacroce Andrea illustratore delle antichità VI, 971.

Santacroce Girolamo scultore VII, 2379.

Santacroce cardinale Prospero, sua Storia VII, 1483.

da Santa Maria Romualdo, sua opera VIII, 599. [p. 350 modifica]

Santa Maria Novella, convento de’ PP. Predicatori in Firenze, sua biblioteca IV, 128; V, 177.

di Santamore Guglielmo, sue contese coi Mendicanti IV, 206.

Sante Mariano, sue opere e sue invenzioni chirurgiche VII, 1030.

Sant’Elpidio nella Marca: Bacci Andrea medico. Fassitelli Alessandro agostiniano maestro di teologia in Parigi.

da Sant’Elpidio Alessandro, V. Fassitelli.

Santi, loro vite da chi scritte IV, 233, ec.; V, 271; VII, 602.

de’ Santi Giovanna improvvisatrice VII, 2005, ec.

Santorio Paolo Emilio, sue opere VIII, 195.

Santorio Santorio, sua vita, sue scoperte nella medicina, sue opere VIII, 474.

da Sanvitale Obizzo, poi vescovo di Parma studia ivi legge IV, 112, ec.

Sanuto Livio, notizie di esso e delle sue opere VII, 1195, ec., 1958.

Sanuto Marino, notizie della sua vita e delle sue opere V, 671; sua Cronaca veneta VI, 1042.

Sanato Pietro Aurelio, sua opera contro Lutero VII, 408.

Saracini, parti d’Italia da essi occupate III, 253, 275.

Saracco Andrea Assaraco VII, 1419, 2050; Battista ivi.

Saraina Gabriello giureconsulto VII, 1104.

Saraina Torello, storico VII, 1382; raccoglie le Iscrizioni di Verona 377.

Sardegna, monasteri ivi fondati da S. Fulgenzio III, 42.

Sardi Alessandro, notizie di esso, e delle opere da lui pubblicate VII, 1242.

Sardi Gasparo di Alessandro, sue fatiche, ec.; sue opere VII, 1386, sua contesa con Bartolommeo Ricci 1388.

Sardi Lodovico giureconsulto V, 496.

Sardi Pietro VIII, 409.

di Sarisbery Giovanni, età e carattere di questo scrittore III, 161, 165, ec.

Sarnelli Pompeo, sue opere VIII, 588.

Sarpi F. Paolo, notizia della sua vita VII, 742; sue scoperte nell’ottica e in altre parti della fisica e della matematica 744, ec.; se a lui si debba la scoperta della circolazione del sangue, 945; sua Storia del Concilio di Trento VIII, 196, ec. [p. 351 modifica]

Sarrocchi Margherita VIII, 702.

Sarsina nell’Umbria: Plauto M. Accio.

Sarti Mauro, sua eruditissima Stona dell’Università di Bologna III, 596; sue opinioni esaminale 611, 615, 627, 631, V, 394, 395, 398, 442; lodat 409, ec.

del Sarto Andrea pittore, notizie di esso VII, 2397.

Sarzana: Bracelli Jacopo storico. Ivano Antonio storico. Mascardi Agostino. da Sarzana Tommaso, poi Niccolò Quinto, papa.

da Sarziano Alberto dell’Ordine de’ Minori, teologo, notizie della sua vita. de’ suoi studi e delle sue opere VI, 419, 1668.

Sassetti Filippo, suoi viaggi VII, 396.

Sassi Giuseppantonio, sue opinioni esaminate II, 535, 538, ec.; III, 54, 189, 407.

Sassi Panfilo, notizie di esso VI, 1376; elogio magnifico che ne fa Matteo Bosso 1380; sua morte e sue poesie, 1381.

Sassoferrato: Bartolo giureconsulto. Bizzarri Pietro. Olimpo Baldassarre. Oliva Alessandro agostiniano, teologo. Perotti Levi Giustina poetessa. Perotti Niccolò.

di Sassonia Alberto, retore dell’università di Padova chi fosse V, 95.

Sassonia Ercole, medico VII, 980.

Sassuolo: Cavedone Jacopo. Fenucci Lazzaro. Marziuni Prospero. Marziani Francesco. Teggia Paolo.

Satira. di essa fu il primo autore Lucilio, I, 274.

Satire, scrittori di esse in italiano VI, 1293; VII, 1753, ec.; VIII, 695, 704; latine 756, ec.

Saturnino Elio poeta precipitato dal Campidoglio per voler di Tiberio II, 62.

Saturnino Pompeo, V. Pompeo.

Snverien, sua opinione confutata I, 93.

da S. Saverio Edoardo, sue dissertazioni intorno a Lattanzio II, 557.

Savigliano: Cravetta Amone giureconsulto. Cravetta Giovanni giureconsulto.

Savignano: da Savignano Bonaventura e Corrado giureconsulti.

da Savignano Buonaventura e Corrado giureconsulti IV, 410.

Savioli co. sen. Lodovico, sua opinione intorno a Graziano III, 652; lodato V, 719.

Sauli Baudinello cardinale VII, 286.

Sauli Filippo, sua vita e suoi studi VII, 1642. [p. 352 modifica]

Sauli Stefano, notizie di esso, e di un’accademia da lui formata VII, 286.

Savoia, suoi conti V, 16; suoi duchi VI, 9; VII, 9; VIII, 7 ec.; scrittori della loro Storia VII, 1442.

— Amadeo Ottavo, primo duca VI, 10; serie degli altri duchi ivi; protezione da essi accordata alle scienze 76.

— Beatrice lodata da’ Provenzali IV, 522.

— Carlo Emanuel Primo fonda un’accademia in Torino VII, 289, ec.; gode di conversare co’ dotti, e di udirne alla sua mensa i discorsi VIII, 25, ec.; museo e Biblioteca magnifica da lui ereta 27, ec; 126; coltiva gli studi e scrive più opere 29, ec.; sua munificenza verso i dotti 31, ec.; onori da lui renduti al Chiabrera 662.

— Carlo Terzo duca, sua inclinazione a proteggere gli studi VII, 117.

— Emanuel Filiberto splendido protettore de’ dotti VII, 119, ec.; elogio a lui fatto da Pier Vettori ivi, ec.; università da lui aperta in Mondovì e in Torino 176.

— Lodovico principe d’Acaia fonda l’università in Torino VI, 147.

Savoia Accademico Romano, carattere di esso VII, 208, ec.

Savona: Chiabrera Gabriello. Faletti Girolamo. Grassi Orazio gesuita. della Rovere Francesco, poi Sisto Quarto, papa. Vigono Marco vescovo.

Savonarola Girolamo, sua vita, sue vicende, e infelice sua morte VI, 1686, ec.; carattere di esso 1691; rara eloquenza di cui era dotato, e saggio della medesima 1693, ec.; assiste alla morte di Lorenzo de’ Medici 60.

Savonarola Michele medico, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 660, ec.; 1063.

Savorgnano Mario, notizie di esso e delle sue opere VII, 822.

Sbaragli Giangirolamo VIII, 457.

Sbarra Francesco poeta drammatico VIII, 743.

Sbarra Lucchesia poetessa VIII, 701, ec.

Sberti Anton Bonaventura lodato VIII, 152.

Sbruglio Riccardo, poeta latino VII, 2093.

Scacchi P. Fortunato, elogio di esso e opere da lui pubblicate VIII, 171.

