Storia della letteratura italiana (Tiraboschi, 1822-1826)/Tomo IX/P

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Indice generale - P

../O ../Q IncludiIntestazione 3 aprile 2019 75% Da definire

Tomo IX - O Tomo IX - Q
[p. 267 modifica]

P

Pacchioni Antonio VIII, 483.

Paccioli Luca, notizie della sua vita e delle sue opere matematiche VI, 608, ec.; se fosse plagiario di Pietro della Francesca VII, 751.

Pace, tempio ad essa innalzato da Vespasiano, e biblioteca annessavi II, 370; ivi soleansi radunare i filosofi 481.

Pace Antonio, sue Satire VII, 1755.

Pace filosofo e poeta in Padova IV, 308.

delle Paci Pace giureconsulto IV, 410.

Pacichlli Giambattista, suoi viaggi VIII, 148.

Pacifico arcidiacono di Verona, notizie della sua vita, e spiegazione del suo epitaffio III, 379.

Pacifico frate, se fosse poeta coronato IV, 577.

Pacio Giulio celebre giureconsulto, sua vita, sue diverse vicende, e sue opere VII, 1112.

Paciotto cav. architetto VII, 2395.

Paciotto Felice difende la Canace dello Speroni VII, 1877.

Pacuvio poeta, notizie della [p. 268 modifica] sua vita I, 228, ec.; fu ancor pittore ivi, 596. Padova: d’Abano Pietro medico e astrologo. Alvarolti Jacopo e Pietro fratelli giureconsulti. Andreini Giambattista. Andreini Isabella. da S. Angelo Antonio giureconsulto. Anonimo monaco di S. Giustina storico. Ascanio Pediano gramatico. d’Avila Arrigo Caterino. Beldomando Prosdocimo musico. Bellino poeta latino. Bertapaglia Leonardo chirurgo. Bolognini Angiolo chirurgo creduto da altri bolognese. Bonattino poeta, forse d’origine ergamasco. Bordone Benedetto. da altri fatto veronese. Brunelli Sigismondo canonista. Bucella Niccolò medico. Buonafede Francesco. Buonfigli Luca. Campagnola Giulio. Campolungo Emilio medico. de’ Cani Giovanni, o Gianjacopo, giureconsulto. Capivaccio Girolamo. Capodilista Antonio canonista. Capodilista Gianfrancesco giureconsulto. da Carrara Francesco. detto il vecchio, signor di Padova. da Carrara Francesco Novello. Carrario Pietro. Carriero Alessandro. Castelli Giambattista. Cavacci D. Jacopo monaco casinese. di Cermisone Antonio medico. Chiericato Giovanni, de’ Conti Prosdocimo canonista. Cottunio Giovanni filosofo natio di Macedonia, ma allevato in Padova. Cortusi Guglielmo e Albrighetto storici. Cortusi Jacopo Antonio. Cosmico Niccolò Lelio poeta. Delfino Federigo. Discalzi Luigi e Antonio giureconsulti. Dondi Gabriele. Dondi Jacopo e Giovanni. Dotti Paolo canonista. Dottori Anton Francesco canonista. Dottori Carlo. Facio Francesco canonista. Flacco C. Valerio poeta, o di Padova, o di Sezze. Forzate Claudio. Frigimelica Antonio medico. Catari Galeazzo e Andrea storici. Gazio Antonio medico. Grassi Paolo medico. Lambertacci Gianlodovico giureconsulto, se non piuttosto bolognese. Leonessa Jacopo canonista. Leoni Paolo giureconsulto. da Lido Antonio medico. da Limena Prosdocimo canonista. Livio Tito. Lovato poeta. Magini Giannantonio. de’.Malizi Lodovico canonista. Mantegna Andrea pittore. Mantova Benavides [p. 269 modifica] Marco giureconsulto. Marchetti Domenico. Marchetti Pietro. di Marostica Michel Riprando giureconsulto. Montagnano Barlolommeo. Montagnana Marcantonio. da Montagnone Geremia giureconsulto. Mussato Albertino storico. Negri Palladio gramatico. de Nores Giasone nato nell’isola di Cipro, ma allevato negli studi in Padova. de Norea Pietro. Odassi Lodovico. degli Oddi Niccolò. Olzignano Girolamo giureconsulto. Orsati Antonio e Gasparo giureconsulti. Orsato Sertorio. da Padova Alberto agostiniano. da Padova Augusto. da Padova Baldassarre medico. da Padova Bandino, o Brandino, poeta. da Padova Belcario. da Padova Bellino. da Padova Guariento pittore. da Padova Leonino agostiniano. da Padova Marchetto. da Padova Marsiglio. da Padova Montenaro poeta latino. da Padova Niccolò. da Padova Tommaso carmelitano. da Padova Vellano scultore. Parma Ippolito. Pasini Ottonello canonista. Passero Niccolò. detto il Genova. Pavini Gianfrancesco canonista. da Peraga Bonaventura agostiniano cardinale. da Peraga Buonsembiante agostiniano. Piazza Rolando giureconsulto. Piazzoni Francesco. Pignona Lorenzo. Polentone Secco. Portenari Angelo agostiniano. Quaino Girolamo. Querenghi Antonio. Rolandino storico. Roma Ippolita. Sambiasi Giambattista giureconsulto. Sanguinacci Jacopo poeta. Sassonia Ercole medico. Savonarola Michele medico e storico. Scaligero Giulio Cesare, figliuolo di Benedetto Bordone, probabilmente di patria padovano. Scardeone Bernardino. Scola Ognibene. Selvatico Bartolommeo giureconsulto da S. Sofia. Galeazzo medico. da S. Sofia Giovanni medico. da S. Sofia Marsilio medico. da S. Sofia Niccolò medico. Spazzarini Giandomenico storico. Speroni Sperone. Stampa Gaspara orionda milanese. Summo Faustino. da Tempo Antonio poeta. Tomitano Bernardino, oriondo da Feltre filosofo. Trapolino Antonio medico. Valdo Antonio. Valle Girolamo poeta. Veri Giambattista. Verzellesi [p. 270 modifica] Giovanni canonista. da S. Urbano Fabio Massimo giureconsulto. Zabarella Bartolonimeo. Zabarella Francesco cardinale, canonista. Zabarella Jacopo filosofo. Zaccaria Domenico inventor dell’alume di rocca. Zantini Jacopo medico. Zotica Vittorio.

Padova, scuola di leggi ivi nel secolo xii III, 639; sua università, principio di essa IV, 69; scarse e incerte notizie che se ne hanno 80; trasportata probabilmente per più anni a Vercelli 82; rimessa in Padova, e primo rettor di essa 87; stato in cui essa era ivi, ec.; se Gregorio Decimo vi trasportasse quella di Bologna 90; sottoposta all’interdetto 92; se ivi fosse studio di teologia nel secolo xiii 168: astrologia giudiciaria ivi avuta in gran pregio 278; scarsezza di professori di filosofia in essa 307; la medicina ancora poco coltivata 318; giureconsulti che v’insegnarono 416; canonisti 460; antiche rappresentazioni ivi fatte 622; professori di gramatica e di rettorica 679; florido stato di questa università al principio del xiv secolo V, 93, ec,; concorso ad essa da’ più lontani paesi VII, 163; Arrigo Settimo ne comanda lo scioglimento, ma senza effetto V, 94; protetta da’ Carraresi e da’ romani pontefici 98; collegi ivi aperti 99; premure della Repubblica veneta a vantaggio di essa VI, 116, ec.; professori ivi di belle lettere nel secolo xv 1573; stato di essa nel secolo xvi VII, 160, ec.; nel secolo xvii VIII, 55.

Padova, professori che insegnarono nella sua università: di Abano Pietro. Abraccio Pugliese. Accoramboni Girolamo medico. Accorsi Cervotto. Accorso Reggiano giureconsulto. Achillini Alessandro medico. d’Acquapendente Girolamo Fabrizio chirurgo. Alberici Cristoforo giureconsulto. Alpino Prospero. Amalteo Girolamo medico. Amaseo Romolo d’Ancarano. Pietro canonista. d’Andrea Giovanni canonista. degli Angeli Stefano. Anguissola Giovanni canonista. d’Arena Jacopo giureconsulto. Argoli Andrea. degli Arsendi Rainieri giureconsulto. Arsegnino gramatico. d’Ascoli Giovanni [p. 271 modifica] Veronese medico. Augenio Orazio medico. Bagarotto Bertuccio giureconsulto. Baldo giureconsulto. Barbaro Daniello filosofo. Barozzi Francesco. Barzi Benedetto giureconsulto. Barzizza Cristoforo medico. Barzizza Gasparino grammatico. Becichemo Marino professor di belle lettere. da Belviso Jacopo giureconsulto. Beni Paolo. Benzi Francesco medico. Benzi Ugo medico. da Bergamo Corradino medico. Bertapaglia Leonardo chirurgo. Bocconi Paolo. Boldieto Gherardo medico. Borgarucci Prospero medico. Borro Gasparino servita. de’ Bovettìni Bovettino canonista. da Brescia Guglielmo professor di filosofia. da Brevio Francesco canonista. Brunetti Sigismondo canonista. Bullengero siciliano gramatico. Buonafede Francesco. Buonamici Lazzaro. Burla Gianfrancesco giureconsulto. Gagnoli Girolamo giureconsulto. Caimo Pompeo. Calcondila. Calfurnio Giovanni gramatico. Campaggi Giovanni giureconsulto. de’ Cani Giovanni, o Gianjacopo, canonista. Capodilista Antonio canonista. Capodilista Gianfrancesco giureconsulto. da Capova Giambattista astronomo. Carpi Egidio gramatico. Cartari Tommaso guireconsulto. Casserio Giulio. Cassoli Filippo giureconsulto. Castelli Giambattista. da Castiglionchio Lapo canonista. da Castro Angelo giureconsulto. da Castro Niccolò giureconsulto. da Castro Paolo giureconsulto. Cavalli Francesco. di Cermisone Antonio medico. Cesarini Giuliano, poi cardinale. Cipolla Bartolommeo giureconsulto. Cittadini Antonio filosofo e medico. Colombo Realdo anatomico. de’ Conforti Jacopo domenicano teologo. Contarini Cosimo canonista, Contarini Francesco filosofo. Contarini Vincenzo. de’ Conti Prosdocimo canonista. Cossetti Antonio giureconsulto. Cotti Francesco giureconsulto. Corti Matteo medico. Cortusi Jacopo Antonio. Cortusio Lodovico giureconsulto. Cremonini Cesare filosofo. Dandolo Fantino canonista. Deciano Tiberio giureconsulto. Decio Filippo giureconsulto. Delfino Federigo astronomo. Donato Aldobrandino canonista. [p. 272 modifica] Doglioni Giulio medico. de’ Domenichi Domenico professor di logica, poi vescovo di Torcetto. Domenico padovano professor di gramatica. Dondi Giovanni astronomo. Dotti Paolo canonista. Dottori Anton francesco canonista. degli Engelfredi Anselmo e Simone giureconsulti. Fabri Filippo minore conventuale. Facio Francesco canonista. Falloppio Gabriello anatomico. Fardella Michelangelo. da Feltre Vittorino gramalico. Ferrari Ottavio. Filelfo Francesco. da Forlì Jacopo medico. Fracastoro Girolamo. Fracanzano Antonio medico. Franceschi Dionigi canonista. Fulgosio Rafaello giureconsulto. Galilei Galileo. dal Garbo Dino. Garzoni Giovanni canonista. Giovanni dottore in fisica. Giovanni gramatico. Gribaldi Matteo giureconsulto. Guarino Battista. Guarino veronese. Guglielmini Domenico. Guglielmo guascone decretalista. Guillandino Melchiorre prussiano. Guizzardo gramalico. Jacopo decretalista. da Imola Giovanni giureconsulto. Lambertacci Gian Lodovico giureconsulto. Landi Bassiano medico. Langosco Jacopo gramatico. Leonessa Jacopo canonista. Leoni Pietro medico. Leoniceno Niccolò medico. Liceto Forlunio. da Lido Antonio medico. da Lido Giannantonio medico. da Limena Prosdocimo canonista. Lio Antonio, Bartolommeo e Taddeo giureconsulti. Lucchesio professor di gramatica. Macedo Francesco minor osservante. Maggi Vincenzo. Maggioli Lorenzo filosofo. dal Maino Giasone giureconsulto. de’ Malizzi Lodovico canonista. Malombra Riccardo giureconsulto. Mandalberto Carlino giureconsulto. Mantica Francesco Maria giureconsulto, poi cardinale. Mantova Benavides Marco giureconsulto. da Mantova Buonincontro gramatico. Marcanuova Giovanni filosofo. Marchetti Domenico. Marchetti Pietro. di Marostica Michel Riprando giureconsulto. Marta Antonio. Marzio Galeotto da Narni. Massari Alessandro medico. Mattarelli Niccolò giureconsulto. Medici Ansuino giureconsulto. Mercuriale Girolamo medico Michele Agostino canonista. [p. 273 modifica] Moletti Giuseppe Astronomo. Molinetti Antonio. Mondino medico. Mongaio Andrea medico. Montagnana Bartolommeo medico. Montanari Geminiano. da Monte Giambattista medico. dal Monte Pietro canonista. da Montorso Guglielmo astrologo. Morando professor di gramatica. Morosini Pietro canonista. da Muglio Pietro gramatico. Muller Giovanni. Negro Francesco gramatico. Neri Francesco gramatico. Nevo Alessandro canonista. Nifo Agostino filosofo. da Noale Bartolommeo medico. de Nores Giasone. degli Oddi Sforza giureconsulto. Omodei Signorolo giureconsulto. Ongaro Antonio. Oradino Giulio giureconsulto. da Oriano Lanfranco canonista. Orsato Sertorio. Osio Felice. Pace professore di filosofia. Pacio Giulio giureconsulto. Pacio Jacopo giureconsulto. da Padova Baldassarre. da Padova Leonino agostiniano teologo. Panciroli Guido. Paolo veneto agostiniano. Pasini Ottonello canonista. Passero Marcantonio filosofo. Passero Niccolò. Paterno Bernardino medico. Pavini Gianfrancesco canonista. Pelacani Biagio filosofo. da Pellenera Filippo. Pendasio Federigo. Peregrino Marcantonio giureconsulto. da Perugia Baldassarre medico. da Perugia Guidoloccio giureconsulto. da Perugia Matteolo. Petrucci Benedetto giureconsulto. Peurbach Giorgio astronomo. Piazzola Rolando giureconsulto. Piazzoni Francesco. Piccolomini Francesco. Picino Antonio gramatico. Pinelli Domenico giureconsulto, poi cardinale. Pelone Giovanni giureconsulto. Polcastro Girolamo Antonio medico. Polcastro Sigismondo filosofo e medico. Pomponazzi Pietro filosofo. da Ponte Domenico canonista. da Ponte Oldrado giureconsulto. da Pratovecchio Antonio giureconsulto. Querini Lauro filosofo. Raimondi Benedetto giureconsulto. Raimondi Rafaello giureconsulto. Ramazzini Bernardino. Ramponi Francesco giureconsulto. da Ravenna Giovanni. da Ravenna Tommaso medico. Regio Rafaello gramatico. Renaldini conte Carlo. Riccoboni [p. 274 modifica] Antonio. da Rido Matteo gramatico. da Rimini Angelo gramatico. Robortello Francesco. Rolandino professor di gramatica. Roncalirio Matteo professor di medicina. Roselli Antonio canonista. Roselli Giambattista giureconsulto. da Rossa Domenico gramatico. Rossi Giannantonio giureconsulto. della Rovere Francesco, poi Sisto Quarto. Roverella Lorenzo, poi vescovo. Rufino decretalista. Ruino Carlo. Ruzzante Angelo detto Beolco. da Saliceto Bartolommeo giureconsulto. da Saliceto Riccardo giureconsulto. Sambiasi Giambattista giureconsulto. Santorio Santorio. Sassonia Ercole medico. Savonarola Michele medico. Sermoneta Alessandro medico. Sigonio Carlo professor d’eloquenza. Soccini Mariano canonista. Soccini Mariano il giovane giureconsulto. Soccini Bartolommeo giureconsulto. da Sofia Galeazzo medico. da S. Sofia Marsiglio medico. Sperone Speroni. Spiera Ambrogio, servita. Spinelli Ilario. Spinelli Niccolò giureconsulto. da Suzzara Guido giureconsulto. Tartagni Alessandro giureconsulto. Tiene Gaetano filosofo. Tomeo Niccolò Leonico. Tomitano Bernardino filosofo. Tommai Pietro giureconsulto. Tommasi Pietro medico. Tornielli Girolamo giureconsulto. Trapolino Antonio medico. Trapolino Pietro filosofo. Tredecino professor di logica. Trincavelli Rettore medico. degli Ubaldi Angelo giureconsulto. Vergerio Pier Paolo il giovane, poi apostata. Vergerio Pier Paolo il vecchio. Vernia Niccolò filosofo. Verzellesi Giovanni canonista. Vesalio Andrea anatomico. Veslingio anatomico. Vettori Benedetto medico. Vettori Francesco medico. da Vimecarte Taddeo canonista. Vitelli Cornelio gramatico. Zabarella Bartolommeo canonista. Zabarella Francesco cardinale canonista. Zabarella Jacopo filosofo. Zambonino, o Giovanni Zamboni. dottor in fisica. Zerbi Gabriello medico. Zimarra Marcantonio. Zocchi Jacopo canonista. Zunta professor di gramatica.