Scagliola, invenzione di essa a chi sia dovuta VIII, 802. [p. 353 modifica]

Scaino Antonio, sue opere VII, 640.

Scaino Gioacbimo giureconsulto, accademico etereo VII, 266, 1094.

Scala Alessandra poetessa VI, 1035, 1272.

Scala Bartolommeo, sua vita, sue opere, e contesa da lui avuta col Poliziano VI, 1033, ec.

Scala Giovanni, sua architettura militare VII, 818.

Scala Giuseppe, sue effemeridi VII, 708.

dalla Scala Martino e Alberto, e altri di questa famiglia signori di Verona V, 17; chi tra essi fosse il primo ricettatore di Dante 35, ec.; Can Grande Primo magnifico protettore dei dotti, 39; se facesse chiudere l’Università di Padova 98; sue poesie 748, 870.

Scalamonti Francesco, sua vita di Ciriaco d’Ancona VI, 264.

Scaligero Giuseppe, se fosse italiano VII, 1163.

Scaligero Giulio Cesare, se fosse figlio di Benedetto Bordone VII, 1169; sue opere di Storia naturale 892; imposture da lui spacciate intorno alla sua nascita e a’ suoi primi anni 2168, ec.; sua vita, suoi studi e sue opere 2172, ec.; suo sentimento intorno le tragedie di Seneca riprovato II, 156.

Scamacca P. Ortensio, sue tragedie VIII, 731.

Scamozzi Vincenzo, fabbriche da lui disegnate, e opere date alla luce VIII, 403, ec.

Scanaroli Antonio medico modenese VI, 724.

Scandianese Tito Giovanni, sua vita e sue opere VII, 1788.

Scandiano: Magniti Cesare, Giambattista e Prospero. Scandianese Tito Giovanni. da Scandiano Ugo.

da Scandiano Ugo poeta VI, 1372.

Scannelli Francesco, suo Microcosmo VIII, 414.

Scarampa Camilla poetessa VII, 1740.

Scarampi Guglielmo astigiano, podestà in Genova IV, 497.

degli Scaravelli Anna Ottavia VII, 1727.

Scardeone Bernardino, sue opere VII, 1380.

Scaruffi Gasparo, suo Alitononfo VII, 835.

Scaurano Tommaso poeta latino VII, 2050.

Scauro, o Scaurino, gramatico II, 511.

Scevola Caio e Quinto Cervidio giureconsulti II, 500. [p. 354 modifica]

Scevola P. Muzio celebre giureconsulto I, 269.

Scevola Q. Muzio celebre giureconsulto, notizie della sua vita ed elogi che di lui fa Cicerone I, 542.

Scevolino Domenico, sua Storia V, 664.

Scarfio Goffredo Baldassarre, sua dissertazione sul libro de Consolatione I, 491.

Schedon Bartolommeo celebre pittore VIII, 797.

Schelstrate Emmanuello, notizie di esso VIII, 98.

Schettini Pirro, sue Rime VIII, 682.

Schio Giovanni, V. da Vicenza Giovanni.

Schola Medicorum, che cosa sia I, 535.

Scienze, V. Decadimento.

Scioppio, suoi giudizj contraddittorii intorno le favole di Fedro I, 351.

Scipione Africano il maggiore offeso da Nevio I, 212; protettor delle lettere, e grande amico di Ennio 221; in qual anno e dove morisse 222; sepolcro degli Scipioni scoperto 223.

Scipione Africano il giovane, se aiutasse Terenzio nel comporre le commedie I, 233; sua intrinsichezza con Polibio, e ragionamento tenuto tra loro 241, ec.; grande amator delle lettere e de’ letterati 244; singolare elogio che ne fa Patercolo ivi; fu valente orarore 263.

Scipione Nasica amico di Ennio I, 221; introduce gli orologi ad acqua 512.

Scisma d’Occidente V, 22; VI, 3.

Scola Ognibene padovano VI, 1583.

Scolastica filosofia introdotta da Boezio nella teologia III, 76; qual parte avesser gli Arabi nel propagarla 539, ec.

Scopa Giovanni, carattere di esso VII, 2250.

Scopina siracusano autor di macchine ingegnose I, 130.

degli Scossi Accademia in Perugia VII, 222.

Scotello teologo, chi sia, e perchè così detto V, 238.

Scotti conte Federigo, sue opere VII, 1255, 2064.

Scotto Michele astrologo IV, 255, 271.

Scozzesi monaci, che si dicon venuti in Francia, e un d’essi mandato da Carlo Magno a Pavia: esame di questo racconto III, 234 ec.

Scribonio Largo medico, sua opera II, 325.

Scrittori, V. Copisti.

Scrittura sacra, Cassiodoro procura in vano che [p. 355 modifica] ve ne sia in Roma un pubblico professore III, 34.

Scrofa Camillo, sue poesie pedantesche VII, 1764.

Scultura degli Etruschi I, 50, ec.; loro statue famose 53, ec.; dei popoli della Magna Grecia e dell’antica Sicilia 172, ec., 175, ec.; avanzamento clfcssa riceve da Pittagora da Reggio 177; dei Romani 593; decadenza di essa II, 387, ec., 698, ec.; stato di essa a tempo de’ Goti III, 117; a tempo de’ Longobardi 218; nel ix e x secolo 389; nell’xi e xii 680, cc.; nel secolo xiii IV, 722; nel secolo xiv V, 976, ec.; nel secolo xv VI, 1731; nel secolo xvi VII, 2360; V. Arti liberali; scrittori di essa VII, 827.

Scuola di giurisprudenza aperta in Roma I, 199.

Scuole pubbliche antichissime in Italia I, 133; quali fossero nei tempi più antichi in Roma 197; scuole de’ gramatici e de’ retori 238; quante ve ne fossero 555; fabbricate da Adriano II, 347, ec.; in Roma rinnovate da Atalarico III, 20; se le leggi pubblicate per esse da Giustiniano avesser vigore 31; quando cessassero 33; ai tempi de’ Longobardi non si trovano che le sacre, e quelle de’ fanciulli 142; stato delle medesime nel ix secolo 208; fondate in Italia da Lottario Primo 255, ec.; scuole d’Italia nel secolo xv VI, 111, ec.; nel secolo xvi VII, 156, ec.; nel secolo xvii VIII, 54, ec.; scuole ecclesiastiche, loro antica instituzione in Italia II, 595, ec.; III, 47; durarono ancora ne’ bassi secoli 143, 266; in quale stato fossero nel secolo x 276; leggi pubblicate intorno ad esse 266, 404; queste erano in tutte le chiese che aveano capitolo, o collegiata 405, ec.; scuole parrocchiali usate in Italia 47; rinnovate nel ix secolo 266; e nell’xi e nel xii 404; ordinate da Innocenzo Terzo IV, 54; e da altri papi ivi; 103; V. Università.

Scutario Eusebio VII, 1087.

Scutelli Niccolò VII, 1581.

dello Sdegno Accademia in Roma VII, 215.

Secchi Niccolò, elogio di esso e sue opere VII, 1916.

Secondo abate in Trento, sue opere III, 208. [p. 356 modifica]

Sedato, suo figlio retore in Roma II, 620.

Sedulio poeta II, 653; suo poema da chi pubblicato III, 53.

da Segna Martino agostiniano riceve in dono dal Boccaccio i suoi libri V, 176.

Segneri P. Paolo, riforma l’eloquenza sacra VIII, 778, ec.

Segni Alessandro VIII, 771.