Padova, suo duomo quando fabricato III, 678; palazzo della Ragione IV, [p. 275 modifica] 712; V, 974; suoi canali IV, 714; biblioteche ivi formate VI, 220; VII, 351; VIII, 122; accademie ivi fondate VII, 260; VIII, 89, ec. 4 suo teatro II, 527; orto botanico VII, 878; cattedra di botanica ivi fondata 876; ingresso in Padova di Federigo Secondo, e cose ivi accadute IV, 32; vicende di quella città a’ tempi di Arrigo Settimo V, 636, ec.; orologio ivi posto 336, ec.; suoi storici nel secolo xiv 633; nel secolo xv VI, 1056; nel secolo xvi VII, 1380; nel secolo xvii VIII, 593.

da Padova Alberto agostiniano, teologo parigino, notizie della sua vita e delle sue opere V, 215.

da Padova Augusto VII, 1981.

da Padova Baldassarre medico V, 400.

da Padova Bandino, o Brandino, poeta IV, 588.

da Padova Belcario legista V, 97.

da Padova Bellino VI, 467.

da Padova Bonaventura, V. da Peraga Bonaventura.

da Padova Guariento pittore V, 986.

da Padova Leonino teologo agostiniano V, 249.

da Padova Marchetto scrittor di musica V, 352.

da Padova Marsilio, suoi primi studi e sue vicende V, 260, ec.; è fatto rettore dell’università di Parigi 263; esercita ivi la medicina 265; si volge alla Teologia, e passa alla corte di Lodovico il Bavaro ivi; opere da lui pubblicate a sostenere lo scisma 266; quando morisse 268.

da Padova Matteo agostiniano, laureato in Padova V, 233.

da Padova Montenaro poeta latino, V. Montenaro.

da Padova Niccolò poeta latino VII.

da Padova Orsola poetessa VI, 1009.

da Padova Tommaso carmelitano teologo V, 240.

Padovani, loro allegrezza per lo scoprimento del creduto sepolcro di Livio I, 47 i fabbriche grandiose da essi intraprese IV, 714.

Padovani Giovanni astronomo VII, 717.

da Paganica Niccolò domenicano astrologo, sue opere V, 321.

Paganino gramatico V, 962.

Pagello Bartolo umeo poeta VI, 1390.

Pagello Guglielmo, sua Storia veneta VI, 1044. [p. 276 modifica]

Pagliarese Jacopo giureconsulto V, 513, 564.

Pagliarini Giambattista storico vicentino, notizie di esso VI, 1064, ec.

Pagnini, sua traduzion di Teocrito I, 147.

Pagnini Sante, sua versione della Bibbia VII, 590; notizie della sua vita e de’ suoi studi sulla lingua ebraica 1579, ec.

da S. Palaye, sue Vite de’ poeti provenzali V, 705.

Palazzi Giovanni, sue opere VIII, 192, 605.

Palazzi Pietro, sue opere VIII, 317.

da Palazzuolo Bartolommeo VI, 467.

Paleario Aonio, sua vita, sua infelice morte, e sue opere VII, 2124.

Palemone Palemone, V. Remmio.

Paleotti. due Camilli. card. Gabriello, ed altri di questa famiglia, notizie della lor vita e de’ loro studi, ec. VII, 1125.

Paleotti Vincenzo giureconsulto VI, 872.

Palermitano.Niccolò, V. Tedeschi.

Palermo: Amato Giovanni. Balducci Francesco. Bevilacqua Giandomenico. Beccatelli Antonio storico. Bissi Francesco medico. Bocconi Paolo. Giuttini Giambattista gesuita. Gibetti Giammatteo vescovo di Verona. Inghilfredi poeta. Mazzarini Giulio gesuita. Mosè traduttore dall’arabo. Paruta Filippo. Ranieri poeta. Ranzano Pietro storico. Rubino Giovanna Geltrude. Ruggieri, o Ruggerone, poeta. Valguarnera Mariano. Vitale Giano, o Giovanni.

Palermo, suo teatro II, 526; accademie ivi fondate VII, 225.

Palingenio Marcello, notizie di esso e del Poema da lui composto VII, 2123, ec.

Palladio retore in Roma, se fosse natio delle Gallie II, 620; notizie a lui appartenenti 621, ec.

Palladio scrittore d’Agricoltura II, 679.

Palladio Andrea, sua vita e sue opere VII, 788.

Palladio Arrigo e Giovanni, loro Storia VIII, 595.

Palladio Blosio, notizie di esso VII, 1983.

Palladio Domizio poeta VI, 1389.

Pallantieri Girolamo VII, 1955.

Pallavicina di Ceva Maddalena poetessa VII, 1727.

Pallavicino Ferrante, sue vicende e sue opere VIII, 573.

Pallavicino P. Niccolò, sue opere VIII, 163, ec.

Pallavicino card. Sforza, [p. 277 modifica] sua vita e sue opere VIII, 199 , ec.; sua tragedia 204, 731; sua operetta gramaticale 766.

Palloni volanti ideati già da alcuni italiani VIII, 376, ec.

Palma Jacopo il vecchio, pittore, e il giovane VII, 2381.

Palmerio Jacopo, sua apologia di Lucano II, 100.

da Palmia Baldassarre, sue tragedie VII, 1881.

Palmieri da Forlì dotto nelle lingue orientali VI, 1156.

Palmieri Matteo e Mattia, notizie delle lor vite. delle lor Cronache, e d’altre opere VI, 986, 991, ec.

Palonio Marcello poeta latino VII, 1996.

Paludi Pontine disseccate al principio del secolo xvi VII, 2395.

Panciera Antonio segretario pontifìcio V, 965.

Panciatichi Bartolommeo VII, 2103.

Pancio Francesco, medico e speziale in Ferrara VII, 882.

Panciroli Alberto giureconsulto VII, 1071; Guido figliuol d’Alberto, notizie di esso. delle opere da lui pubblicate, e delle inedite 1155.

Pandette pisane, se il loro codice sia quello mandato da Giustiniano in Italia III, 102; se esso fosse trovato da’ Pisani nella presa di Amalfi 602, 604, ec.; se fossero conosciute prima del secolo xii 606, ec.; emendate da Lodovico Bolognini VI, 850; loro codice celebre collazionato dal Poliziano 851; da chi pubblicato VII, 1085.

Pandolfo da Capova, V. da Capoa Pandolfo.

Pandolfo da Pisa, V. da Pisa Pandolfo.

Pane Ogerio storico genovese IV, 497.

Panegirici antichi, niun de’ loro autori, trattone Plinio, si può dire accertatamente italiano II, 624.

Panegirico anonimo di Berengario III, 338.

Panezio filosofo storico quando e perchè venisse a Roma I, 241; vi tiene scuola e vi ha fra gli altri a discepolo C. Lelio 257; caro a molti cavalieri romani ivi.

Panezio Battista, biblioteca da lui formata in Ferrara VI, 231.

Panfilo Francesco poeta latino VII, 2094.

Panfilo Giuseppe, sua Storia dell’Ordine agostiniano VII, 607.

Pangratino giureconsulto IV, 423. [p. 278 modifica]

Panigarola Francesco, suo compendio degli Annali del Baronio VII, 601; notizie della sua vita e delle sue opere 2349.

Panizzato Niccolò VII, 2038.

Panormita Antonio, accademia da lui fondata in Napoli VI, 168 ec vende un suo podere per comprare la Storia di Livio 185; V. Beccadelli Antonio.

Pantagato Ottavio servita maestro del card. Roberto de’ Nobili VII, 41; sua vita, sua vasta erudizione, e sua soverchia modestia 1280, ec.

Panteno filosofo, se fosse siciliano II, 549, ec.

Panteo Giovanni poeta VI, 1442.

Panvinio Onofrio, notizie della sua vita VII, 1206; varietà ed erudizione delle opere da lui pubblicate 1197, ec.; confronto di lui col Sigonio 1998, ec.; Iscrizioni da lui raccolte 376.

Paoli Pierfrancesco medico VII, 1024.

Paoli Sebastiano, sua edizione di S. Pier Grisologo II, 604.

Paolina moglie di Seneca, sua condotta nella morte del marito II, 266.

Paolino Patriarca d’Aquileia conosciuto in Italia da Carlo Magno III, 238; esorta questo principe a fomentare gli studi 250; era italiano di nascita 284; sua nascita, suoi studi, e sua vita 285; sue azioni, e sua morte 286, ec; sue opere 288.

Paolino vescovo di Nola, notizie della sua vita e delle sue opere II, 602.

Paolino di Piero, sua Cronaca V, 606.

S. Paolo, se avesse corrispondenza di lettere con Seneca II, 276.

Paolo Primo, papa, libri da lui mandati in dono al re Pipino III, 147; fonda in Roma un monastero di Greci 199; manda allo stesso re un orologio notturno 210.

Paolo Secondo, se fosse nemico de’ letterati VI, 104, ec., 166; distrugge l’accademia di Pomponio Leto 159, ec.; raccoglie codici antichi 212; protegge i primi stampatori in Roma 241; raccoglie gran copia di antichità 313.

Paolo Terzo, suo pontificato VII, 7, 18; prima ancor di esser pontefice, coltiva e promuove gli studi 33, ec.; dotti cardinali da lui creati 34; sua munificenza verso le lettere 35; suoi studi anche fra le cure del pontificato 38, ec.; apre una [p. 279 modifica] università in Marerata 181; provvede di scrittori la biblioteca vaticana 326; amante della poesia 2039; sue premure per la conservazione delle antichità 369.

Paolo Quarto, suo pontificato VII, 19, 47, 369; suoi studi e suo amor per le scienze e pe’ dotti mentre era cardinale 48; alcuni illustri prelati per sospetto di religione son da lui fatti chiudere in Castel S. Angelo 483.

Paolo Quinto, fabbriche da lui innalzate in Roma VIII, 5, 38; accresce la biblioteca vaticana 95; promuove lo studio delle lingue orientali 647.

Paolo Bresciano astrologo IV, 259.

Paolo Diacono conosciuto in Italia da Carlo Magno III, 210; chiamato in Francia per farvi rifiorii e le scienze 249, ec.; dotto nel greco 336; sua nascita, suoi studi, e suoi impieghi alla corte de’ re longobardi 340; se fosse reo di congiura contro di Carlo Magno 343; quando e come chiamato da lui in Francia 345; quando tornasse in Italia 353, ec.; sua dottrina e sue opere 358, ec.

Paolo Emilio, fu il primo secondo alcuni a formare una privata biblioteca in Roma I, 569; fa istruire i suoi figli nell’arti liberali 595.

Paolo genovese monaco, sue opere, e suo elogio III, 478.

Paolo Giulio celebre giureconsulto, notizie a lui appartenenti II, 503.