Segni Bernardo, notizie della sua vita e della sua Storia VII, 1341, 2153.

Segni Fabio poeta latino VII, 2059, 2103.

Segni D. Giambattista VIII, 222.

Segno solstiziale in Firenze nel secolo xi III, 559.

Segretari pontificii italiani in Avignone V, 963.

de’ Segreti Accademia in Napoli, indirizzata principalmente a promovere gli studi della fisica e della matematica VII, 223; altra in Vicenza 267.

Seleuco astrologo II, 307.

Seleuco gramatico condannato a morte da Tiberio II, 62.

Sellaio Jacopo VII, 1761.

de’ Selvaggi Accademia in Ravenna VII, 221.

Selvaggia poetessa V, 86.

de’ Selvatichi Accademia in Siena VII, 232.

Selvatico Bartolommeo, V. Salvatico.

Selvatico Matteo medico, notizie della sua vita e delle sue opere V, 412.

Seminarii, loro istituzione VII, 197, ec.

Semprebene poeta italiano IV, 609.

Semproni Gio. Leone poeta VIII, 713.

Sempronio giureconsulto I, 199.

Senerega Bartolommeo storico genovese VI, 1117.

Seneca Lucio Anneo il filosofo maestro di Nerone, sua eloquenza derisa da Caligola II, 66; sentimento di Quintiliano intorno allo stile da lui usato 188; deride le questioni ridicole de’ filosofi, ma le tratta egli stesso 249; in qual scienza istruisse Nerone 256; notizie della sua vita e de’ suoi studi 260, ec.; suo esilio, ritorno a Roma, cariche ed onori ottenuti 262, ec.; sua morte 264, ec.; diversità di sentimenti intorno a’ suoi costumi 267, ec.; esame del suo carattere morale 270, ec.; approva l’uccision di Agrippina 271, ec.; adula vilmente Claudio e Nerone 220, 272; sue grandi ricchezze, e niun uso ch’egli ne fa ad altrui sollievo 273; [p. 357 modifica] suo orgoglio 275; Lettere tra lui e S. Paolo falsamente attribuite ad amendue 276; sue belle osservazioni fisiche 278; riflessioni intorno al suo stile 279; fa uso de’ bagni freddi anche nel verno 319; sua invettiva contro le private biblioteche 373.

Seneca Marco Anneo il retore, notizie della sua vita II, 174; sua prodigiosa memoria 176; Suasorie e Controversie da lui scritte 177; giudizio del suo stile 179; suo sentimento intorno al decadimento dell’eloquenza I, 407; s’egli, o il filosofo ne fosse il primo autore 417, ec.; 423, ec.

Seneca il tragico, chi sia II, 153, ec.; egli non è un terzo Seneca diverso dagli altri due 154; probabilmente è il filosofo; ma ei non sembra autore di tutte le Tragedie a lui attribuite 155; giudizio intorno ad esse 157.

Seneca Tommaso da Camerino, V. da Camerino Tommaso.

Senecione, V. Erennio Senecione.

Sennenacio Valerio VI, 1350.

Senocrito da Locri scrittore di ditirambi I, 135.

Senofane autore della setta eleatica I, 100.

Senofonte medico dell’imperator Claudio II, 315.

Sensi Lodovico, sue Rime VII, 1717.

Senzio Augurino, V. Augurino.

Serapione sofista II, 461.

Sciassi Pier-Antonio, sua dissertazione sull’Epitafio di Pudente gramatico I, 557; lodato VII, 636, 1489, 1669, 1848, 2021; VIII, 725.

Serdonati Francesco VII, 1469.

da Seregno Alessio dell’Ordine dei Minori, teologo illustre VI, 415.

de’ Sereni Accademia fondata in Napoli da’ nobili del Seggio di Nido VII, 923; altra in Ferrara 237.

Sereno Aulo poeta II, 441.

Sergardi Lodovico, notizie di esso, sue Satire VIII, 497, ec., 757.

Sergio Secondo, papa, sue fabbriche, pitture e musaici III, 390.

Sergio padre di S. Atanasio vescovo di Napoli, versato nelle lingue latina e greca III, 320.

da Serico Lombardo continua un’opera del Petrarca V, 588.

Serinalta nel Bergamasco: Palma Jacopo il vecchio e il giovane pittori. [p. 358 modifica]

Seripando Girolamo cardinale, notizie della sua vita VII, 473, ec.; suoi studi e sue opere 491.

Serlio Sebastiano, sua vita, suo soggiorno in Francia, sue opere VII, 781, ec.

Sermoneta Alessandro medico VI, 666.

Serpe Fraucesco gramatico vicentino VI, 1585.

Serrano Tommaso. difensore delle poesie di Marziale, e risposte ad esso fatte II, 140.

Serravalle nella Marca trivigiana: Casoni Guido. Cittolini Alessandro. da Serravalle Giovanni.

da Serravalle Giovanni, suo Comento su Dante V, 714, 743.

Sertorio co. Sertorio, Accademia da lui formata in Modena VII, 249.

de’ Servi Costantino architetto e pittore chiamato in Persia VIII, 801.

Servilio Noniano, maestro di Quintiliano II, 183; e storico 243.

Servilione maestro di S.Ennodio III, 61.

Servio gramatico, e sue opere II, 633.

Sessa: Florimonte Galeazzo vescovo. Nifo Agostino.

da Sessa Taddeo IV, 34.

Sestio padre, e suo figlio dello stesso nome, autori di una nuova setta filosofica I, 499: libri scritti dal padre, e notizie a lui appartenenti ivi.

Sesto di Cherona maestro di Marco Aurelio II, 417; notizie a lui appartenenti 489.

da Sesto Chiaro canonista IV, 444.

Sesto Empirico II, 489.

da Settala Arrigo canonista, e arcivescovo di Milano IV, 449.

Settala Lodovico, notizie di lui e delle sue opere VII, 1006, ec.

Settala Manfredo, elogio di esso e del museo da lui raccolto VIII, 140.

da Settimello Arrigo, notizie della sua vita e delle sue vicende IV, 632; a qual tempo vivesse 633; sue opere 636, ec.

Settimio Publio scrittore d’architettura I, 504.

Settimio storico II, 469.

Severi Francesco medico e poeta, suo fine infelice VII, 993, 2070.

Severino Marco Aurelio, sue opere anatomiche VIII, 451.

Severo patriarca d’Aquileia III, 187.

Severo imperadore II, 592.

Severo Settimio imperadore, suoi studi II, 427; sua crudeltà ivi; suo arco 517. [p. 359 modifica]

Severo Cesare II, 435.

Severo Cornelio, V. Cornelio Severo.

Severo architetto in Roma a’ tempi di Nerone II, 386.

Severoli mons. Antonio lodato VI, 1391.

Severoli Marcello. dotto prelato VIII, 75.

Sevin, sue ricerche intorno all’astrologo Trasillo II, 304.

Sezioni coniche illustrate dal Maurolico VII, 731.

Sfera artificiale trovata da Archimede I, 123; sua proporzione al cilindro da esso trovata, 112.

Sferulo Francesco poeta latino, sue poesie VII, 1979.

Sfondrati Celestino cardinale, sua vita e opere da lui pubblicate VIII, 163, ec.

Sfondrati Francesco milanese celebre giureconsulto, e poi cardinale, notizie di esso VII, 1\057.

Sfondrati Giambattista giureconsulto VI, 870.

Sforza Alessandro signor di Pesaro, sua liberalità verso i dotti VI, 83.