Paolo servita,. V. Albertini Paolo.

Paolo Veneto agostiniano, notizie della sua vita, ed elogi coi quali è stato onorato VI, 484; sua contesa con Niccolò Fava 489; sue opere 491.

Paolo vescovo di Napoli, orna di pitture una torre III, 391.

Paolo Ungaro canonista IV, 443.

del Papa Giuseppe VIII, 374.

Papadia Baldassarre lodato VI, 1114, 1631; VII, 565, 647, 847, 2200.

Papadopoli, sua Storia dell’università di Padova poco esatta IV, 87.

Papazzone Vitale VII, 2308.

Papebrochio, sua opinione intorno ai Luciferiani II, 598.

Papi, ad essi si dee singolarmente la conservazione delf arti ne bassi secoli III, 389, 667; e l’essersi in qualche modo mantenuti gli studi [p. 280 modifica] 404; IV, 50, ec.; loro Storia da chi scritta III, 317

Papia, notizie della sua vita e del suo Vocabolario III, 489.

Papiniano celebre giureconsulto. di qual patria fosse II, 500; notizie della sua vita e delle sue opere ivi, ec.; sua morte 502.

Papio Giannangelo, notizie ed elogio di esso VII, 1103, ec.; chiamato a leggere in Salerno 184.

Papirio raccoglie le leggi de’ primi re di Roma I, 197.

Papirio Lucio Cursore, se fosse il primo che introducesse in Roma l’orologio solare I, 512.

Papirio Fabiano filosofo II, 297.

Papon, sue lettere intorno a’ poeti provenzali III, 519; sua Storia di Provenza 530.

Pappafava Gio. Roberto lodato V, 19, 634; VII, 879.

Parabosco Girolamo, sua tragedia VII, 1886.

Paracielo Fosco poeta VI, 1434.

Paradisi Paolo. dotto nell’ebraico VII, 1584.

Paravicino Partenio VII, 2058.

Pardo Giovanni poeta VI, 1433.

Paride pantomimo e poeta II, 135.

Parigi, sue scuole frequentate dagl’Italiani ne’ secoli bassi, e per qual ragione III, 447; quanto debbano a’ professori italiani ivi, ec.; sua università favorita e protetta da Innocenzo Terzo IV, 52; e da Onorio Terzo 53; e da Gregorio Nono 55; e da Innocenzo Quarto 56, ec.; Italiani che vi ottennero gran nome negli studi sacri 186, ec.; il cardinale d’Ostia era ivi stato professore di canoni 452; e anche Giovanni da Vercelli 462; quando cessasse di essere frequentala dagl’italiani V, 84, 203, ec.; essa dee in gran parte il suo lustro agl’Italiani III, 447, ec.; teologi italiani ch’ivi fiorirono nel secolo xiv V, 203; Marsiglio da Padova rettore di essa 229; ad essa si mandano alcuni a studiare la medicina 368; professori d’eloquenza italiani colà chiamati VI, 1636; altri professori italiani nella medesima, cioè Girolamo Aleandro, Francesco Vimercati, Giordano Bruno, V. i loro articoli.

Parisetti Girolamo, sua [p. 281 modifica] vita e suoi studi VII, 1132, 2052.

Parisetti Lodovico, il vecchio e il giovine, notizie di essi e delle loro opere VII, 2052, ec.

Parisio Pietro Paolo giureconsulto, e poi cardinale VII, 1053.

Parisio Prospero, medaglie da lui raccolte VIII, 554.

Parma: Accorso Alberto giureconsulto. Anselmo Giorgio. d’Arena Jacopo giureconsulto. baiardi Andrea. Baiardi Giambattista giureconsulto. Batti Cristoforo. da Bobbio Uberto giureconsulto. Boldoni Francesco. Boltoni Alberto medico. Burgio Niccolò. Capelluti Rolando. Carpesano Francesco. Cassio poeta. Catadego Guglielmo cardinale. Cavieco Jacopo. de’ Clari Daniello. de’ Cornazzani Giovanni domenicano storico. Corradi Giulio Cesare. Dardano Bernardino. Delfino Cesare. di Edovari. da Erba Angelo Maria. Fontana Ugolino giureconsulto. de’ Gallani Giuseppe Leggiadro. Garimberto Girolamo. Grapaldi Francesco Mario. Gualtero maestro in Parma, o in Faenza. Ivone maestro in Parma, o forse in Faenza. Lanfranco Giammaria. Lanfranco Giovanni. Marmitta intagliatore in gioie. Mazzuoli Francesco detto il Parmigianino pittore. Pallavicino Battista. da Palmia Baldassarre. da Parma Albineo. da Parma Basinio poeta. da Parma Giacomo gramatico. da Parma Gilberto gramatico. da Parma Giovanni professor di medicina in Bologna. da Parma Giovanni canonico, chirurgo e medico. da Parma Giovanni dell’ordine de’ Minori, professor di teologia in Parigi. da Parma Lanfranco astrologo. da Parma Ugo decretalista. da Parma Ugolino poeta. Pelacani Biagio filosofo e matematico. Pico Ranuccio. Ponzio Pietro. Puteolano Francesco. Roberti Gaudenzio carmelitano. Rolando chirurgo. Roscio Lucio Vitruvio canonico regolare. dei Rossi Giangirolamo vescovo. Ruggeri chirurgo. Siri Vittorio benedettino. Torelli Pomponio. Tridentone Antonio. Ugoletti Taddeo. Vico Enea. Zamori Moggio e Gabriello poeti. Zucchi Niccolò gesuita.

Parma, università ivi [p. 282 modifica] aperta VI, 149; VIII, 63.

Parma, professori che insegnarono nella sua università: Acarigi Francesco. Achillini Claudio. Benzi Ugo medico. Beroaldo Filippo il vecchio. Capelluti Rolando chirurgo. da Castiglione Cristoforo giureconsulto. Donato Bernardino. Fontana Francesco. Nizzli Mario. degli Oddi Sforza giureconsulto. Omodei Signorolo giureconsulto. da Parma Giovanni medico. Tedeschi Niccolò canonista. de Zoccoli Paganino.

Parma, sue scuole famose nell’xi secolo III, 409; astronomia ivi coltivata 558; scuole pubbliche e collegi di medici e di giudici nel secolo xiii IV, 111; Accademia ivi raccolta VII, 284; suo teatro VIII, 36; Dante afferma che non vi era ancor nato alcun poeta italiano IV, 610; se ne mostra la falsità 613; antiche sculture di questa città 725; scrittori della sua Storia nel secolo xiv V, 654; nel secolo xv VI, 1127; nel secolo xvi VII, 1417, ec.; nel xvii VIII, 601; pubblica biblioteca ivi aperta VI, 233; VIII, 131, ec.

da Parma Accorso, V. Accorso.

da Parma Albineo poeta latino VII, 2012.

da Parma Antonio, V. Tridentone.

da Parma Basinio, V. Basinio.

da Parma Francesco giureconsulto VII, 1045.

da Parma Giacomo, professore in Bologna V, 85.

da Parma Giberto maestro di gramatica V, 940.

da Parma Giovanni canonico, chirurgo e medico di Papi V, 367, 405.

da Parma Giovanni professore di medicina in Bologna IV, 320; V, 97, 405; destinato professore in Trevigi 97.

da Parma B. Giovanni francescano, notizie della sua vita IV, 204; s’ei fosse autore dell’empio libro intitolato Evangelium aeternum 207, ec; troppo favorevole alle opinioni dell’ab. Gioachimo ivi; sua morte 208; sua vita scritta dal P. Ireneo Affò 209.

Parma Ippolito chirurgo VIII, 488.

da Parma Lanfranco astrologo VI, 580.

da’ Parma Rolando, V.Rolando parmigiano.

da Parma Ruggeri, V. Ruggieri parmigiano.

da Parma Ugo canonista V, 82. [p. 283 modifica]

da Parma Ugolino, sue commedie VI, 1298.

Parmenide eleatico filosofo I, 10; suo sistema rinnovato VII, 675, ec.

Parmeni Lorenzo da S. Genesio custode della Vaticana VII. 329.

Parmigianino, V. Mazzola Francesco.

Parrasio Aulo Giano, sua vita, suoi impieghi, sue opere VII, 307, 2203.

Parrochi, si comanda loro di tenere scuola a’ giovani ecclesiastici, V. Scuole.

de’ Partenii Accademia in Roma VIII, 73.

Partenio di Nicea dedica un suo libro a Cornelio Gallo I, 316.

Partenio Antonio e Bartolommeo professori d’eloquenza VI, 1589.

Partenio Bernardino, notizie della sua vita e delle sue opere VII, 2192.

Partenopeo Andrea comentator di Dante V, 738.

Particappa Mariano VI, 1304.

de’ Partici Accademia in Ferrara VII, 236.

Paruta Filippo, sue opere VIII, 553.

Paruta Paolo, notizie di esso. della sua Storia veneta, e di altre sue opere VII, 1370, ec.

Pascasio diacono, opera a lui attribuita III, 49.

Paschal Carlo, sue opere VIII. 423.

Paschetti Bartolommeo VII, 1469.

Paietti Prospero giurecon sullo VII, 1082, 2071.

Pasini Antonio dotto nel greco VI, 1215.

Pasini Ottonello canonista VI, 915.

Pasio Curio Lancillotto poeta e gramatico VII, 2070.

Pasio Giovanni astrologo VI, 583.

Pasquale vescovo d’Equilio III, 489.

Pasqualoni Pietro lodato VII, 597.

Pasqualoni Salvadore, notizie di esso e delle sue Rime VIII, 682.

Passaggeri Rolandino, sua Somma V, 430.

Passavanti Giovanni medico in Parigi IV, 354.

Passavanti Jacopo domenicano, sue opere V, 231.

Passeri Giambattista, sua opera VIII, 624.

Passeri Giambattista, sue singolari opinioni sulla filosofia degli Etruschi I, 63.

Passero Giampietro chirurgo VII, 1032.

Passero Marcantonio, detto il Genova, sua vita e fama da lui goduta vivendo VII, 645, ec.

Passero Niccolo VII, 645. [p. 284 modifica]

Passieno Paolo poeta elegiaco II, 144.

Pasti Matteo coniator di medaglie VI, 1735.

Pastorali poesie, scrittori di esse VII, 1765, 1921.

Pastore Rafaele, sua traduzion di Lucrezio I, 283.

de’ Pastori Accademia in Novara VII, 293.

de’ Pastori Fratteggiani Accademia nella Fratta, castello del Polesine di Rovigo VII, 271.

da Pastrengo Guglielmo, notizie della sua vita e delle sue opere V, 598, 680.

Patecelo Gherardo cremonese, suo libro de’ Tedii in versi italiani IV, 614.

Patercolo, V. Velleio.

Patera, o Paterio, retore in Roma II, 623.

Paterio, sue opere, se fosse vescovo di Brescia III, 183.

Paterno Bernardino medico VII, 994.

Patrizi Agostino, notizie della sua vita e delle sue opere storiche VI, 478, 1039.

Patrizi Francesco, ricerche intorno alle diverse vicende della sua vita, a’ suoi viaggi, suoi studi VII, 664, ec.; sue opere filosofiche, e nuove opinioni da lui proposte 669; ec; sua Geometria 774, ec.; suoi Paralleli militari 817, 1261; sua erudizione nella musica 834; suoi Dialoghi sulla Storia 1542.

Patrizio retore e profondo geometra III, 92.

Patrizio e Ipazio consoli non furon figliuoli di Boezio III, 74.

Patrone filosofo epicureo I, 469.

Paveri Fontana Gabriello, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 1536.

Pavia: Alberici Cristoforo giureconsulto. Alberto giureconsulto. d’Albonese Afranio. Ambrogio Teseo canonico lateranense. Bernardo pavese decretalista. Binaschi Filippo. Bossi Girolamo. Bottigella Girolamo giureconsulto. Breventano Stefano. Corti Francesco giureconsulto. Corti Matteo medico. Corti Rocco canonista. Corti Rolando e Francesco Girolamo giureconsulto. S. Damiano, suo vescovo. Decembrio Pier Candido. Dungalo maestro in Pavia. S. Ennodio suo vescovo. Felice gramatico. Ferrari Giampietro giureconsulto. Flaviano gramatico. Galliavola Lancellotto giureconsulto. Gallina Cammillo giureconsulto. Guainerio, o Guernerio [p. 285 modifica] medico. Gualla Jacopo. Gualteri Sacco giureconsulto. Guglielmo vescovo di Pavia. Guidi Alessandro. Lanfranco arcivescovo di Cantorberì. Luitprando vescovo. Malaspina Ippolita, Menochio Jacopo giureconsulto. Mezzabarba Francesco. Mezzabarba Giannantonio somasco. Opittone Giambattista medico. Ottone giureconsulto. Riva di S. Nazzaro Gianfrancesco giureconsulto. Sacelli Catone giureconsulto. Sacco Bernardo. Salerno Giulio giureconsulto. Spelta Antonio Maria. Torti Jacopo giureconsulto. Veggi Francesco giureconsulto. Vegri Gianfrancesco giureconsulto. Vistarini Cammillo giureconsulto.

Pavia, sua università, se abbia avuto a fondatore Carlo Magno III, 236; quando avesse principio V, 108; confermala coll’autorità imperiale 111; suo trasporto a Piacenza 113; stato di essa nel secolo xv VI, 131, ec; suo contrasto con Piacenza 135; suo stato nel secolo xvi VII, 172; nel secolo xvii VIII, 57; sua biblioteca V, 169; trasportata in gran parte in Francia VI, 222; VII, 349, 399.