Sforza Battista figlia di Alessandro signor di Pesaro. donna erudita VI, 1266.

Sforza Costanza donna erudita VI, 1266.

Sforza Francesco eletto duca di Milano VI, 9, 18, ec.; sua munificenza nel favorire le scienze 27, ec.; disprezza gli astrologi 581.

Sforza Guidascanio cardinale, Accademia che dicesi da lui fondata VII, 285.

Sforza Ippolita figlia del duca Francesco Primo, suo studio della lingua greca VI, 1202, 1270.

Sforza Ippolita Bentivoglio poetessa VII, 1739.

Sforza Isabella VII, 839.

Sforza Lodovico il Moro splendido protettore e coltivator degli studi VI, 30, ec.; sue infelici vicende 18; suo impegno a favor delle scuole pubbliche di Pavia e di Milano 135; Accademia da lui formata 171; introduce in Milano la cattedra di matematica 609; e di musica 633; apre un teatro in Milano 1314; favore accordato alle arti da lui e da Francesco 1701, ec.

Sforza Colonna Muzio marchese di Caravaggio, Accademia da lui fondata in Milano VII, 275, 1717.

degli Sfregiati Accademia in Palermo VII, 226.

Sibilla moglie di Tancredi re di Sicilia, sue vicende IV, 7; altra moglie [p. 360 modifica] di Manfredi re di Sicilia 15.

Sicardo vescovo di Cremona, ottiene da Federigo Primo la pace a’ Cremonesi IV, 5; sua Somma di Canoni 440; notizie della sua vita e delle sue opere 472, poeta provenzale di questo nome 559.

Sicignano nel regno di Napoli: Britonio Girolamo.

Sicilia, scrittori siciliani nominati in questa Storia, senza determinare le particolari città alle quali appartengano: Acheo poeta tragico. Antandro storico. Aurelio siciliano giureconsulto. Apollodoro poeta comico. Balanio Ferdinando. Barbazza Andrea giureconsulto. Branca padre e figlio chirurghi. Bullengero gramatico. Calpurnio Tito siciliano poeta. Carcino poeta comico Cassarino Antonio gramatico. Celso. detto ancora Apuleio, maestro del famoso Celso scrittor di medicina. Centelli Gerone e Francesco. Cleone Corace oratore. Costantino poeta greco. Diodoro storico. Empedocle poeta tragico. Epicarmo filosofo. Ermea metimneo storico. Fedeli Fortunato. Flaminio Antonio astronomo. Guglielmo dotto nel greco e nell’ebraico. di Jamsilla Niccolò storico. S. Leone Secondo, papa. Materno Giulio Firmico. Nina di Dante poetessa. Pansio Cataldo gramatico. Pietro Siculo. Sofrone poeta comico. Sosicle poeta tragico. Speciale Niccolò storico. Vittorio giureconsulto.

sicilia antica, studi in essa coltivati I, 81; piena di filosofi pitagorici 95; medicina ivi coltivata 103; matematica 106; legislatori di essa 130, ec.; poesia ivi coltivata 134, ec.; singolarmente la teatrale 149; arte dell’eloquenza ivi prima che altrove insegnata 152, ec.; per qual ragione vi decadesse presto 164; storici siciliani 165, ec.; medaglie antichissime ivi coniate 169; arti liberali ivi, ec.; teatri in essa frequenti II, 524; studi filosofici ivi coltivati 526; magnifiche fabbriche ivi innalzate dagli Arabi III, 392; suoi storici nei secoli xi e xii 512, ec.; guerre ivi accadute tra i pretendenti a quel regno IV, 5, ec.; vespro siciliano 16; fiore in cui vi eran gli studi a [p. 361 modifica] tempo di Federigo Secondo e di Manfredi 23; gran numero di storici di questo regno 484; ivi probabilmente nacque la poesia italiana 568; singolarmente alla corte di Federigo Secondo 570; altri poeti che ivi fiorirono 602; suoi re nel secolo xiv V, 8; V.

Napoli; suoi scrittori della sua Storia nel secolo xiv, V, 665; nel secolo xvi VII, 1480, VIII, 586; sue antichità da chi illustrate 553; Accademie di quell’Isola VII, 225.

Siciliani, se siano stati i primi poeti italiani III, 520, ec.

Siculo Flacco scrittore d’agricoltura II, 492.

Sidonio Apollinare, panegirici da lui recitati, e onori ottenuti in Italia II, 590.

Siena: Acarigi Francesco. Agnolo scultore. Agostini Leonardo. Agostino scultore. Aliotti Girolamo benedettino. degli Allegretti Allegretto storico. Bargagli Scipione. de’ Bartolommei Giovanni di Bandino storico. Belcari Feo. Bollanti Lucio astrologo. Bellarmati Girolamo architetto. Bellarmati Marcantonio giureconsulto. Benvoglienti Bartolommeo. Benvoglienti Fabio. Benvoglienti Fazio. Benzi Francesco medico. Benzi Soccino. Benzi Ugo medico. Bicchi Annibale. Biringucci Vannuccio. Beccafumi Domenico intagliatore di stampe. Borghesi Bernardino. Borghesi Diomede. Borghesi Lodovico giureconsulto. Brandano Bartolommeo dei Carosi. Bulgarini Belisario. Bulgarino giureconsulto. Camilli Camillo. Catarino Ambrogio domenicano. S. Caterina. Cattaneo Pietro architetto. Celsi Mino apostata. Cerretani Aldobrando. Chigi Alessandro, poi Alessandro Settimo, papa. Cinuzzi Marcantonio. Cittadini Celso. Cosci Francesco canonista. Dati Agostino storico. Dei Andrea storico. Diotisalvi pittore. Donati Alessandro gesuita. Dotti Tommaso giureconsulto. Duccio pittore. Ferrari Giambattista gesuita. Figliucci Felice. de’ Folcacchieri Folcocchiero poeta. Francesco sanese scultore. Gabrielli Pirro Maria. Gallaccini Teofilo. Gianderoni F. Giovanni agostiniano bibliotecario della Vaticana. Giorgio Francesco [p. 362 modifica] architetto. Guido pittore. di Landocio Neri poeta. Lapini Bernardo poeta. Laurati Pietro pittore. Lombardelli Orazio. Malevolti Girolamo giureconsulto. Malvolti Orlando. Mancini Giulio. Marretti Fabio. Marsili Alessandro. Mattioli Pier Andrea. Mocato Mino poeta. Nelli Pietro. Neri figliuolo di Donato storico. Orbino Bernardino apostata. Orlandi Cesare. Pagliarense Jacopo. Patrizi Agostino. Patrizi Francesco. Peruzzi Baldassarre pittore e architetto. Patroni Riccardo giureconsulto. Petrucci Benedetto Petrucci Federigo canonista. Petrucci Rinaldo, Federigo e Giovanni fratelli giureconsulti. Piccolomini Alessandro. de’ Piccolomini Enea Silvio, poi Pio Secondo. Piccolomini Francesco cardinale storico. Piccolomini Francesco. Piccolomini Niccolò canonista. Politi Adriano. Rossi Pietro. Salvi Virginia Sansedoni Alessandro. Sansedoni Ambrogio domenicano. Sergaldi Lodovico. Sermoneta Alessandro medico. da Siena S. Bernardino. da Siena Bernardo medico. da Siena Bindo agostiniano. da Siena Francesco medico. da Siena Gherardo, agostiniano. da Siena Giovanni gramatico. da Siena Girolamo agostiniano. da Siena Meco poeta. da Siena Pietro astrologo. da Siena Simone pittore. da Siena Sisto dell’Ordine de’ Minori passato a quello de’ Predicatori. Soccini Alessandro e Lelio. Soccini Bartolommeo giureconsulto. Soccini Lelio e Fausto eresiarchi. Soccini Mariano canonista. Soccini Moriano il giovane, giureconsulto. Tolomei Claudio. Tommasi Francesco storico. Tommasi Giugurta. Tura Angelo storico. Vannocci Oreste. Ventura Niccola. Ugurgeri Isidoro domenicano. Ugurgieri Meo di Ciampolo. Vieri Antonio giureconsulto. Vieri Giulio.