Pavia, professori che insegnarono nella sua università: Adorno Rafaello giureconsulto. Alciati Andrea giureconsulto. Alciati Francesco giureconsulto, poi cardinale. dall’Aquila Sebastiano medico. Aselli Gasparo medico. d’Asti Antonio poeta, professor di logica. Baldo giureconsulto. Barzi Benedetto giureconsulto. Barzizza Gasparino gramatico. Barzizza Quiniforte. Beccadelli Antonio. detto il Panormita. Bembo Bonifazio. Benzi Ugo medico. Biumi Giambattista medico. Boldoni Niccolò medico Bossi Girolamo. Burla Gianfrancesco giureconsulto. Calcondila Demetrio Campeggi Giovanni giureconsulto. Campeggi Lorenzo giureconsulto. Carcano Archileo medico. Carcano Leone Giambattista anatomico. Cardano Girolamo. Cassoli Filippo giureconsullo. da Castiglione Branda cardinale canonista. Castiglione Cristoforo giureconsulto. da Castro Niccolò giureconsulto. Cefalo Giovanni. di Cernutone Antonio medico. Cigalini Paolo. da Concoreggio Giovanni medico. Coppini Aquilino professor di eloquenza. Corti [p. 286 modifica] Francesco giureconsulto. Corti Matteo medico.Cravetta Aimone giureconsulto. da Cremona Giovanni gramatico. da Crescentino Ubertino. Curione Celio Secondo. Decio Filippo giureconsulto. Decio Lancellotto giureconsulto. Donato Bernardino. Ferrari Ottaviano. Filelfo Francesco. Franchi Filippo canonista. Fulgosio Rafaello. Galliavola Lancellotto giureconsulto. Gallina Cammillo. Giraldi Cinzio Giambattista. de’ Gradi Ferrari Giammatteo medico. Gualtieri Sacco giureconsulto. Isolani Jacopo giureconsulto, poi cardinale. Lampugnaoo Giorgio giureconsulto. Maggi Lucilio medico. Maggi li Lorenzo filosofo. del Maino Giasone giureconsulto. Mandelli Jacopo giureconsulto. Marliani Giovanni medico. Menochio Jacopo giurecomsulto. Merula Giorgio. Musso Cornelio. Musuro Marco. Natta Giorgio canonista Natta Marcantonio giureconsulto. di S. Nazzaro Gianfrancesco giureconsulto. Negri Sillano giureconsulto. Omodei Signorolo giureconsulto. Paterno bernardino medico. Pelacani Biagio filosofo. dal Pozzo Jacopo giureconsulto. Raimondi Rafaello giureconsulto. Rasario Giambattista. Riva di S. Nazzaro Gianfrancesco giureconsulto. Rossi Giannantonio giureconsulto. della Rovere Francesco, poi Sisto Quarto. Rovida Cesare medico. Ruini Carlo giureconsulto. Sacchi Catone giureconsulto. da Sangiorgio Giannantonio cardinale canonista. da Santa Sofia Daniello medico. da Santa Sofia Marsiglio medico. Settala Lodovico medico. Stoa Gianfrancesco Quinziano. Tartagni Alessandro giureconsulto. Tommai Pietro giureconsulto. Tornielli Girolamo giureconsulto. Torti Girolamo giureconsulto. Torti Jacopo giureconsulto. Valla Lorenzo professor d’eloquenza. Vegio Maffeo da Vimercate Taddeo canonista. Visconti co. Gaspare.

Pavia, se a’ tempi di S. Ennodio avesse pubbliche scuole III, 55; se ivi fosse prigione, e vi morisse Boezio, 83, ec.; fabbriche ivi innalzate da Teodorico 107; scuole che vi erano al tempo de’ Longobardi 142; fabbriche ivi innalzate da’ [p. 287 modifica] re Longobardi 217; se Carlo Magno mandasse un monaco a tenervi scuola 236, ec.; scuola ivi fissata al tempo di Lottario Primo 258; incendiata dagli Unglieri 271; se ivi tenesse scuola Lanfranco arcivescovo di Cantorbery 423; se ivi fossero pubbliche scuole nel secolo xiii IV, 115; Liturgia greca usata in questa città V, 678; ponte sul Tesino quando cominciato 968; palazzo de’ Visconti ivi; Certosa 970; arca di S Agostino 979; collegi ivi aperti VII, 173; accademie ivi fondate 276; VIII, 88; scrittori della sua Storia V, 109, 661; VII, 1421; VIII, 599; contesa di preminenza tra essa e Cremona VII, 2114.

da Pavia Alberto IV, 396.

da Pavia Bernardo, V. Bernardo pavese.

da Pavia Ottone giureconsulto IV, 387.

Pavini Gianfrancesco canonista VI, 914.

Pausania medico antico I, 104.

Pausania di Cesarea sofista II, 460; se sia diverso dallo storico, 473.

Pazzi Alessandro, sue tragedie VII, 1868; sua version d’Aristotele, 2152.

Pazzi Guglielmo VII, 2153.

Pazzi Pietro poeta latino VII, 2010.

de’ Pazzi Pietro, sua biblioteca VI, 207.

Pecorone, chi ne sia l’autore V, 861.

Pedemonte Francesco, Raccolta d’iscrizioni ch’ei pensava di pubblicare VII, 875.

Pedio Quinto, parente d’Augusto, istruito nella pittura I, 597.

Pedone C. Albinovano, V. Albinovano.

Pedrusi e Piovene, loro Museo farnesiano VIII, 552.

Pegasiana, setta di giureconsulti, II, 332.

Pegaso famoso giureconsulto, notizie della sua vita II, 337, 344.

Pelacani Biagio, sua vita, suo carattere, e sue opere VI, 496, 499, ec.; suo sepolcro ivi.

Pelagallo Leandro VII, 2321.

Pelavicino fratello di Uberto, scrittore di poesie IV, 614.

Pellegrini Cnmmillo il giovane, suoi studi e opere da lui date in luce VIII, 578.

Pellegrini Cammillo il vecchio rimatore VII, 1716.

Pellegrini Lelio scrittore di filosofia morale VII, 838.

Pellegrini Marcantonio [p. 288 modifica] giureconsulto, notizie di esso VII, 1092.

Pellegrini Pellegrino. detto ancora Pellegrino Tibaldi, V. Tibaldi.

Pellegrino medico V, 402.

Pelli Giuseppe, sue memorie sulla vita di Dante V, 710, ec.

Pelliccioni Filippo medico VI, 692, 702.

Pellini Pompeo VIII, 585.

Pelusio Giovanni VII, 2103.

Pendasio Federigo, notizie di esso, ed elogio fattone dal cardinale Federigo Borromeo e dal cardinale Scipione Gonzaga VII, 636, ec.

Pendolo, sua applicazione all’orologio da chi prima ideata, e da chi eseguita VIII, 269, ec.

da Pennafort S. Raimondo, studi da lui fatti in Bologna IV, 434; sue fatiche intorno ai Diritto canonico ivi; difetti della sua compilazione, 436.

Pennotti D. Gabriello, sue opere VIII, 222.

Pensa Girolamo, suoi Epigrammi VII, 1786.

Pepoli Taddeo signor di Bologna, e giureconsulto V, 512.

Pepone professore di giurisprudenza in Bologna più antico d’Irnerio III, 615.

di Pepone Buonagiunta, sua biblioteca IV, 126.

da Peraga Bonaventura, agostiniano cardinale, notizie della sua vita V, 241; sua amicizia col Petrarca 242; legazioni da lui sostenute 243; esame di ciò che narrasi della sua morte 245; sue opere 247.

da Peraga Buonsembiante fratello di Bonaventura V, 242.

Perbuono Girolamo, sue opere VII, 423.

Percivalle Bernardino rimatore VII, 1716.

Peregrino Bartolommeo VII, 595.

Peregrino cinico rammentato da Lucano II, 298.

Peretti Battista VII, 1503.

Pergamini Jacopo, sue opere VII, 2312.

Pergamo bergamasco medico in Reggio IV, 321.

Pergola: Graziani Girolamo. dalla Pergola Paolo filosofo.

della Pergola Paolo, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 492.

Peri Gio. Domenico, notizie di esso e delle sue poesie VIII, 707.

Peri Jacopo professore di musica VII, 1943.

Perilli Angiolo giureconsulto VI, 764.

Perinaldo: Cassini Giandomenico.

Perizon Jacopo, V. Le Clerc Giovanni; sua [p. 289 modifica] opinione intorno alle Opere di Eliano esaminata II, 380, 477, ec.

Perleone Giovanni giureconsulto V, 514.

Perleoni Pietro professore di belle lettere VI, 1571.

Perna Pietro stampatore VII, 314.

Pernumia Giampaolo filosofo VII, 640.

Perorazione, quanto in essa fosse eccellente Cicerone I, 393.

Perotti Angelo VII, 2058.

Perotti Levi Giustina poetessa V, 868.

Perotti Niccolò, sua vita, suoi impieghi, e opere da lui pubblicate VI, 1648 ec.

Perpignano Pietro professor d’eloquenza in Roma VII, 189.

Persio Ascanio VII, 2297.

Persio Aulo Flacco, notizie intorno la sua vita II, 128, ec.; giudizio intorno alle sue Satire 130; sua biblioteca, 372.

Persona Cristoforo, bibliotecario della Vaticana VI, 215; suo studio della lingua greca 1216.

Personeni Giambattista ed Angelo lodati VIII, 90.

Pertinace, suo carattere e suo breve impero II, 410.

Perugia: Alessi Galeazzo architetto. Alfani Giambattista giureconsulto. Antiquario Jacopo. Baldo giureconsulto. Bartolini Baldo giureconsulto. Bartolini Riccardo. Bottonio Lodovico. Buontempi Angelini Giovanni Andrea. Caporali Cesare. Caporali Giambattista. Capra Benedetto giureconsulto. Corneo Filippo giureconsulto. Danti Giambattista. Danti Ignazio domenicano. Danti Pier Viucenzo, Giulio e Teodora. Danti Vincenzo. Ercolani Vincenzo e Francesco giureconsulti. Franchi Filippo canonista. Lancellotti Giampaolo canonista. Lancellotti D. Secondo olivetano. Muturanzio, o Matarazzo, Francesco. Menni Vincenzo. Montemellino Francesco. da Montesperello Giovanni e Matteo Francesco giureconsulto. degli Oddi Sforza giureconsulto. Oreadino Vincenzo. Pelagallo Leandro. Pellini Pompeo. Perilli Angelo giureconsulto. da Perugia Astreo poeta. da Perugia Baldassarre medico. da Perugia Giovanni medico. da Perugia Guidaloccio giureconsulto. da Perugia Matteolo medico. da Perugia Muzio poeta. da Perugia Paolo. Perugino [p. 290 modifica] Pietro pittore. Pontano Guglielmo giureconsulto. Ripa Cesare. Sacchini Francesco gesuita. Sensi Lodovico. degli Ubaldi Angelo fratel di Baldo giureconsulto.

Perugia, sua università fondata V, 129; pubblica biblioteca ivi aperta ivi; stato di essa nel secolo xv VI, 144, ec.; nel secolo xvi VII, 182.

Perugia, professori che insegnarono nella sua università: Baldo giureconsulto. Bartolini Onofrio giureconsulto. Bartolo da Sassoferrato giureconsulto. Barzi Benedetto giureconsulto. da Belviso Iacopo giureconsulto. Beni Paolo. Benzi Ugo medico. Bonciario Marcantonio. Calcondila Demetrio. Campano Giovanni Antonio. Capra Benedetto giureconsulto. da Castro Paolo giureconsulto. Cataldi Pier Antonio. da Cora Ambrogio agostiniano teologo. Corneo Filippo giureconsulto. Franchi Filippo canonista. del Garbo Tommaso medico. Lancelotti Giampaolo canonista. Maturanzo, o Matarazzo, Francesco. da Montecatino Ugolino medico. Novara Domenico Maria astrologo. degli Oddi Sforza giureconsulto. Gradino Giulio giureconsulto, poi vescovo. Pagliarense Jacopo giureconsulto. Paolo veneto agostiniano. da Perugia Matteolo medico. Petruccioli Federigo canonista. Piccolomini Francesco. da Pistoia Cino giureconsulto. della Rovere Francesco, poi Sisto Quarto. da Siena Francesco medico. degli Ubaldi Angelo giureconsulto.

Perugia, pubbliche scuole ivi esistenti IV, 119; quando vi fosse fondato il collegio della Sapienza ivi; biblioteca legale 126; collegio fondatovi dal cardinale Capocci V, 130; accademie ivi raccolte VII, 222.

da Perugia Astreo poeta VI, 475.

da Perugia Baldassarre medico VI, 666.

da Perugia Giovanni medico v, 411.

da Perugia Guideloccio giureconsulto V, 513.

da Perugia Matteolo medico illustre, ricerche intorno alla sua vita e alle sue vicende VI, 673, ec.; sue opere 678.

da Perugia Muzio poeta e dotto nel greco V, 691.

da Perugia Paolo bibliotecario del re Roberto, notizie della sua vita e [p. 291 modifica] delle sue opere V, 165, 591, ec.

Perugino Pietro pittore VI, 1753.

Pervigilium Veneris, se sia di Catullo I, 286.

Peruzzi Baldassarre pittore e architetto valoroso in prospettive VII, 750; notizie della sua vita 2364.

Pesaro: Arduino Sante medico. Campi Bartolommeo ingegnere. Collenuccio Pandolfo storico. Diplovatazio Tommaso greco, ma educato in Italia, e cittadino di Pesaro. Filomuso Francesco. Grilli Pietro artefice d’oriuoli. Griffoni Giovanni Andrea. Leonardi Cammillo. Maino Giacomo. Pace Antonio. Paciotto Felice. Sforza Battista, figlia di Alessandro signore di Pesaro. Silvestri Guido Postumo. Tortora Omero. Zanchi Giambattista. Zanchi Girolamo.

Pesaro, suo antico teatro II, 527.

Pesaro proccurator Francesco lodato VII, 1370.

di Pescara, V. d’Avalos Ferdinando.

Pescara, monastero, e copiosa biblioteca ivi raccolta III, 465; stanze ivi fatte dipingere dall’ab. Grimoaldo 664.

Pescatore Giambattista, suo poema VII, 1828.

Pescatoria poesia da chi usata VII, 1778.

Percetti Orlando, sua tragedia VII, 1900.

Pesci, scrittori intorno ad essi VII, 894, ec.; VIII, 451.

Pescia; della Barba Simone. da Pescia Pier Maria intagliatore in gioie. da Pescia Taddeo gramatico. Puccinelli D. Placido monaco casinese. Turini Andrea medico.

da Pescia Pier Maria incisore VII, 2411.

da Pescia Taddeo gramatico VI, 1601.