Siena, pubbliche scuole ivi aperte IV, 117; l’università di Bologna trasportata in gran parte a questa città, ma per poco tempo V, 74, ec.; vi si rinnova l’università 124; stato di essa nel secolo xv VI, 170; protetta da’ Medici VII, 170; VIII, 58.

Siena, professori che insegnarono nella sua [p. 363 modifica] università: Acarigi Francesco. Accolti Francesco giureconsulto. d’Ancorano Pietro canonista. d’Arena Jacopo giureconsulto. Astorini Elia carmelitano. Barri Benedetto giureconsulto. Benzi Fabiano canonista. Benzi Ugo medico. Biglia Andrea agostiniano. Bonichi Bindo poeta. di Castiglione. Cristoforo giureconsulto. da Castro Paolo giureconsulto. Catanio Alberto giureconsulto. Catarino Ambrogio domenicano. Cattani Alberto giureconsulto. de’ Conti Prosdocimo canonista. Cosci Francesco canonista. Decio Filippo giureconsulto. Dotti Tommaso giureconsulto. Filelfo Fiancesco. Gabrielli Pirro Maria. del Garbo Pino. de’ Liazari Paolo canonista. Pagliarense Jacopo giureconsulto. Paolo Veneto agostiniano. Petrucci Federigo canonista. Piccolomini Francesco. Piccolomini Niccolò canonista. di Pino Marco. Pontano Lodovico giureconsulto. da Pratovecchio Antonio giureconsulto. Roselli Antonio canonista. della Rovere Francesco, poi Sisto Quarto. Salimbeni Benuccio poeta. da Siena Benincasa canonista. Soccini Mariano canonista. Soccini Mariano il giovane giureconsulto. Soccino Bartolommeo giureconsulto. Tedeschi Niccolò canonista. Zanetti, o Giovannetti Pietro medico.

Siena, pitture ivi del xii secolo III, 670; altre antiche pitture IV, 730; del secolo xiv V, 983; sue Accademie VII, 231; VIII, 84, cc.; scrittori della sua Storia nel secolo xiv V, 617; nel secolo xv VI, 1039: nel secolo xvi VII, 1358; nel secolo xvii VIII, 590.

da Siena Agostino ed Agnolo scultori V, 976.

da Siena Benincasa canonista IV, 444.

da Siena S. Bernardino, sua vita, applausi fatti alla sua eloquenza, e carattere di essa VI, 1663, ec.

da Siena Bernardo medico VI, 704.

da Siena Bindo e Girolamo agostiniani, loro opere V, 250.

da Siena S. Caterina, sue poesie V, 867.

da Siena Duccio pittore V, 985.

da Siena Francesco medico V, 100, 350, 362, 404. [p. 364 modifica]

da Siena Gherardo agostiniano dottor parigino, notizie della sua vita e delle sue opere V, 228.

da Siena Giovanni professor di rettorica V. 939.

da Siena Guido antico pittore IV, 730.

da Siena Mico antico poeta italiano IV, 574.

da Siena Pietro astrologo VI, 586.

da Siena Simone pittore V,983.

da Siena Sisto, notizie della sua vita e delle sue opere VII, 585, ec.

Sifilino Giovanni compendiatore di Dione II, 475.

del Signore mons. Carlo vescovo d’Acqui (or di Novara), sua edizione dell’Opere di Attone III, 324. ec.

Sigismondo imperatore VI, 21.

Signorelli Luca pittore VI, 1753.

Signorelli D. Pietro Napoli, V. Napoli Signorelli.

Sigonio Carlo, se abbia preteso d’ingannare pubblicando il libro de Consolatione I, 49; storia di questo libro 493; si lascia ingannare da’ frammnti di Annio da Viterbo VI, 977; confronto della sua erudizione con quella del Panvinio VII, 1206, ec.; sua vita, suoi impieghi, sue opere 1206, ec.; grandi lumi da lui recati alla storia 1214, ec.; sua contesa col Robortello 1224, ec.

Silaso di Reggio pittore insigne I, 179.

Silio Italico, notizie intorno alla sua vita II, 116; giudizio intorno alle sue poesie 118; sua biblioteca 372.

Silla Lucio Cornelio scrive la sua vita I, 425; trasporta a Roma da Atene la biblioteca di Apellicone 466;probabilmente fu il primo che avesse biblioteca in Roma 570.

de Silos P. D. Giuseppe VIII, 223.

Silva Ferdinando, commedia a lui attribuita VI, 1303.

di Silvacana Guglielmo poeta provenzale IV, 530.

Silvestri co. Camillo, sua dissertazione sull’età di Gellio II, 507.

Silvestri Guido, V. Postumo.

Silvestro Secondo, papa, fa venir libri dall’Italia III, 281, ec.; sua nascita e suoi studi 375; sue dignità e suo pontificato 376; sue opere ivi; taccia di magia appostagli 377.

di Silvestro Domenico, notizie della sua vita V, 908. [p. 365 modifica]

Silvestro canonista IV, 441.

Silvino retore II, 454.

Silvio Giovanni professor di leggi in Vienna VI, 878.

Simeoni Gabriello, sua vita, sue diverse vicende, suo carattere capriccioso, sue opere VII, 1427.

de’ Simeoni Geremia medico VI, 707.

Simi Niccolò, sue Effemeridi VII, 707.

Simia Venanzio, sua opera VIII, 220.

da Simintendi Arrigo confuso con Arrigo da Settimello IV, 640, ec.

Simmaco papa orna di pitture la basilica di S. Pietro III, 119, ec.

Simmaco Q. Aurelio, suoi primi studi II, 620; sue dignità e sue vicende 626; grandi lodi a lui date da’ suoi contemporanei 629; carattere delle sue lettere 630, ec.; elogio degli studi di suo padre e di suo figliuolo 631; sua biblioteca 692.

Simmaco suocero di Boezio, sua morte e suo elogio III, 93.

Simone gramatico V, 962.

Simonetta Bonifazio monaco cistcrciense, notizie della sua vita e de’ suoi studi VI, 481, ec.

Simonetta Cicco o Francesco, sue vicende e suo impegno nel promuover gli studi VI, 28, ec.

Simonetta Giovanni, notizie di esso VI, 1083; sua Apologia del duca d’Urbino VII, 1325.

Simonetta Jacopo cardinale, notizie di esso e delle opere da lui pubblicate VII, 1098, ec.

Simonetta Scipione, suo Orto botanico VII, 893.

Simoni Simone protestante VII, 559.

Simonide viene alla corte di Jerone I, 182.

Simonide, nome con cui il Petrarca chiamava Francesco Nelli, V. Nelli Francesco.

Simplicio gramatico II, 634.

Sinigaglia: Arsilli Francesco.

Sinigardi Gorello, sua Cronaca V, 863.

Sinigardo professore di medicina in Bologna IV, 523.

Siracusa: Alcadino medico poeta latino. de Angelis Paolo. Antioco storico. Archimede. Atana storico. Barbieri Filippo domenicano teologo. Buonani Giacomo. Callia storico. Citario gramatico. Demetrio medico. Diocle legislatore. Dione poeta. Filemone il padre e il figliuolo poeti. Filisto storico. Gaetano D. Costantino monaco casinese. Gaetano Ottavio gesuita. Iceta filosolo. Lisia oratore. S. Metodio [p. 366 modifica] patriarca di Costantinopoli, nativo di Siracusa. Mirabella Vincenzo. Mosco poeta. Nicia maestro di Lisia. Rintone poeta burlesco. Scopina. Sofrone scrittor di mimi. Teocrilo poeta. Tisia oratore. Vopisco Flavio storico. Zambo Gaetano Giulio.

Siracusa, suo teatro II, 526.

Sirena Angiola annoverata tra le poetesse VII, 1720.

Siri Vittorio, notizie di esso e delle opere storiche da lui date in luce VIII, 574, ec.

Sirigati Lorenzo scrittore di prospettiva VII, 754.

Sirleto Guglielmo cardinale, notizie della vita. degl’impieghi e delle opere di esso VII, 566.

Sirmondo Jacopo è il primo a distinguere due Cassiodori III, 5; altra sua opinione esaminata 292.

Siro Publio, V. Publio.

Siscennio Jacco gramatico I, 555.

Sisenna storico romano I, 266.

S. Sisto, monastero in Roma, sua Cronaca V, 272.

Sisto Secondo, papa, se di lui siano le sentenzie attribuite a Sestio I, 499.

Sisto Quarto, suoi studi VI, 107; se sia ben fondata la taccia appostagli di avarizia 108; forma e rende pubblica la biblioteca vaticana 213; pensa alla riforma del Calendario 607.

Sisto Quinto, sua magnificenza anche a favor delle lettere VII, 52, ec.; promuove le scuole della Sapienza 181; rinnova l’università di Fermo 182; fonda la stamperia vaticana 320; nuova fabbrica della biblioteca vaticana da lui fatta innalzare 327; sua Bibbia 591.

Sisto laico domenicano architetto IV, 721.

de’ Sitibondi Accademia in Bologna VII, 220.

dei Sizieuti Accademia privata in Siena VII, 234.

degli Smarriti Accademia in Faenza II, 121; altra in Siena 232.

Smerego Niccolò, sua Storia IV, 494.

Soardi Gianfrancesco scolaro di ittoprino da Feltre VI, 1486.

Soardi Paolo professor d’eloquenza VII, 1589.

Soardi Paolo gramatico VII, 2265.

Soardi Soardino poeta VI, 1433.

Soccini Lelio e Fausto, autori dell’eresia de’ Socciniani, notizie di essi VII, 561. [p. 367 modifica]

Soccino Alessandro e Lelio figli di Mariano il giovane VII, 1055.

Soccino Barlolommeo giureconsulto, suoi studi, cattedre e impieghi da lui sostenuti, sue vicende e sue opere VI, 829; sue contese con Filippo Decio 859, ec.

Soccino Mariano il giovane, elogio di esso e opere da lui composte VII, 1055.

Soccino Mariano il vecchio canonista, notizie della sua vita, suoi varii talenti e sue opere VI, 893, ec.

Socrate ricusa di valersi di una orazione composta in difesa di lui da Lisia siracusano I, 157.

Soderini Francesco cardinale, notizie della sua vita e de’ suoi studi VI, 938, ec.

da S. Sofia famiglia padovana feconda d’illustri medici, notizie di Niccolò V, 393; di Marsiglio 394; di Giovanni 397; di Galeazzo 399; Guglielmo e Daniello medici, loro elogio VI, 656; altri della stessa famiglia 657 ec.

Sofiano professore di greco in Roma VI, 1197.

Sofiano Michele, o Giovanni VII, 1596.

Sofisti greci celebri in Roma II, 459; ad essi si dee in gran parte il decadimento dell’eloquenza 462, ec.

Sofrone poeta comico siciliani I, 149; scrittor di mimi 151.

da Solagna Guglielmo dell Ordine de’ Minori distende la Relazione de’ viaggi del B. Odorico V, 184.

Solari Margarita, fanciulla erudita VI, 1271.

da Soldo Cristoforo, sua Storia di Brescia VI, 1066.

Sole, macchie di esso. da chi scoperte VIII, 283.

Solimano Martino giureconsulto IV, 410.

de’ Solinghi Accademia in Torino VII, 289.

Solino C. Giulio, notizie a lui appartenenti II, 481.

de’ Solitarj Accademia in Palermo VII, 225; e rinnovata col titolo di Solleciti ivi, ec.

de’ Solleciti, Accademia in Palermo, V. de’ Solitarj; altra in Trevigi, V. Avogaro Fioravante.

Solone famoso incisor di pietre in Roma I, 595.

Soncino: Barbo Paolo domenicano filosofo. Barbo Pietro giureconsulto.

Soncino, se ivi prima che altrove si stampassero libri ebraici VI, 250. [p. 368 modifica]

de’ Sonnacchiosi Accademia in Bologna VII, 220.

Sopatro, se fosse ucciso ingiustamente per ordine di Costantino II, 566.

Soprani Rafaello, sua opera VIII, 622.

Sora: Baronio Cesare cardinale. Palladio Domizio poeta. da Sora Gualtero.

da Sora Gualtero IV, 34.

Sorano d’Efeso medico II, 327.

Soranzo Raimondo, sua biblioteca V, 170, V. Petrarea.

Sorboli Girolamo rimatore VII, 1716.

Sordello poeta provenzale, quanto discordin tra loro gli autori che ce ne han data notizia IV, 531, ec.; vita favolosa scrittane dal Platina 534; da che fonte tratta 542; se fosse principe di Mantova 443, ec.; che cosa di lui raccontino gli antichi scrittori 544, ec.; che cosa si possa probabilmente crederne 549; sue opere 554.

Sordi Cristoforo poeta V, 1253, V. Cieco Cristoforo.

Sordi Giampietro giureconsulto VII, 1100.

Sordi Pietro astronomo VII, 717.

de’ Sordi Accademia in Pisa, V. Rozzi.

Sorgente Marcantonio VII, 1475.

de’ Sorgenti Accademia in Firenze VII, 229.

Sorrento: Agello Antonio teatino.

Sosicle poeta tragico siciliano I, 149.

Sosigene astronomo alessandrino adoperato nella riforma del Calendario I, 506.

Sospello: Raiaudo Teofilo gesuita.

Sostegni de’ fiumi, quando trovati VI, 1723.

S. Sotere papa, notizie appartenenti a lui e alle sue opere II, 554.

Souchay, suo paragone de’ poeti elegiaci I, 291; sue ricerche sopra Mecenate 362.

Sovrenigo Liberale medico alla corte di Spagna VII, 1018.

Sozione filosofo pitagorico II, 261, 297.

Sozomeno pistoiese, sua Cronaca VI, 993.

Spagnuoli Battista, V. Mantovano Battista.

Sparavieri Francesco VIII, 578.

Spandano Elio storico II, 467.

Spalano Giovanni musico, sua contesa con Franchino Gafurio VI, 634.

Spazzarini Giandomenico storico padovano VI, 1054.