Pesenti Eliseo, coltivatore della lingua ebraica VIII, 654.

Peste in Roma l’anno ccci, 1, 517.

Pesto, ossia Possidonia, suoi tempii antichi I, 175.

Petrarca Francesco avea avuti da Raimondo Soranzo i libri di Cicerone de Gloria, e come li perdesse I, 481; esame di ciò ch’ei dice intorno all’origine della poesia italiana III, 520; esame delle Memorie di esso dell’ab. de Sade V, pref. viii ec.; carattere di esso 2, ec.; sommamente onorato da Jacopo Secondo da Carrara 42; da Francesco il vecchio 43. da Niccolò Secondo marchese di Ferrara, e da Ugo di lui fratello [p. 292 modifica] 46; da Luchino. d Giovanni, e da Galeazzo Visconti 48, ec.; da Luigi e da Guido Gonzaga 54, ec.; cercato a gara da tutti i principi italiani ivi; amato teneramente da Azzo da Correggio 55, ec.; onori che riceve da Pandolfo Malatesta 59; e da Niccolò Acciaiuoli 60; dall’imperador Carlo Quarto 62, ec.; un cieco maestro di gramatica in Pontremoli intraprende un lunghissimo viaggio per conversare con lui 64; onori fattigli in Bergamo da Arrigo Capra 66; invitato con calde preghiere all’università di Firenze 119; suo criterio nel giudicare degli autori antichi 142; sue premure nello scoprire le loro opere 157; sua biblioteca 171, ec.; ne fa dono alla Repubblica di Venezia 172; è il primo a raccoglier medaglie 182; suoi viaggi 193; suo Itinerario nella Siria, a chi indirizzato 195; sua amicizia con F. Dionigi da Borgo S. Sepolcro 208; sua amicizia con Bartolommeo2250; con Gio. Dondi 350; suo zelo contro gli errori di Averroe 284, ec.; se sia suo un sonetto in lode di Cecco d’Ascoli 314; deride l’astrologia giudiciaria 328; e l’alchimia 333; sue opere appartenenti alla filosofia morale 355; suoi sentimenti intorno alla medicina 361, ec.; intorno alla giurisprudenza 424; sua amicizia con Giovanni d’Andrea 533; sua lettera a Lapo da Castiglionchio 566; suo studio delle antichità 583; e della diplomatica 585; sue opere storiche 587; sua amicizia con Guglielmo da Pastrengo, 601 ec; col doge Dandolo 621; con Benintendi de’ Ravagnani 628; suo impegno per lo studio della lingua greca 681, ec.; sua condotta con Leonzio Pilato 693; esame di una sua lettera intorno a Dante 738, ec.; elogio di esso 762; sua nascita e suoi studi 763; suo innamoramento 769; suoi viaggi 776; suoi figli 779, 950; si ritira a Valchiusa 780; suo coronamento 785; cambia spesso soggiorno 788, ec.; si stabilisce in Milano 796; poscia in Padova 807; sua pietà negli ultimi anni di sua vita 798, 801, [p. 293 modifica] 805; sua morte 809; sue poesie italiane 812; altre sue opere 819; sua amicizia con Tommaso Caloria 847, ec.; sue poesie latine 892; sue commedie 926; sua tenerezza per Giovanni da Ravenna 946, ec.; gran numero de’ suoi comentatori nel secolo xvi VII, 1646, ec

Petrilli Pietro Antonio, Arte Poetica di Orazio da lui riordinata I, 500.

Petroni Paolo, sua Storia di Roma VI, 1127.

Petroni Riccardo professor di leggi in Napoli, poi cardinale IV, 422, 439.

Petronio Arbitro, incertezze e dubbi intorno alla sua persona e alla sua opera II, 119, ec.; s’ei sia il C. Petronio, di cui parla Tacito 122; a qual età ei vivesse 124; di qual patria fosse 125; questione intorno ai frammenti della sua Satira 126, cc.

Petrucci Benedetto giureconsulto V, 513.

Petrucci Federigo canonista V, 564.

Petrucci Rinaldo, Federigo e Giovanni giureconsulti VII, 1071.

Peverone Gianfrancesco, sue opere matematiche VII, 773.

Peurbach Giorgio, suoi studi in Italia VI, 607.

Peutingeriana Tavola, che sia II, 666.

Piacentino giureconsulto III, 637; tiene scuola in Mantova 639; notizie della sua vita 647.

Piacenza: Anguissolo Lancellotto poeta. Bagarotti Battolommeo. Barattieri Giambattista. Bariani Niccola agostiniano teologo. Bassi Giulio. Bonizone, vescovo prima di Sutri, e poi di Piacenza. Braccioforte Antellotto scultore. di Braco Pietro canonista. Burla Gianfrancesco giureconsulto. Campi Pier Maria. Carelli Giambattista. Casati Paolo gesuita. Casserio Giulio. Cerri Lodovico medico e poeta. Cornazzani Antonio poeta. Crestone o Crastone, Giovanni carmelitano. Domenichi Lodovico. Fulgosio Rafaello giureconsulto. da S. Giorgio Giovanni canonista. Labadino Benedetto. Labadino Lazzaro. Landi Bassiano. Landi Costanzo. Landi conte Giulio. Locato Umberto domenicano. Lombardo arcivescovo di Benevento. di Monte Martino Angelerio. de’ Mori Jacopo canonico storico. de’ Mussi Giovanni storico. Musso Cornelio. Nicelli Cristoforo giureconsulto. [p. 294 modifica] Pallavicino Ferrante. Parabosco Girolamo. Paveri Fontana Gabriello. Piacentino giureconsulto. da Piacenza Aimerico, o Amerigo. domenicano teologo. da Piacenza Callisto. da Piacenza Placidio. da Piacenza Ponino, o Giannino, gramatico. da Piacenza Rafaello benedettino. da Piacenza Severo monaco. Porta Giambattista. da Ripalta Antonio e Alberto storici. da Ripalta Matteo agostiniano teologo. da Ripalta Pietro storico. Roncoveri Alessandro. Sacconi Rainero domenicano. da Saliceto Guglielmo scrittor di medicina chirurgica. da Salso Albertino. Scotti co. Federigo. Sforza Isabella. Valla Giorgio. Varino Severo.

Piacenza, se nell’xi secolo avesse università III, 410; se questa fosse fondata da Ottone Terzo 411, scuola di leggi ivi nel secolo xii 639; università ivi aperta da Innocenzo Quarto IV, 105; sua università rinnovata V, 113; ad essa si unisce quella di Pavia ivi; catalogo de’ professori di essa. dall’autore degli antichi Annali piacentini inserito nella sua Cronaca 116: cattedra ivi aperta per la spiegazione di Dante, 744.

Piacenza, professori che insegnarono nella sua università: Baldo giureconsulto. Cipellario Francesco Bernardino. Coccapani Camillo. Fulgosio Rafaello giureconsulto. Labadino Benedetti. Mandelli Jacopo giureconsulto. Omodei Signorolo. Pelacani Biagio filosofo. da S. Sofìa Marsiglio. da Vimercate Taddeo canonista.

Piacenza, sue Cronache del secolo xiv V, 654; suoi storici nel secolo xv VI, 1125; nel secolo xvi VII, 1418; nel secolo xvii VIII, 601, ec.; Accademia ivi fondata VII, 284.

da Piacenza Aimerico, o Amerigo. domenicano, sue opere V, 230.

da Piacenza Callisto, sue Prediche VII, 2341.

da Piacenza Lancellotto, V. Anguissola.

da Piacenza Placidio VII, 2058.

da Piacenza Ponino, o Giannino, professor di gramatica V, 941.

da Piacenza Rafaello poeta latino VII, 2095.

da Piacenza Severo VII, 1630, 1984.

Piacere, sua definizione [p. 295 modifica] data dal Pontano VI, 640.

Piadena: Platina Bartolommeo.

da Piagentina Alberto, sue opere V, 928, ec.

de’ Pianigiani Accademia in Firenze VII, 229.

Piante. diverso lor sesso accennate dal Patrizi VII, 671; e dal Cardano 688.

Piasio Battista astrologo e filosofo, suo elogio VI, 593.

de’ Piatti Piattino, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 1635.

Piatti Tommaso, scuole da lui fondate in Milano VI, 135.

da Piazzola Rolando giureconsulto, notizie della sua vita V, 46, ec.

Piazzoni Francesco, sue opere anatomiche VIII, 449.

Piccolomini Alessandro e Francesco, notizie della lor vita e delle loro opere VII, 839, ec., 846; Commedie di Alessandro 1916; sua version d’Aristotele 2153.

Piccolomini Arcangelo scrittore di anatomia VII, 936.

Piccolomini Enea Silvio, V. Pio Secondo.

Piccolomini Francesco cardinale, sua Storia VI, 1039.

Piccolomini Jacopo, V. degli Ammanati Piccolomini.

Piccolomini Niccolò canonista VII, 1131.

Picino Antonio professor d’eloquenza VI, 1573.

Pico Gianfrancesco signore della Mirandola, sue vicende e sua tragica morte VII, 656; sue rare virtù e suoi studi 655; magnifico elogio fattone dal Calcagnini 658; sue opere 660.

Pico Giovanni dalla Mirandola, assiste alla morte di Lorenzo de’ Medici VI, 59; notizie della sua vita e de’ suoi studi 552; solenne disputa da lui progettata, e disturbi per essa sostenuti 556; sue opere 559.

Pico Lodovico, sua figlia erudita VII, 1742.

Pico Ranuccio, sue opere VIII, 601.

dal Piemonte Francesco medico V, 411.

Pierelli Giovanni poeta drammatico VIII, 743.

Pietra, taglio di essa come praticato nel secolo xv VI, 734, ec.

Pietrarossa Alberto giureconsulto VI, 742.

Pietrasanta Silvestro, gesuita VIII, 165.

Pietrasanta Tommaso, poeta latino VII, 1982.

Pietre incise degli Etruschi, e loro eccellenza I, 55; [p. 296 modifica] loro incisori in Roma eran comunemente greci 594.

Pietro re d’Aragona chiamato al regno di Sicilia IV, 16.

Pietro Secondo d’Aragona re di Sicilia V, 9.

Pietro abate etiope VII, 1563.

Pietro arcivescovo d’Amalfi, sua disputa co’ Greci III, 477.

Pietro arcivescovo di Milano, errori commessi dall’Argelati nel ragionarne III, 307; sua lettera sulle traslazioni di S. Agostino se sia supposta 308, sua dottrina 309.

Pietro bibliotecario, sue Vite dei Papi III, 485.

Pietro Blesense studia le leggi in Bologna III, 635; lettere di Pier delle Vigne a lui falsamente attribuite 411.

S. Pietro Damiano, sua nascita e suoi primi studi III, 452, sua vita monastica, sue dignità e fatiche 455; sue opere, e loro apologia ivi,ec.; dotto nella giurisprudenza 599.

Pietro diacono monaco casinese scrittor poco esatto III, 482; notizie della sua vita e delle sue opere 483.

Pietro Filargo, V. Alessandro Quinto.

da S. Pietro Floriano professore di giurisprudenza in Bologna VI, 773.

da S. Pietro Floriano professore di medicina in Bologna V, 85.

S. Pietro Grisologo, suo elogio II, 604.

Pietro Grossolano, o Crisolao, arcivescovo di Milano sua patria III, 468; vicende della sua vita ivi, ec.; suo sapere, sue opere, e dispute co’ Greci 470, ec.

Pietro ibernese professor di legge in Napoli IV, 73, 188, 420.

Pietro Lombardo il maestro delle Sentenze, sua patria III, 434; ove facesse i suoi primi studi 436; scuola di teologia da lui tenuta in Parigi 438; è fatto vescovo della stessa città ivi; sua morte ivi; sue opere, ed elogio delle sue sentenze 439; accuse date a quest’opera 441; se in quest’opera fosse preceduto da Taione vescovo di Saragozza ivi.

Pietro Lombardo, medico del re di Francia III, 438.

Pietro Mangiatore, se fosse francese, o italiano III, 444, ec.

Pietro da Pisa, V. da Pisa Pietro.

Pietro Siculo, sua Storia de’ Manichei III, 322. [p. 297 modifica]

Pietro suddiacono napoletano III, 320.

Pietro spagnuolo professor di canoni in Bologna III, 660; IV, 71.

di Pietro Antonio storico VI, 1127.

Pietrolino pittore del secolo xii, V. Guido e Pietrolino pittori.

di Pietro Paolino, sua Storia V, 605.

Pifferi Francesco matematico VII, 774.

Pigafetta Antonio, sua descrizione del viaggio di Magaglianes VII, 381.

Pigafetta Filippo VII, 1483.

Pigna Giambattista, sua contesa con Giambattista Giraldi VII, 1394, no" tizie della sua vita e de’ suoi studi 1406, ec.; s’egli abbia rubata al Faletti la Storia de’ Principi d’Este 1411, ec.; altre sue opere 1414.

Pignatello Bartolommeo canonista in Napoli IV, 421, 461.

Pignolo Lanfranco storico genovese IV, 497.

Pignoria Lorenzo, elogio di esso, opere da lui pubblicate VIII, 564, ec., 578, 591.

Pilade Boccardo, notizie di esso, e de’ libri da lui pubblicati VI, 1588.

Pilato Leonzio, sua vita e sue opere V, 691, ec.

Pillio giureconsulto passa da Bologna a tenere scuola in Modena IV, 107; notizie della sua vita 384; sue opere 386.

Piloni Giorgio, sua Storia VIII, 595.

Pimpinelli Vincenzo poeta latino VII, 1985.

Pincio Giano Pirro VII, 595.

Pindaro fu per qualche tempo in Sicilia I, 182.

Pinelli Domenico cardinale VII, 1078.

Pinelli Giambattista poeta latino VII, 2103.

Pinelli Gianvincenzo, suoi studi e suo raro ingegno VII, 351, ec.; sua beneficenza verso gli studiosi 355; sua raccolta di stromenti matematici, e di cose naturali 356; vicende della sua biblioteca ivi, ec.; suo orto botanico 893.