Specchi concavi sferici del Magini VII, 714.

Specchi ustorii, se di essi [p. 369 modifica]usasse Archimede nell’assedio di Siracusa I, 125, ec.

Specchi ustorj del Porta VII, 930.

Speciale Niccolò, sua Storia e notizie della sua vita V, 665.

Spello: Mauro Francesco dell’Ordine de’ Minori. Spelta Antonio Maria VII, 1421.

degli Spensierati o degl’Incuriosi Accademia in Rossano VII, 224.

Speraudio mantovano coniator di medaglie VI, 1735.

Speroni Sperone accusa di plagio Alessandro Piccolomini VII, 842; notizie della sua vita e delle lue opere 1872, ec.; contese per la sua Camice 1876, ec.; sue Orazioni 2315.

Sperulo, V. Sferulo.

Spezia: Fazio Bartolommeo.

Spiera Ambrogio servita teologo VI, 435.

Spilimbergo nel Friuli: Partenio Bernardino. da Spilimbego Giovanni professor di belle lettere.

da Spilimbergo Giovanni professor di belle lettere VI, 121, 1628.

Spina Alessandro, se fosse il primo inventor degli occhiali IV, 282, ec.

di Spina Anna poetessa VI, 1270.

Spina Bartolommeo teologo VII, 500.

Spinelli Niccolò giureconsulto, notizie della sua vita e delle sue V, 478, ec.

Spinello Matteo, sua Storia la prima che si abbia scritta in italiano IV, 485.

Spini Gherardo architetto VII, 792.

Spino Pietro VII, 1384.

Spinola Eliano raccoglitore di antichità VI, 312.

Spinola Maria poetessa VII, 1759.

Spinola Paolo, sua traduzion di Sallustio VII, 1492.

Spinola Publio Francesco, notizie di lui e delle sue opere VII, 2104.

Spira Fortunio VII, 1581.

Spoleti: Alatini Mosè e Vitale ebrei. Campelli Bernardino. Chiarelli Lupi Aurelio. Leoni Pietro medico. Pontano Lodovico giureconsulto (secondo altri di Cereto). da Spoleti Gabriello agostiniano, teologo vescovo. da Spoleti Gregorio. da Spoleti Sillano. Vigile Fulvio.

Spoleti, Accademia ivi aperta VII, 222.

da Spoleti Gabriello teologo agostiniano, [p. 370 modifica] notizie della sua vita e delle sue opere VI, 428.

da Spoleti Gregorio VII, 1813.

da Spoleti Sillano poeta latino VII, 1989.

Spon, suo sentimento intorno all’antichità de’ medici in Roma I, 517; passo di Plinio come da lui spiegato 523; sua opinione intorno alla condizione de’ medici in Roma impugnata 537.

Spontone Ciro, sue opere VII, 1497, ec.

Sporeni Giuseppe VII, 1384.

Spreti Desiderio, sua Storia di Ravenna VI, 1129.

Squaro Gabriello interprete di Dante V, 746.

degli Sregolati Accademia in Palermo VII, 225.

degli Stabili Accademia in Padova VII, 262.

Staccoli Agostino poeta, notizie di esso VI, 1242.

Stallio Caio e Marco fratelli architetti romani I, 599.

Stampa, prima invenzione di essa VI, 235, ec.; quando introdotta in Italia e in qual città prima che altrove 235, ec.; si sparge presto per tutta l’Italia 246; abbellita ivi e perfezionata 248; celebri correttori di essa 251, ec.; catalogo delle prime stampe italiane 643, ec.

Stampa Baldassarre fratello di Gaspara VII, 1726.

Stampa Gaspara poetessa, notizie di essa VII, 1725.

Stampa Guido oratore in Milano IV, 707.

Stampatori più illustri in Italia VII, 296.

Stampe in legno e in rame quando trovate VI, 1743; loro intagliatori VII, 2418, ec.

Stamperie di lingue orientali in Italia VII, 313, 327, ec.

Stampiglia Silvio poeta drammatico VIII, 744.

Stancari Francesco, notizie della sua vita e delle sue opere VII, 1582, ec.

Stancone Oberto storico genovese IV, 408.

Statica illustrata dal Galileo VIII, 290; e da altri 300, ec.

Statilio Marino trova alcuni frammenti di Petronio, e contese per essi insorte II, 126, ec.

Statue per lungo tempo vietate ne’ tempi romani I, 593; usate però fuor di essi ivi; erano prima di legno, o di creta ivi; qual fosse la prima di bronzo in Roma ivi; loro grandissimo numero in Roma e per tutta l’Italia 504; atterrate da Caligola II, 384; trasportate da più parti a Roma 386; di [p. 371 modifica] Apolline di Belvedere e del Gladiatore ivi: statue di gran valore innalzate a Claudio, ad Aureliano, 518; altre statue innalzate ne’ tempi più bassi 695; quelle della Mole Adriana usate per offesa de’ Greci III, 115.

Statuti delle città d’Italia, quando cominciassero a compilarsi IV, 355, ec.

Stay Benedetto, suo poema sulla filosofia nevvtoniana I, 282.

Stazio Cecilio, V. Cecilio Stazio.

Stazio padre del poeta di questo nome e poeta valoroso egli pure II, 110; e gramatico 111.

Stazio P. Papinio, notizie della sua vita II, 110; vittorie da lui riportate ne’ poetici combattimenti, ne’ quali però una volta rimane vinto 111; applausi riscossi colla sua Tebaide 113; giudizio intorno alle sue poesie 114, ec.

degli Stefani Tommaso architetto in Napoli V, 973.

Stefano figlio di Alessi scrittor di tragedie I, 135.

S. Stefano papa II, 554.

Stefano Terzo o Quarto, papa, sua dottrina III, 185; monastero di rito greco da lui fondato in Roma 335.

Stefano Quinto, papa, libri da lui donati alla basilica di S. Paolo III, 279; sua dottrina 283; pitture fatte per suo ordine 390.

Stefano abate, pitture fatte per suo comando III, 221.

Stefano Nono, papa, V. Federigo.

Stefano italiano maestro in Wirtzburg III, 278.

Stefano pittore fiorentino V, 985.

Stefano professore in Bologna V, 85.

Stefano protonotario in Messina poeta italiano IV, 604.

Stefano vescovo di Tournay già studente in Bologna III, 660.

Stella Arunzio poeta II, 144.

Stella Giorgio, sua Storia di Genova VI, 1117; Giovanni di lui fratello e continuatore ivi, ec.

Stella Giulio Cesare, suo poema VII, 2142.

Stelliola Niccolò Antonio, V. Imperato.

Stelluti Francesco, notizie di esso VIII, 430.

Stenone mons. Niccolò VIII, 365.

Stertinio Quinto medico I, 535.

Stertinio scrittor di rettorica II, 359.

Stesicoro siciliano, notizie [p. 372 modifica] della sua vita I, 138; credesi il primo autore di poesie pastorali ivi; perfeziona la poesia lirica ivi, 181.

Steuro Agostino bibliotecario della Vaticana VII, 328; ricerche intorno alla sua vita e notizie delle sue opere 576, ec.

Stigliani Tommaso, notizie della sua vita, sue contese col Marini, sue opere VIII, 669, ec.; sua avventura col Davila 607; sua Poetica 757.

Stile romano ne’ monumenti antichi, se debbasi distinguere dall’etrusco e dal greco I, 594.

Stilicone ministro di Onorio, suo carattere II, 585.