Pingone Emanuel Filiberto, sua vita. dignità da lui sostenute, e opere composte VII, 1442, ec.

Pingonio Giammichele, poeta coronato, notizie di esso VI, 1443; non si può accertare se sia lo stesso che il poeta Giammichele Nagonio 1444, ec.

Pini Valentino VII, 718.

Pino Cornelio pittore II, 407.

di Pino Marco, sua opera contro il Vasari IV, 728.

da Pins Giovanni VI, 1622. [p. 298 modifica]

Pio Secondo, suoi cominciamenti e suoi studi. diversi impieghi e onori a cui è sollevato VI, 993; sue opere 998; riceve la corona poetica 1002; protegge e fomenta gli studi 102.

Pio Quarto, suo pontificato VII, 19; fu vantaggioso alle scienze 48; fonda il seminario romano 199; chiama a Roma Paolo Manuzio 301; raccoglie codici per la Vaticana 327; pensa alla riforma del Diritto canonico 1145.

Pio Quinto (S.) protegge gli uomini dotti VII, 50; collegio da lui fondato in Pavia 173; accresce la biblioteca vaticana, 327.

Pio Alberto signor di Carpi, sua biblioteca, e vicende di essa VII, 344; notizie della sua vita, e difesa di esso contro le accuse dategli 422 ec.; sue virtù e suo carattere 431; sua premura nel coltivare e nel promuovere gli studi 433; uomini dotti da lui mantenuti in sua casa 434; fabbriche da lui erette in Carpi 437; sua contesa con Erasmo, e opera per ciò pubblicata 438, ec.; sua amicizia con Aldo Manuzio VI, 256, ec.

Pio Battista, notizie di esso e delle opere date da lui in luce VII, 2265; fa il supplemento al poema di Valerio Flacco II, 109.

Pio Manfredi signor di Carpi V, 796.

Pio Rodolfo cardinale, sua biblioteca VII, 344; elogio di esso ivi; antichità da lui raccolte, 366.

Piombino: Barsi Benedetto giureconsulto.

Piotti Giambattista giureconsulto VII, 1071.

Piovano Antonio interprete di Dante V, 744; e maestro di belle lettere 959.

Piovene Caterina poetessa VII, 1743.

Piperno: Leo Bernardino.

Pipino figliuolo di Carlo Magno, e re d’Italia III, 254; sua morte ivi.

Pipino Francesco domenicano, suoi viaggi V, 191; notizie della sua vita e delle sue opere 596; sua traduzione de’ Viaggi dei Polo IV, 133.

Pirckaimero, V. Renano Beato.

Pirovano Gabbriello, suo libro in difesa dell’astrologia VI, 596.

Pirro Rocco, sue opere VIII, 588, ec.

Pisa: Albizzi Bartolommeo francescano. da Bagno Pannuccio. Balbi Pietro. Bruschetto architetto. [p. 299 modifica] Buonaccorso. Buonagiuuta intendente dell’arabo. Buonanno architetto e scultore. Burgondio pisano. da Bari Francesco. Calefatti Pietro giureconsulto. Capezzali Bonavita. Chesio Bartolommeo. di Corvara Guido storico. Diotisalvi architetto. Drusi Lucio poeta. Fagi Fagioli Giovanni giureconsulto. Familiato Landino giureconsulto. Fibonacci Leonardo matematico. Giunta pittore. F. Guglielmo converso domenicano scultore. Lanfranchi Paolo poeta provenzale, secondo altri pistoiese. Marcelli Pucciandone poeta. Palmiri Mattia storico. da Pisa Andrea scultore e Nino suo figliuolo. da Pisa, ossia da S. Concordio, Bartolommeo certosino teologo. da Pisa Bernardo professor di teologia in Parigi. da Pisa Gallo, o Galletto, poeta. da Pisa Giovanni di Balduccio scultore. da Pisa Niccola e Giovanni suo figliuolo, architetti e scultori. da Pisa Pandolfo storico. da Pisa Pietro diacono, maestro di Carlo Magno. da Pisa Rainieri domenicano, poeta storico. da Pisa, ossia da Ripalta, Raniero certosino teologo. da Pisa Vangelista professore di etica. da Rivalla F. Giordano domenicano predicatore. Spina F. Alessandro domenicano (forse pisano), uno de’ primi fabbricatori d’occhiali. Spina Bartolommeo domenicano. Terramagnino giureconsulto. Tronci Paolo. Uguccioni vescovo di Ferrara canonista.

Pisa, se ivi fosse già aperta l’università nel secolo xiii IV, 117; professori di leggi che vi erano 118, 422; scrittori della Storia di quella città nel secolo xiii 492; nel secolo xiv V, 618; belle arti ivi rinate IV, 720; sua università, quando avesse principiato V, 103; privilegi ad essa accordati dai Pisani e dai romani pontefici 106; e dagl’imperadori 107; ridotta a nulla ivi; cattedra per la spiegazione di Dante ivi istituita 744; seguita la sua decadenza anche nel secolo xv VI, 121; rinnovata da’ Fiorentini 125; diverse traslazioni di essa 126; stato della medesima nel secolo xvi VII, 167; orto botanico ivi stabilito, 876, 889, ec.; suo fiorente stato nel secolo [p. 300 modifica] xvii VIII, 57; suo orlo botanico 432.

Pisa, professori che insegnarono nella sua università: Acangi Francesco. Accolti Francesco giureconsulto. Aggiunti Niccolò. Aldobrandini Silvestro giureconsulto. d’Andrea Giovanni. Angelio Pietro. Argentero Giovanni medico. degli Arsendi Rainieri. Averani Benedetto. Averani Giuseppe. Baldini Baccio medico. Baldo giureconsulto. Bartolini Baldo giureconsulto. Bartolo da Sassoferrato giureconsulto. Benedetto giureconsulto. Bellini Lorenzo. Benedetti Pietro maronita. Borelli Giannalfonso. Borro Girolamo filosofo. Buonamici Francesco filosofo. da Buti Francesco professor d’eloquenza. Calefatti Pietro giureconsulto. Carcano Leone Giambattista anatomico. Castellani Niccolò filosofo. Castelli D. Benedetto. Cesalpini Andrea. Chiaramonti Scipione. Chimentelli Valerio. di Ciaffo, o di Zaffo, Andrea giureconsulto. Cittadini Antonio filosofo e medico. Cocchi Antonio professor di canoni. Colombo Realdo anatomico. Corneo Filippo giureconsulto. Corti Francesco giureconsulto. Corti Matteo medico. Cosci Francesco canonista. da Cremona Albertino medico. da Cremona Francesco. Devio Filippo giureconsulto. Decio Luncellotto giureconsulto. Deto Ermenozzo giureconsulto. da Fagiano Clero e Gherardo giureconsulti. Fagioli Giovanni giureconsulto. Falloppio Gabriello anatomico. Fracassati Carlo. Galilei Galileo. Gaudenzi Paganino. Ghini Luca medico. Guidi Guido il vecchio medico. Guido il giovane medico. Leoni Pietro medico. Liccio Fortunio. Lippi Lorenzo. dal Maino Giasone giureconsulto. Malpigli Marcello. Malevolti Girolamo giureconsulto. Mandelli Jacopo giureconsulto. Marchetti Alessandro. Manuzio Aldo figliuol di Paolo. Mazzoni Jacopo filosofo. Medici Ansuini giureconsulto. Mercuriale Girolamo. Michelini Famiano. da Montecatino Ugolino medico. Matta Giorgio canonista. Nifo Agostino filosofo. Nobili Flaminio filosofo. Noria Arrigo agostiniano, poi cardinale. Olziniano Girolamo giureconsullo. del [p. 301 modifica] Papa Giuseppe. Paterno Bernardino. Porzio Simone filosofo. da Portovecchio Bartolommeo. Punzanelli Antonio anatomico. Ramponi Francesco giureconsulto. Renaldini conte Carlo. Renieri D. Vincenzo monaco olivetano. Robortello Francesco professor d’eloquenza. Rossetti Donato. Ruini Carlo giureconsulto. Sadoleto Giovanni giureconsulto. Sandro Filino canonista. Sermoneta Alessandro medico. Soccini Mariano il giovane giureconsulto. Soccino Bartolommeo giureconsulto. Soderini Francesco cardinale canonista. Strozzi Ciriaco e Chirico filosofo. Strozzi Roberto canonista. di Tigrino Francesco giureconsulto. Tommai Pietro giureconsulto. Vegri Gianfrancesco. Verini Francesco il vecchio e il giovane filosofo. Vigna Domenico botanico. Uliva Antonio. Zanettini Girolamo giureconsulto.

Pisa, scuole sacre che ivi erano nel x secolo III, 277; codice delle Pandette ivi già serbato, V. Pandette; se ivi fosse nel secolo xii scuola di legge e di medicina 594, 640; suo duomo, ed altre magnifiche fabbriche ivi innalzate 672, 678; Accademie ivi fondate VII, 234.

da Pisa Andrea scultore, notizie della sua vita V, 976.

da Pisa Bartolommeo domenicano, sue opere V, 231, 357.

da Pisa Bartolommeo francescano, V. Albizzi Bartolommeo. da Pisa Bernardo professor di teologia in Parigi III, 446.

da Pisa Fernello medico V, 411.

da Pisa Gallo, o Galletto, poeta italiano IV, 584.

da Pisa Giovanni di Balduccio, scultore V, 978.

da Pisa Leonardo, V. Fibonacci.

da Pisa Niccola e Giovanni suo figliuolo, architetti e scultori famosi IV, 722.

da Pisa Pandolfo, sue Vite dei Papi III, 485.

da Pisa Pietro diacono maestro di gramatica di Carlo Magno III, 228; considerato come il primo fondatore delle scuole di Parigi 249; sue poesie 348.

da Pisa Rainieri domenicano, suo poema latino che contiene la Storia di Pisa V, 618; il Muratori crede ch’ei sia lo [p. 302 modifica] stesso che Raniero autore di un libro intitolato Pantheologia .

da Pisa, ossia da Ripalta, Raniero certosino teologo, sua Pantheologia V, 231.

da Pisa Vangelista professore di etica VI, 1158.

Pisano Vittore pittore VI, 1752.

Piscina nel regno di Napoli: Marso Pietro e Paolo poeti.

Pisone storico romano I, 266.

Pistofilo Buonaventura, ministro di Alfonso Primo. duca di Ferrara protettore de’ dotti VII, 62; sua biblioteca 348; suo muse 372.

Pistoia: Abbracciavacca Meo poeta. Bellebuono Matteo. Bracciolini Francesco. Colucci Benedetto. Fortiguerra Scipione. Lanfranchi Paolo poeta provenzale. da Montemagro Buonaccorso poeta. Pacichelli Giambattista. da Pistoia Antonio poeta. da Pistoia Cino canonista. da Pistoia Leonardo domenicano matematico. Salvi Michelangelo. Selvaggia poetessa. Sozomeno prete, canonico e storico. Villani Niccolò. Zenoni Zenone poeta.

Pistoia, studio di leggi ivi aperto IV, 118; Accademia ivi formata VII, 236; scrittori della sua Storia nel secolo xiv V, 618, nel secolo xv VI, 1040; nel secolo xvii VIII, 590.

da Pistoia Antonio, suoi drammi VI, 1316, ec.

da Pistoia Cino IV, 587; V, 98; notizie della sua vita 450; se sia stato professore in Bologna 452; che debba credersi d’una lettera da lui scritta al Petrarca 453; e di una scritta a lui dal Boccaccio 826; fatto favoloso che di lui si narra 465; sua morte 457; sue opere 458; sue poesie 755; se fosse maestro del Boccaccio 827.

da Pistoia Cino (diverso dal detto) canonista V, 567.

da Pistoia Leonardo domenicano astronomo IV, 254.

Pitali Pietro, sue Effemeridi VII, 707; scrive sul Calendario 719.

Pittagora se fosse etrusco I, 72, ec.; non nacque in Italia, ma vi fece lunghissima dimora 84, ec.; se si possa certamente sapere ciò che alla vita e alla dottrina di lui appartiene 86; a qual tempo vivesse ivi; prodigii che gli vengono [p. 303 modifica] attribuiti 87; fu il primo a prendere il nome di filosofo ivi; sue scoperte nella filosofia e nella matematica 94; discepoli 96, ec.; vicende della sua setta 99; versi aurei a lui attribuiti, forse sono di Empedocle 149; sua filosofia seguita da molti in Roma 257.

Pittagora di Reggio scultore insigne I, 176; vincitor di Mirone ivi; se fosse maestro di Lisippo 177.

Pittagora Leontino scultore insigne assai lodato da Plinio I, 177.

Pittagorici illustri I, 98.

Pitti Buonaccorso, sua Cronaca VI, 1038.

Pittori Bigo Lodovico poeta VI, 1369; sue prediche VII, 2342.

Pittori illustri a’: tempi de’ primi Cesari II, 406, ec.; de’ bassi secoli, V. Pittura.

Pittura quando cominciasse tra i Greci I, 42; prima che dai Greci fu coltivata in Italia dagli Etruschi 43; in essa eccellenti alcuni della Magna Grecia e della Sicilia 177, ec.; se da’ Romani si esercitasse 596; pitture antiche trasportate a Roma 598; nuove invenzioni intorno ad essa a’ tempi dei primi Cesari II, 389; si comincia a dipinger sul marmo, e a contraffarne le macchie 396; in quale stato ella fosse allora in Roma 406; e ne’ secoli seguenti 516, ec., 700; stato di essa a tempo dei Goti III, 118; non mai perita affatto in Italia, e pruove d’essa a’ tempi de’ Longobardi 219; nel ix e x secolo 389; nell’xi e nel xii 663; se fosser tutte opere di pittori greci 221, 665, 671; come e per cui opera si cominciasse a render migliore IV, 726; pitture più antiche di Cimabue 730, ec.; stato di essa nel secolo xiv V, 980; nel secolo xv VI, 1750; pittori più celebri ivi; nel secolo xvi VII, 2360, ec.;nel secolo xvii VIII, 783; pittura a olio quando trovata VI, 1754, ec.; scrittori di essa VII, 827.

Pituanio Lucio astrologo, precipitato da un’alta rupe II, 306.

da Piumazzo Pellegrino professor di filosofia in Bologna IV, 307.

Pizio legislatore antico I, 134.

da Pizzano Cristina, notizie della sua vita V, 667; suoi studi, e [p. 304 modifica] onori da lei ricevuti 669; sue opere ivi, ec.

da Pizzano Tommaso astrologo, notizie della sua vita V, 318, ec.; chiamato alla sua corte da Carlo Quinto re di Francia e sommamente onorato ivi.

Pizzicolli Ciriaco, V. d’Ancona.

Pizzigani Francesco e Domenico, loro mappa nautica VI, 321.

Placido monaco di Nonantola, sua opera III, 478.

Planerio Giovanni medico cesareo VII, 1011.

Plastica, Etruschi in essa eccellenti I, 53, ec.

Plateario Matteo; sue opere mediche III, 590; medico in Salerno IV, 315.

Platina Bartolommeo, brighe da lui avute con Paolo Secondo VI, 104, 161, ec.; fatto custode della biblioteca vaticana 214; notizie della sua vita e dei suoi studi 403; anniversario solenne a lui celebrato 473; sue vite de’ papi 475; sua Storia di Mantova 1124; altra sua opera 476.

Platone viene in Italia per apprendere la dottrina pitagorica I, 98; si fa bello delle altrui fatiche ivi; discepolo di Archita da Taranto, a cui deve la vita 107; biasima l’eloquenza di Gorgia, e perchè 161; suoi viaggi in Sicilia 182; studio della sua Filosofia nel secolo xiv V, 232; sua accademia rinnovata in Firenze VI, 153, ec., 544; VII, 226, ec.; da chi difeso e illustrato 653, ec.; Filosofia di esso coltivata con grand’ardore V, 544, ec. 545; contesa nata per la preferenza tra lui e Aristotele 520, ec.; nomi dei principali Platonici fiorentini 544, ec., 561; sua filosofia quasi abbandonata in Italia nel secolo xvi VII, 609; professata però da alcuni 653, ec.

Platonica, V. Accademia Platonica.

Plauto M. Accio, notizie della sua vita, e sue diverse vicende I, 226; Commedie da lui composte 227; diversi e contrarj pareri che di esse si son recati ivi, ec.; confronto di lui con Terenzio 335, ec.

Plauzio celebre giureconsulto II, 345.

Pletone Gemisto, V. Gemisto.

Plinio C. Secondo il vecchio, contesa intorno alla sua patria II, 281; notizie della sua vita e [p. 305 modifica] delle sue cariche 184; sua morte ivi, ec., pref. xvii, ec.; suo studio indefesso, e molte opere da lui composte 286, 362, sua Storia naturale e giudizio di M. Buffon intorno ad essa 288; nuova traduzione francese pubblicatane in Parigi 290; se la prefazione alla Storia naturale sia di Plinio 291; se egli fosse ateo ivi; spiegazione di un suo passo difficile sull’Arte di fondere 387, ec.; se fosse il primo tra’ Romani che scrivesse di medicina I, 516; suo passo intorno l’origine della pittura 43; sua Storia naturale illustrata nel secolo xv VI, 731, 1212, 1404, 1598, 1625; nel secolo xvi VII, 864, ec.

Plinio C. Cecilio Secondo. detto il giovane, sua lettera sulla morte di Silio Italico II, 117; soccorre di danaro Marziale 139; dona una copiosa somma di danaro alla figlia di Quintiliano 186; notizie della sua vita 191; suo egregio carattere 193; sua premura nel coltivare e nel fomentare gli studi 195; contribuisce all’npnmento d’ima pubblica scuola in Como 196, 528; vi apre ancora una pubblica biblioteca 532; altre sue liberalità a vantaggio della sua patria 533; opere da lui composte 197, ec.; lettera in favor di Svetonio 233; lettera nella morte di C. Fannio 245, ec.; lettera in lode di Giulio Genitore 363, ec.; sull’aprimento delle scuole in Como 529; se aprisse, o dotasse una biblioteca in Milano, o in Como 533.

Plotino filosofo, grandi applausi da lui avuti in Roma, secondo Porfirio II, 484; se debbasi credere a tai racconti 485.

Plozio Lucio Gallo, notizie della sua vita, e stima che aveane Cicerone I, 560; fu il primo retore che usasse, insegnando. della lingua latina 561; gravi abbagli dell’ab. Longchamps nell’elogio di questo retore pref. 22, 563.

Plutarco, notizie della sua vita e delle sue opere II, 302; troppo lodato da alcuni 303, ec.

Pneumatici, nuova setta di medici introdotta in Roma II, 314.

Pocapaglia antico interprete dei Canoni III, 658.

Pocianti Michele, sua [p. 306 modifica]Sto Storia deli’ Ordin de’ Servi VII, 607; altre sue opere 1510.

Poderico Francesco poeta VI, 1433.

Poemi didascalici scritti, prima che da altri. da’ Siciliani I, 148; altri introdotti in Roma da Ennio 225; Lucrezio fu il primo a scrivere in versi un sistema filosofico 279; altri poemi di queste genere VII, 1780; poemi epici, se debba credersene primo scrittore latino Livio Andronico I, 208; questa lode deesi ad Ennio 210, 224; V. Virgilio; epici e romanzeschi italiani, chi ne fossero i primi autori VI, 1283, ec.; poemi epici del secolo xvi VII, 1829; del secolo xvii VIII, 711, ec.; poemi romanzeschi del secolo xvi VII, 1802, ec.; del secolo xvii VIII, 714, ec.; poemi eroico-comici, loro scrittori e da chi usati primamente ivi, ec.; poemi morali e biblici VII, 1795, ec.; poemi storici 1792, ec.

Poemi sacri VII, 2105, ec.; didascalici 1780, ec.; epici 2141, ec.; drammatici 2144, ec.

Poesia, quanto promossa dagli Estensi VII, 80.

Poesia burlesca, credesi che il primo autore ne fosse Rintone siracusano I, 152.

Poesia degli Etruschi I, 69; dei popoli della Magna Grecia e dell’antica Sicilia 134, ec.; de’ Romani 202, ec.; 274.

Poesia giocosa o bernesca VII, 1756, ec.

Poesia italiana, quando e dove nascesse III, 516; quando se ne trovino le prime vestigia 522, 533; se nascesse dalla poesia provenzale 526; esame de’ due più antichi saggi di essa, che da alcuni si producono 533; quando e da chi cominciasse ad essere con fervor coltivata IV, 560, ec.; serie de’ poeti che in essa si sono esercitati 563; stato di essa nel secolo xiv V, 706, ec.; nel secolo xv VI, 1125, ec.; nel secolo xvi VII, 1644; versi di nuova foggia introdotti 1961; conosciuta in Francia nel secolo xvi 1784; quando cominciasse a corrompersi 1895; scrittori delle leggi di essa 2313; stato di essa nel secolo xvii VIII, 659, ec.

Poesia latina dalla morte d’Augusto fino a quella d’Adriano II, 87, ec.; dalla morte di Adriano fino a’ principii di [p. 307 modifica] Costantino 437, ec.; sotto Costantino e gli altri imperadori seguenti 640; per qual ragione gli scrittori di poesia nei secoli bassi sian meno incolti de’ prosatori 241; stato di essa a tempo de’ Goti III, 69; a tempo de’ Longobardi 200; coltivata da molti nel ix e x secolo 336; nell’xi e nel xii 496, ec.; poco coltivata IV, 631; nomi di quelli che la coltivarono ivi, ec.; stato di essa nel secolo xiv V, 873; gran numero de’ suoi coltivatori ivi, ec.; nel secolo xv VI, 1331; nel secolo xvi VII, 1971; nel secolo xvii VIII, 747, ec.

Poesia lirica perfezionata tra’ Greci da Stesicoro I, 138; introdotta tra’ Romani e perfezionata da Orazio 298, ec.

Poesia maccaronica da chi trovata VII, 2148.

Poesia marinaresca VII, 1780.

Poesia pastorale è ritrovamento dei Siciliani I, 136, ec., 145, ec.; primi autori di poesie italiane di questo genere VI, 1293; altre poesie pastorali VII, 1921.

Poesia pedantesca VII, 1764.

Poesia pescatoria VII, 1778.

Poesia provenzale, principii di essa III, 516; se sia più antica dell’italiana 518; se ne trovano esempj verso la fine dell’xi secolo 513; usata anche da molti Italiani 527; Vite favolose de’ poeti provenzali ivi, ec.; IV, 514; onde essi avessero origine 515; coltivata da molti in Italia 60, ec., 514; lor maniera di poetare 517, ec.; perchè essa fosse coltivata da tanti 560, ec.; se in essa si componessero drammi 620; quando cessasse in Italia 560, VI, 1224; lingua da chi coltivata 1262; Storia de’ Poeti provenzali pubblicata dall’abate Millot, e ragguaglio di essa V, 701; contesa intorno al loro valore III, 519; di quali provincie fossero 522; se fossero i primi a unir la musica alla volgar poesia 560.

Poesia satirica VII, 1753; V. Satira.

Poesia teatrale tra gli Etruschi I, 69; quanto coltivata da’ Siciliani 149; prima d’ogni altra introdotta in Roma, in qual tempo e da chi 203; qual fosse ne’! primi tempi, V. Tragedie; perchè tra’ Romani a’ tempi di Augusto non ascendesse a più alto grado [p. 308 modifica] 355, ec.; poco felicemente coltivata sotto i primi imperatori II, 151; e molto meno sotto i seguenti 445, 658; che debba intendersi sotto tal nome IV, 617; a qual tempo si rinnovasse in Italia 619, ec.; suo stato nel secolo xiv V, 925; poesia teatrale nel secolo xvi VII, 1867; drammi pastorali e drammi musicali 1921, ec., 1942, ec.; introdotta in Francia e in Allemagna 1914, 1950; scrittori di tal poesia del secolo xvii VIII, 727, ec.; V. anche Teatro.

Poetesse del secolo xiv V, 867, ec.; del secolo xv VI, 1262, ec.; del secolo xvi VII, 1718, ec; del secolo xvii VIII, 701, ec.

Poeti in gran numero sotto i primi imperadori II, 148; ma poco curati 149; loro numero si sminuisce 439; poeti importuni spesso ad Augusto I, 359; poeti incoronati nel secolo xv VI, 1438, ec.; lor numero eccessivo 1448.

Poetica, scrittori di essa VII, 2152, ec.; VIII, 757, ec.

Poetino soprannome, a chi dato VII, 2006.

dal Poggetto cardinale Bertrando cacciato da Bologna V, 81, ec.

Poggiali Cristoforo lodato VI, 1259; VII, 917, 1178, 1250, 1418, 1528, 1715, 1886, 2344.

Poggiano Giulio maestro del cardinale de’ Nobili VII, 41; sue Orazioni e Lettere 498, 2321.

da Poggio Giovanni teologo domenicano V, 249.

Poggio fiorentino, codice intero di Livio da lui rammentato I, 452, ec.; scuopre molti codici di antichi autori VI, 178; antichità da lui raccolte 298; sua invettiva contro Jacopo Zeno 477; sua lite con Giorgio di Trabisonda 531; con Lorenzo Valla 1556; suo trattato degli antichi edificii di Roma 558; notizie della sua vita 1023; guerre da lui mosse a molti eruditi 1027, ec.; sue opere, e suoi figliuoli 1030, ec.

Poggio Jacopo, figliuolo di Foggio fiorentino. dà l’ultima mano alla Storia del padre, e la traduce in italiano VI, 1031.

Polcastro Girolamo Antonio figlio di Sigismondo VI, 665.

Polcastro Sigismondo medico, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 665. [p. 309 modifica]

Poleni Giovanni, sue ricerche intorno a Frontino II, 310.

da Polenta Guido Novello, notizie della sua vita e de’ suoi studi VI, 74; sepolcro da lui innalzato a Dante 726.

Polentone Secco, notizie di esso e delle sue opere VI, 1145; sua commedia 1299.

Poli Donato poeta latino VII, 1985.

Polibio, quando e perchè venisse a Roma I, 241; amato sommamente dal giovane Siciliano Africano, lo volge agli studi 242; lo storico Livio non gli si mostra abbastanza grato 450.

Police Conforto, sua Storia V, 651.

Policleto filosofo messinese I, 181.

Polidamo Valentiniano VII, 1498.

Polignac cardinale, suo Antilucrezio I, 282.

Politi Adriano, sue opere VIII, 770.

Politi Lancellotto domenicano. detto poi Ambrogio Catarino, V. Catarino.

Politica, scrittori di essa VII, 857, ec.

de’ Politici Accademia in Bologna VII, 220; altra in Reggio, V. degli Accesi.

Poliziano Angiolo, sua opinione intorno alle Pandette pisane III, 102; diligenze da lui usate nel confrontare tra loro diversi codici VI, 253; sua lettera sulla morte di Lorenzo de’ Medici 57; sue contese con Niccolò Leoniceno 721; con Bartolommo Scala, 1035; con Giorgio Merula, 1089, 1612; con Domizio Calderino 1633; con Paolo Cortese 450, ec.; sue collazioni delle Pandette 351; suo valore nella poesia italiana 1235, ec.; suo Orfeo quando rappresentato 1327; nuova e più esatta edizione fattane 1398; sue poesie latine e greche 1407, ec.; elogio di esso 1408, ec.; sua vita, suoi studi ed impieghi 1604, ec.; onori da lui ricevuti, 1609; sue opere ivi, ec.; accuse a lui date 1612, ec.; sua morte 1617.

Polla Argentaria moglie di Lucano, poetessa II, 107.

Pollini Girolamo VII, 595.

Pollione Asinio, V. Asinio.

Pollione Trebellio storico II, 468.

Polo da Girgenti scrittore di storia I, 167.