Stilione filosofo II, 490.

Stilo: Campanella Tommaso domenicano. Sirleto Guglielmo cardinale.

Stiltingo Giovanni, sua Apologia di S. Girolamo II, 607, 611.

Stoa Gianfrancesco Quinziano, ricerche intorno alla vita di esso VII, 2252, ec.

Stoici, la loro setta ha molti seguaci in Roma e perchè I, 257.

Stoicismo frequente sotto i primi Cesari e per qual ragione II, 248.

degli Storditi Accademia in Bologna VII, 220.

Storia scritta prima rozzamente da’ Romani I, 265; quando cominciasse ad essere coltivata 425, ec.; scrittori di essa dalla morte d’Augusto fino a quella di Adriano II, 203; e da quest’epoca fino a’ principii di Costantino 463; da essi fino alla rovina dell’impero 659, ec.; poco coltivata a tempo dei Goti III, 70; e de’ Longobardi 207; scrittori di essa nel ix e x secolo 339, ec.; nell’xi e xii 507, ec.; scrittori di essa ne’ tempi posteriori IV, 467; V, 583, ec.; VI, 945; cattedra di essa eretta in Milano 1153; scrittori della Storia dei tempi loro nel secolo xvi VII, 1304, ec.; scrittori di Storie particolari 1338; scrittori di Storia straniera 1480, ec.; scrittori di Storia antica 1287; scrittori di Storia letteraria 1508; metodo di studiarla e di scriverla da chi proposto 1540; scrittori di essa nel secolo xvii VIII, 543.

Storia Augusta, scrittori di essa e loro carattere II, 467, ec.; 470, ec.

Storia dell’Arti, V. Arti liberali.

Storia ecclesiastica e pontificia poco da prima coltivata III, 478; IV, 232; [p. 373 modifica] scrittori di essa V, 269; VI, 463, ec.; VII, 594; VIII, 182, ec.

Storia filosofica, Aristocle messinese ne è il primo, o uno dei primi scrittori I, 103.

Storia genealogica VII, 1299, ec.; VIII, 637.

Storia letteraria di Francia, V. Maurini.

Storia letteraria, Cicerone ne dà il primo esempio a’ Latini I, 428; patria da chi primamente scritta V, 614; scrittori di storia letteraria VI, 1141M VII, 1508, ec.; VIII, 624; metodo di studiarla e di scriverla da chi proposto VII, 1540, ec.

Storia Miscella, chi ne siano gli autori III, 361.

Storia naturale illustrata da Plinio II, 287, ec.; da chi e quanto felicemente coltivata in Italia VI, 636, 723; VII, 862, ec.; VIII, 424, ec.

Storici romani I, 267,ec.; 425, ec.

Storici siciliani I, 165, ec.

Storici, loro autorità come debba esaminarsi III, 234.

Strabone geografo II, 309; da chi tradotto VII, 1165.

Strada P. Famiano, sua vita, sue opere, confronto della sua Storia di Fiandra con quella del cardinale Renlivoglio VIII, 610, ec.

da Strada Giovanni gramatico V, 895.

Strada Jacopo, sue Medaglie dei Cesari VII, 1245, ec.; Ottavio di lui figlio, sua lettera ivi, ec.

da Strada Zanobi figliuol di Giovanni, poeta laureato, notizie della sua vita e delle sue opere V, 895, ec., 964,

Stradella Alessio, sue Prediche VII, 2342.

Stradiverto Valerio, V. Bresciani Ferdinando.

Stranieri concorsi a Roma. danni e vantaggi da essi recati II, 374, ec.

Strozzi Ciriaco, elogio di esso VII, 636.

Strozzi Ercole, figliuolo di Tito Vespasiano, suo valore nella poesia latina, e infelice sua morte VI, 1358.

Strozzi Francesco VII, 1635.

Strozzi Giambattista, sua munificenza a vantaggio de’ dotti VIII, 49, ec.

Strozzi Giulio fondatore dell"Accademia degli Ordinati, notizie di esso VIII, 70, ec.

Strozzi Oberto, Accademia da lui fondata in Roma VII, 212.

Strozzi Palla, tuoi studi e suoi onorevoli impieghi VI, 1176; suo [p. 374 modifica] esilio, ed elogio del medesimo 1178, ec.; riforma l’università di Firenze 123; pensa di aprire una pubblica biblioteca 207.

Strozzi Pietro, sua opera teologica VIII, 156.

Strozzi Strozzo astronomo del secolo xi III, 559.

Strozzi Tito Vespasiano, sua vita, suoi studi e sue opere VI, 1353, ec.

Strozzi P. Tommaso, sue poesie VIII, 753.

della Stua ab. Giampietro, sua opinione esaminata III, 229; sua vita di S. Paolino d’Aquileia 285.

Studi, origine delle loro vicende, V. Decadenza.

Studi, se abbiano cagionata la rovina della repubblica romana I, 271.

Studi sacri, loro stato in Italia sotto gl’imperadori cristiani II, 595, ec.; a tempo de’ Goti III, 33; perchè pochi fossero a que’ tempi gli scrittori sacri 48, ec.: a tempo de’ Longobardi 151, ec.; nel ix e x secolo 282; nell’xi e nel xii 416; nel secolo xiii IV, 162; nel secolo xiv V, 202: nel secolo xv VI, 386; nel secolo xvi VII, 402; nel secolo xvii VIII, 151, ec.

Subiaco monastero, ivi prima che altrove inìiaita introdotta la stampa VI, 239.

degli Svegliati Accademia in Siena VII, 234.

degli Sventati Accademia in Udine VII, 271.

Suessa, biblioteca ivi esistente II, 525.

Svetonio C. Tranquillo, notizie della sua vita II, 233; sue opere, e giudizio di esse 235; apologia dell’autorità di questo scrittore contro le accuse di M. Linguet, pref. vii, ec.; sua maniera di scrivere imitata dagli scrittori della Storia Augusta 470, ec.

Sulmona: Barbato Marco. Ciofano Ercole. Ovidio Nasone. da Sulmona Niccolò.

da Sulmona Marco, V. Barbato.

da Sulmona Niccolò, sua disputa con Matteolo da Perugia VI, 676.

Sulpicio C. Gallo famoso oratore I, 258; suoi studi astronomici 259; predice un’ecclissi e con ciò rende i Romani vincitori in una battaglia ivi; scrive un libro sulle ecclissi ivi.

Sulpicio Servio Rufo celebre giureconsulto, notizie della sua vita I, 543; sua morte onorata da Cicerone con orazion [p. 375 modifica] funebre 545, ec.; onori accordatigli 546.

Sulpizia poetessa II, 138.

Sulpizio Apollinare gramatico II, 510.

Sulpizio Giovanni gramatico, istruisce i giovani romani a recitar sul teatro VI, 1308, 1628.

Sulpizio Vittore retore II, 626.

Summo Faustino VII, 1878.

Summonte Giannantonio VIII, 586.

Summonte Pietro poeta VI, 1435.

Suna nella diocesi di Novara: Poggiano Giulio.

Superchi, V. Filomuso Gianfrancesco.

Susa: Giona monaco. d’Ostia Arrigo cardinale canonista.

Susa, suo arco da chi osservato VII, 400.

Susio Giambattista medico VII, 995.

da Suzzara Guido giureconsulto, notizie della sua vita e delle sue opere IV, 407.

da Suzzara Pietro lettore in Trevigi V, 97.