Polo Marco. diverse edizioni dei suoi Viaggi IV, 131; in qual lingua ei ne scrivesse la relazione [p. 310 modifica] 132, ec.; vicende dei viaggi intrapresi da lui, e da Niccolò e Matteo suoi padre e zio 135, ec.; confronto della lor relazione colle Storie di quella provincia 141, ec.; quando ei la scrivesse 145, ec.; esame e apologia di essa 147, ec.; elogi a lui fatti 155, ec.; s’ei sia autore d’una carta geografica in S. Michel di Murano 157, ec; se a lui si debba l’ago calamitato 286, ec.

Polo Reginaldo cardinale, studia in Padova VII, 443.

de Pomis David VII, 1581.

Pompeo il grande, protettor dello lettere e degli uomini dotti I, 580; onori da lui renduti a Posidonio ivi; solito a declamare 566.

Pompeo Festo gramatico II, 633.

Pompeo Leneo traduce in latino i libri di medicina scritti da Mitridate I, 516.

Pompeo Macro destinato da Augusto alla cura delle pubbliche biblioteche I, 587.

Pompeo Saturnino poeta II, 144; e oratore 202; e storico 244.

Pompeo Sesto assai versato nella geometria I, 501.

Pompeo Trogo, V. Trogo.

Pomponazzi Pietro. deriso dal Fiandino VII, 406, notizie della sua vita 614; sue opere e loro carattere 619, ec.; come pensasse intorno all’anima e alla Religione 621, ec.; VI, 713.

Pomponio bolognese scrittor di favole atellane II, 152.

Pomponio Marcello, V. Marcello M. Pomponio.

Pomponio Mela, V. Mela.

Pomponio Secondo scrittor di tragedie, notizie della sua vita II, 152, ec.

Pomponio Sesto celebre giureconsulto, notizie a lui appartenenti II, 331, 500.

Pomposa, monastero copiosa biblioteca ivi raccolta III, 464; in esso Guido d’Arezzo introduce il suo nuovo sistema di musica 560.

Pona Francesco, sue opere VIII, 431.

Ponino professor di gramatica V, 941.

Pontano Gioviano, capo dell’Accademia napolitana VI, 167: suoi studi astronomici 591; sue opere di filosofia morale e nuove opinioni in esse inserite 639; sua vita e diverse vicende 1422, ec.; sue poesie 1427. [p. 311 modifica]

Pontano Guglielmo giureconsulto VII, 1054.

Pontano Lodovico. detto Romano, giureconsulto, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 766.

Pontano Tommaso professore di belle lettere VI, 207, 980.

da Ponte Domenico canonista VI, 891.

Ponte P. Giacomo lodato VII, 1218.

da Ponte Oldrado giureconsulto, notizie della sua vita e delle sue opere V, 432.

Pontico Virunio, notizie della sua vita e delle sue opere VI, 1435, ec., 1567; sua contesa con Pandolfo Collennuccio 721.

Pontormo in Toscana: Laborante cardinale raccoglitor di Canoni.

pontremoli: Pistofilo Bonaventura.

Ponzetti Ferdinando cardinale, sue opere VII, 648.

Porcacchi Tommaso, sua opera sulle Isole VII, 1175; notizie di esso e delle sue opere 1286, ec., 1504, 2343.

Porcellio storico e poeta, notizie della sua vita e delle opere da lui composte VI, 1052, ec.

Porcheron, sua edizione dell’Anonimo geografo di Ravenna III, 370.

Porcia Lodovico, sua opera in lingua francese V, 699.

Porcio Latrone retore famoso, suo carattere II, 355, ec.; sua morte 356.

Pordenone nel Friuli: Amalteo Attilio. Amalteo Aurelio. Amalteo Cornelio. Amalteo Francesco. Amalteo Giambattista. Amalteo Girolamo. Amalteo Giulio. Amalteo Marcantonio. Amalteo Ottavio. Amalteo Paolo. Carretto Pietro. Licino Gianantonio pittore. Mantira Francesco Maria giureconsulto cardinale. da Pordenone B. Odorico. Rosaccio Giuseppe.

Pordenone, sue scuole V, 139; Accademia ivi istituita VII, 272, ec.

da Pordenone Odorico, notizie della sua vita e de’ suoi viaggi V, 184, ec.; confronto delle diverse edizioni di essi 185, ec.

Porfirio filosofo, qual fede meriti nei suoi racconti II, 484 ec; notizie della sua vita 487; se debbasi ammettere un altro Porfirio siciliano da lui diverso 488.

Porfirio Ottaviano poeta, lettera scrittagli da Costantino II, 651; notizie della sua vita e delle sue opere ivi.

da Pornasio Rafaello [p. 312 modifica] domenicano, sue opere VI, 423, ec.

Portino Gandolfo, sue rime VII, 1676.

Porro Pietro Paolo stampatore e orefice VII, 314.

Porta Giambattista, notizie della sua vita. de’ suoi studi e delle sue opere VII, 734, ec., 759; sue invenzioni 738, ec.; altro dello stesso nome 2103.

da Porta Ravegnana Jacopo giureconsulto, V.Jacopo da Porta Ravegnana.

da Porta Ravegnana Ugo giureconsulto, V. Ugo da Porta Ravegnana.

Portal suoi errori III, 582; IV, 71, 344, ec., 348, 353; V, 385; VI, 659, 688, 694, ec., 729; VII, 938, 953, 1025, 1037; VIII, 449, 451, 477.

Portenari Angelo, sua Storia VIII, 593.

Portici introdotti dagli Etruschi I, 57.

Portico che dicasi raddirizzato in Roma 11, 381.

Porto Virgilio VII, 2039.

Porto Benedetto poeta latino VII, 2036.

Porto Emilio figlio di Francesco VII, 1600.

Porto Francesco, sua vita e suoi studi VII, 1598.

Porto Giovanni giureconsulto VI, 764.

da Porto Leonardo, sue opere sulle misure degli antichi VII, 1262.

Portogruaro nel Friuli: Delminio Giulio Cammillo oriondo da Delminio città della Dalmazia.

portogruaro, sue scuole V, 139.

Porzio Cammillo storico VII, 1477; e poeta 1981.

Porzio Cammillo oratore VII, 1981.

Porzio Luca Antonio, sua vita e sue opere VIII, 480.

Porzio Simone scrittore del secolo xvi, notizie di esso e delle sue opere VII, 630, ec.

Porzio Simone scrittore del secolo xvii, suo Dizionario latino greco-barbaro e letterale VIII, 659.

Poschiavo nella Valtellina: Gaudenzi Paganino.

Possevino Antonio, notizie dei primi suoi studi, suoi impieghi, sue opere, e giudizio di esse VII, 1544, ec.

Possevino Antonio il giovane, sua Storia VIII, 600.

Possevino Giambattista, notizie di esso e delle sue opere VII, 849.

Possidonia, V. Pesto.

Possidonio filosofo storico I, 469; onorato da Pompeo 590.

Postello Guglielmo, se prevenisse Teseo Ambrogio nell’illustrare le lingue orientali VII, 1561. [p. 313 modifica]

Postumio Aulo, abuso ch’ei fa della lingua greca I, 245.

Postumo Guido, notizie di esso e de’ suoi poemi VII, 1995.

Potamone da Mitilene retore in Roma a’ tempi di Tiberio II, 378; altro fondatore della setta eclettica 483.

Potone abate, pitture fatte per suo comando III, 221.

Pozzetti P. Pompilio lodato VI, 615.

Pozzo Andrea, sua vita e sue opere VIII, 408.

dal Pozzo comm. Cassiano VIII, 106, ec., 431.

dal Pozzo Jacopo ed altri VI, 763, 796.

dal Pozzo Jacopo cardinale, suo elogio VII, 1138.

Pozzo Modesta veneziana, poetessa che prese talvolta il nome di Moderata Fonte VII, 1729.

dal Pozzo Paride giureconsulto VI, 794.

Pozzuoli, suo teatro II, 525; letteratura di quegli abitanti ivi.

da Prato Pileo cardinale fonda un collegio in Padova V, 100.

Prati Gio. Filippo giureconsulto VIII, 494.

Prato in Toscana: Acquettini Giovanni. Paolo detto il Geometra. da Prato Arlotto dell’Ordine de1 Minori. da Prato Convolinole, o Convenevole, poeta. da Piato Felice agostiniano. da Prato Sassuolo. Ristori Giuliuno carmelitano. Semintendi Arrigo poeta.

da Prato Arlotto, se fosse il primo autore delle Concordanze della S. Scrittura IV, 223.

da Prato Convennole, V. Convennole.

da Prato Felice dotto nell’ebraico VII, 1578.

da Prato Girolamo, sua spiegazione dell’epitaffio dell’arcidiacono Pacifico III, 379.

da Prato Jacopo Modesto VI, 1607.

da Prato Sassolo, notizie di esso VI, 1486.

da Prato Tommaso, sue tragedie VI, 1302.

Pratovecchio in Toscana: da Pratovecchio Antonio giureconsulto. da Pratovecchio Bartolomeo professor di gramatica. da PratoveccIno Donato.

da Pratovecchio Antonio giureconsulto, sua vita e suoi studi VI, 773. ec.

da Pratovecchio Bartolommeo professor di gramatica VI, 1629.

da Pratovecchio Donato, V. da Casentino.

Predicatori, loro Ordine se fossero esiliati da Parigi per opera di Pietro d’Abano V, 291.

Predicatori del secolo xiii [p. 314 modifica] come essendo sì rozzi avessero una sì efficace eloquenza IV, 705; in quel lingua si predicasse nel secolo xiii 707; Predicatori più celebri del secolo xv VI, 1661; in qual lingua predicassero 1696, V. Eloquenza.

Prendilacqua Francesco, sua vita di Vittorino da Feltre VI, 1481; sua orazione 1491.

Prepositivo lombardo, teologo in Parigi, notizie della sua vita e delle sue opere IV, 200.

de’ Prestinari Guidotto poeta e gramatico VI, 122; VII, 2098.

del Prete Ugolino, notizie della sua vita e delle sue opere IV, 392.

Preti Girolamo, notizie di esso e delle sue poesie VIII, 675, ec.

Pretori, loro autorità nel formare le leggi II, 343.

de’ Preunti Guido professore in Bologna V, 85.

Priapeia, chi siane autore I, 310.

da Prierio Silvestro, un de’ primi impugnatori di Lutero, notizie di esso VII, 411, ec.

Prignani Paganelli Bartolommeo, notizie di esso e saggio delle sue poesie VI, 1370, ec.

Primaticcio Francesco pittore, elogio di esso VII, 2399.

Principi. loro favore verso gli studi se, e come giovi a promuoverli II, 4, 27, ec.

Princivalle Giuliano poeta latino VII, 2094.

de’ Priori Vetturino professore di belle lettere in Alba, notizie di esso VI, 1626, ec.

Priscianese Francesco, sue opere gramaticali VII, 2279.

Prisciano filosofo II, 671.

Prisciano Peregrino, sue Storie smarrite VII, 1386.

Prisco Accio pittore II, 407,

Prisco C. Lutosio poeta ucciso per ordine del senato II, 142.

Prisco Jaboleno celebre giureconsulto II, 337.

Prisco Nerazio giureconsulto II, 337.

Prividelli Girolamo giureconsulto VII, 1054.

Priuli Alvise, sue Rime VII, 1686.

Priuli Beniamino, sua Storia VIII, 606.

Priuli Luigi eletto vescovo di Brescia VII, 485.

Proba Faltonia, V. Faltonia.

Probo imperadore, suo egregio carattere e suo breve impero II, 432.

Probo M. Valerio gramatico, notizie della sua vita e delle sue opere II, 350.

di Procida Giovanni [p. 315 modifica] autore della congiura rontro Carlo Primo IV, 16.

Procolo Eutichio, V. Eutichio.

Procolo famoso giureconsulto II, 337.

Procolo maestro di M. Aurelio II, 417.

Procolo poeta ligure e forse milanese II, 654.

Procopio, lo storico, se fosse medico III, 93.

Proculeiana, setta di giureconsulti II, 332, ec.

Proeresio sofista cristiano abbandona la cattedra anziché la religione II, 574; notizie della sua vita 615.

Professori delle arti liberali ricevon da Cesare il diritto della cittadinanza I, 433; professori delle scienze, loro numero fissato da Antonino II, 412; privilegi loro accordati da Costantino e da altri 565; legge di Giuliano per la loro scelta 572; stipendj loro tolti 585; legge di Teodosio Secondo e di Valentiniano Terzo intorno al lor numero se appartenga a Roma 588, ec.

Properzio Sesto Aurelio, notizie della sua vita I, 310; contese sulla sua patria 311, ec.; non fu il ciarlone deriso da Orazio ivi; sue poesie e suo stile ivi.

Prospettiva, scrittori di essa nel secolo xvi VII, 750, ec.

Protagora legislatore de’ Turj I, 134.

Provenzali, V. Poesia Provenzale.

Prudenzio Aurelio Clemente poeta, elogio di esso II, 652.

Publicio Jacopo professor di gramatica VI, 1630.

Publio Siro scrittor di mimi, notizie della sua vita I, 353.

Pucci Antonio, notizie della sua vita e delle sue poesie V, 863.

Pucci Francesco poeta e gramatico VI, 1433, 1607.

Puccinelli D. Placido, sue opere VIII, 218, 596.

Puccini ab. Tommaso, sua lettera a schiarimento del passo di Plinio, sulla decadenza dell’arte di fondere II, 389, ec.

Pudente gramatico in Bergamo I, 556.

Pudente L. Valerio fanciullo di 13 anni coronato ne’ combattimenti poetici II, 147, ec.

della Pugliola Bartolommeo, sua Cronaca di Bologna V, 662; VI, 1130.

Pulci Bernardo, Luca e Luigi fratelli, notizie di essi e delle lor poesie VI, 1285, 1305.

Pulice, V. Police. [p. 316 modifica]

Pupieno Massimo, suo breve impero II, 428.

Puricelli Giampietro, sua vita, suoi studi, e opere da lui pubblicate VIII, 96, ec.

Puscolo Ubertino poeta VI, 1352.

della Pusterla Anselmo va agli studi in Francia III, 448.

Puteolano Francesco, notizie di esso e delle sue opere VI, 1538.